Come utilizzare i semi di girasole

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I semi di girasole, questi alimenti di dimensioni così ridotte, sono un cibo saporito e salutare, ma anche piuttosto calorico, ricchi di carboidrati e di proteine. La maggior parte dei semi di girasole prodotta a livello mondiale viene destinata al consumo umano e, nella misura del 25% circa, viene sottoposta a salatura e tostatura, per ottenere un tipo di snack sfizioso da mangiucchiare tra un pasto e l'altro. In commercio essi sono già disponibili nella versione salata, ma non è affatto difficoltoso ottenere lo stesso risultato nella cucina di casa nostra. Magari servendoci proprio dei fiori di girasole da cui essi vengono originati. Impariamo dunque come poterli utilizzare.

27

Occorrente

  • Semi di girasole.
37

Quando il dorso dei fiori di girasole è diventato giallo ed i semi hanno un colore leggermente marrone, potete tagliare le teste ai fiori. Appendetele capovolte fino a quando sono asciutte; a questo punto potete cominciare ad estrarre i semi dalle loro teste. Trasferite i semi di girasole sgusciati in una ciotola e ricopriteli con due cucchiai di sale e circa duecentocinquanta millilitri d'acqua. Se disponete di una grossa quantità di semi e questi non vengono ricoperti completamente, aggiungete altri duecentocinquanta millilitri d'acqua assieme ad altri due cucchiai di sale.

47

Lasciateli riposare per circa dodici ore. Trascorso questo lasso di tempo, fate bollire la miscela di semi per due minuti e poi scolateli. Preriscaldate il forno a cento gradi, e trasferite i semi di girasole su un foglio di carta forno. Questi devono formare un singolo strato, quindi abbiate cura di non accatastarli l'uno sull'altro. Posizionate la teglia nel forno per circa tre ore, o fino quando i semi risultino dorati e croccanti.

Continua la lettura
57

Se preferite non mettere in ammollo i semi nell'acqua salata, preriscaldate il forno a centocinquanta gradi e fate cuocere i semi per circa venticinque minuti, per farli arrostire. Per un prodotto più aromatico, sostituite il sale con una miscela di spezie piccante Cajun, procedendo in questo modo: mettete a bagno i semi di girasole in acqua per circa un'ora, per poi scolarli. Versate il condimento Cajun in un sacchetto assieme ai semi di girasole, poi richiudetelo bene e scuotetelo. Infine toglieteli dal sacchetto, trasferiteli su un foglio di carta forno ed arrostiteli. Ricordate che tutti coloro che seguono una dieta a basso tenore di sodio dovrebbero evitare il consumo eccessivo di spuntini a base di semi di girasole, a causa del loro alto contenuto di sale. Per una sana alternativa, tostate i semi di girasole direttamente, senza salarli.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Limitare il consumo per coloro che seguono diete a basso contenuto di sodio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come utilizzare i semi di finocchio

I semi di finocchio sono una spezia dal gusto particolarmente dolce, che si avvicina molto a quello dell'anice. Sono ricchi di fibre, di calcio e di rame. Il loro consumo è particolarmente indicato per chi ha problemi digestivi. Hanno proprietà antiossidanti...
Cucina Etnica

Come utilizzare i semi di sesamo

Originari delle lontane ed esotiche terre indiane e africane, i semi di sesamo sono dei preziosi alleati del nostro benessere. Nelle loro piccole dimensioni sono infatti racchiusi molteplici elementi importantissimi per la nostra salute, e possono essere...
Cucina Etnica

Come fare il plumcake salato al pistacchio e semi di chia

Il plumcake salato è un variante molto gustosa del suo gemello dolce. In questa guida vedrete, infatti, come fare il plumcake salato al pistacchio e semi di chia; una ricetta semplice da realizzare ma che riuscirà a stupire tutti i vostri ospiti. Il...
Cucina Etnica

Come fare la vellutata di cavolfiore ai semi di sesamo con crostini di grano saraceno

In questa guida vediamo come fare una ricetta sana, leggera e dietetica, un connubio perfetto fra salute e gusto, ottima soprattutto nei periodi invernali per riscaldarsi con sapore. La vellutata di cavolfiore ai semi di sesamo con crostini di grano saraceno...
Cucina Etnica

Ricetta rumena: zacusca con melanzane e peperoni

La zacusca con melanzane e peperoni, originariamente “Zacusca de Vinete si Arderi”, è un piatto tipico della cucina rumena. Nasce dall'esigenza di conservare la verdura fuori stagione e per tutto l'anno e possiamo prepararla con tantissimi altri...
Cucina Etnica

Ricetta: panelle e crocché

La cucina palermitana è stata influenzata dalla sua storia, con piatti e spezie tipiche dei costumi arabi, ma ci sono ricette che perdurano da tempi molto antichi e si tramandano ora per i chioschi e i banconi in giro per la città. Una di queste è...
Cucina Etnica

Come fare gli hamburger di seitan

Gli hamburger di seitan rappresentano l'alimento ideale per chi è vegetariano, vegano, oppure intollerante ad alimenti quali latticini e uova. Questi hamburger rappresentano inoltre un secondo piatto molto leggero ma non per questo meno gustoso. Il seitan...
Cucina Etnica

Ricetta: noodles con verdure e manzo

I noodles sono i tipici spaghetti cinesi ma, al contrario di quelli italiani, il loro impasto viene tirato e ripiegato ripetute volte senza mai essere tagliato, fino a quando non diventa molto sottile e lungo. Sia nei tradizionali ristoranti giapponesi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.