Come utilizzare e conservare i cachi

Tramite: O2O 01/02/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come utilizzare e conservare i cachi

L'autunno è il periodo dell'anno in cui si ha la produzione di frutti unici, gustosi e speciali. Infatti, in questa stagione è possibile assaporare fichi, datteri e cachi. Alcune persone non sono amanti dei cachi; probabilmente ciò è dovuto al fatto he non sanno come utilizzarli e conservali. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come utilizzare e conservare i cachi nella propria cucina.

25

Scegliere i cachi con un colorito brillante

La prima cosa da fare è quella di imparare a scegliere i cachi. Essi si possono comprare presso i mercatini rionali vicino casa; in questo modo si riesce anche a risparmiare un po' di denaro. Infatti, in questi mercatini i prezzi sono contenuti ed è possibile anche contrattare. Il frutto deve: essere grande poco più di una mela e presentare un colorito arancione brillante, possibilmente senza macchie. Inoltre, deve avere ancora il gambo verde attaccato ed una consistenza compatta al tatto.

35

Lasciare i cachi a temperatura ambiente per la maturazione

Per la conservazione dei cachi maturi in cucina bisogna prestare molta attenzione. Questi frutti sono molto gustosi, ma sono anche delicati per cui è opportuno lasciarli nelle apposite confezioni di polistirolo o di cartone dove ogni frutto è alloggiato in un singolo vano. In frigorifero, nello scomparto di frutta e verdura, i cachi maturi si possono conservare al massimo per 2/3 giorni. A temperatura ambiente i cachi maturi durano 1 giorno. Quando il frutto non è ancora maturo deve stare a temperatura ambiente insieme ad una mela fino a quando non giunge a completa maturazione. I cachi bisogna metterli sempre a testa in giù in quanto la parte superiore è più dura di quella inferiore; così facendo il peso non rovina il frutto.

Continua la lettura
45

Mangiarli dopo averli lavati o preparare una marmellata

I cachi sono dei frutti dolci che si possono mangiare dopo averli lavati sotto l'acqua del rubinetto, aver tolto il gambo verde, la buccia ed i piccolissimi semi interni. In alternativa è possibile la preparazione di una marmellata. In questo caso bisogna avere a disposizione circa 1 kg di cachi, 1/2 kg di zucchero ed il succo di mezzo limone. Successivamente si devono lavare e tagliare i cachi a pezzetti; poi, si fanno cuocere in una pentola con lo zucchero e il succo di limone per circa 2/3 ore. Bisogna mescolare continuamente per evitare che la marmellata si attacca al fondo della pentola. Poi, si deve versare la marmellata nei barattoli di vetro a chiusura ermetica. In Sicilia i cachi si utilizzano per fare una crema con olio e sale; essa si usa da accompagnamento alle carni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la mousse di cachi alla cannella

In autunno, quando maturano i cachi, è una delizia per il palato poter preparare e soprattutto gustare delle sane e gustose ricette con questo frutto! I cachi però sono poco usati nelle pietanze e vengono serviti di solito solo come frutta a fine pasto...
Dolci

Pancake morbidi ai cachi

La colazione del mattino può diventare golosa e sorprendente, portando a tavola dei morbidi pancake. Si tratta di dolci tipici della tradizione americana, che variano secondo l'impasto adoperato. In questa ricetta dovete aggiungere al composto della...
Dolci

Come fare la marmellata di fichi e cachi

La marmellata è un'ottima soluzione per utilizzare della frutta di stagione in maniera alternativa. Qui vedremo come fare la marmellata di fichi e cachi. Grazie al loro sapore zuccherino, avrete una confettura a dir poco deliziosa. Potete gustarla da...
Dolci

Come preparare la torta di cachi

La realizzazione di un dolce è abbastanza impegnativa, ma al tempo stesso può trasformarsi in un'attività divertente. Spesso si cerca l'ispirazione per creare ricette originali ed innovative così da stupire i propri ospiti. Un'ottima idea può essere...
Dolci

Come preparare la crema di cachi al brandy

Se volete realizzare un dessert insolito al cucchiaio con i profumi tipici dell’autunno, provate a preparare questa gustosa crema di cachi al brandy. Non è necessario essere dei provetti pasticceri per ottenere un risultato finale da gran gourmet....
Dolci

Come preparare la crema di cachi con melagrana e cioccolato fondente

Se volete proporre in tavola un gustoso dessert a base di frutta ma comunque molto goloso e invitante, questa crema di cachi con melagrana e cioccolato fondente fa proprio al caso vostro. Il gusto molto dolce dei cachi si abbina alla perfezione alla cremosità...
Dolci

Ricette a base di cachi

Il cachi oppure kaki è un frutto la cui origine deriva dai Paesi orientali. Esso oltre a contenere acqua, zucchero e una piccola percentuale di grassi e di proteine, è ricco di potassio e beta-carotene e possiede anche la vitamina A, C ed E. Questo...
Dolci

Torta morbida ai cachi

Il caco è un frutto particolarmente ricco di sostanze nutritive. Grazie alla sua polpa gelatinosa che lo contraddistingue, al suo gusto dolce e la facilità con cui si presta per essere consumato è ideale per la preparazione di ogni tipologia d torta....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.