Come utilizzare il cardamomo in cucina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il Cardamomo è una spezia ricavata da una pianta tropicale appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, dal sapore leggermente piccante. In cucina è molto utilizzata, soprattutto in Asia (in paesi come Pakistan ed India il cardamomo è, di fatto, una delle spezie più utilizzate, alla base di numerosi piatti). Nella cucina occidentale, il cardamomo è utilizzato principalmente al fine di insaporire i piatti (in particolare primi) ma anche per aromatizzare dolci, in particolare creme e torte. Andiamo dunque a vedere nello specifico come utilizzare correttamente il cardamomo in cucina.

27

Occorrente

  • Cardamomo
37

Come preparare il cardamomo

Il cardamomo è acquistabile in un qualsiasi supermercato o negozio biologico. Esso si presenta sotto forma di piccoli piselli, oppure in forma essiccata. Per cucinare le bacche, è necessario, per prima cosa, farle lessare in abbondante acqua bollente per una trentina di minuti. Dopo averle scolate, sarà possibile utilizzarle in qualsiasi modo, a seconda della necessità. Infatti il cardamomo è perfetto sia per il salato, sia per il dolce, ma anche per donare un ottimo sapore ad una tazza di tè, decotto, tisana o caffè.

47

Come utilizzarlo con primi e secondi

Una combinazione di aromi particolarmente adatta per condire un primo è sicuramente questa: mezzo cucchiaino di cardamomo, mezzo di cannella e un pizzico di zafferano. Il risotto (più indicato rispetto alla pasta) acquisterà un sapore dolciastro, simile alle nocciole, con il vantaggio di avere pochissime calorie. Un esempio notevole di secondo piatto aromatizzato con cardamomo è la zucca lessata, condita con una salsa a base di cardamomo, burro fuso e salvia. In alternativa, è possibile condire con un cucchiaino di origano e due di prezzemolo fresco tritato le bacche di cardamomo: questo semplice mix può essere utilizzato come condimento speziato per qualsiasi piatto a base di carne o pesce bianco.

Continua la lettura
57

Come utilizzarlo con i dolci

La combinazione di cardamomo e cannella dona un gusto raffinato e particolare ai dolci, in particolare uno strudel od una torta di mele. Chi volesse provare un sapore insolito, può decorare con il cardamomo essiccato o in bacche una coppa di gelato al cioccolato e al caffè, oppure una porzione di panna montata fresca. La spezia assicura un risultato ottimale se incorporata direttamente nell'impasto dei dolci casalinghi, ma in questo caso, sarebbe meglio utilizzare la farina di maizena invece che quella 00. È consigliato, poi, miscelare del cardamomo alla crema di caffè, come suggerisce una delle più conosciute ricette arabe; un po' di cardamomo, inoltre, rende buonissime le banane e le fragole, specie se irrorate di succo di limone.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare i biscotti al cardamomo

I biscotti al cardamomo hanno un sapore piuttosto insolito e piacciono soprattutto a chi preferisce i gusti forti delle spezie. Sono ottimi gustati assieme ad una tazza di tè nero e possono essere conservati a lungo se chiusi all'interno delle classiche...
Dolci

Tiramisù al cardamomo

Se intendiamo preparare un dolce con una ricetta davvero particolare, possiamo cimentarci nell’elaborazione di un gustosissimo tiramisù al cardamomo. Quest’ultimo è una spezia i cui baccelli vengono utilizzati per svariati usi culinari in India...
Dolci

Come preparare i brownies al cardamomo

I brownies sono fra i dolcetti più amati della tradizione pasticcera americana. Questa versione speziata ha un sapore particolare e particolarmente apprezzato da chi preferisce le specialità aventi un gusto deciso. Sono molto semplici da realizzare...
Dolci

I migliori dolci della cucina asiatica

Anche se la cucina italiana rappresenta una delle massime espressioni culinarie, è importante riconoscere il valore e la ricchezza che possono regalarci anche i sapori legati a culture molto diverse dalla nostra. Per portare in tavola un pizzico d'Oriente,...
Dolci

I dolci nella cucina vegana

Nel corso degli ultimi anni, la cucina vegana ha sempre più preso piede. Per alcune persone, essa costituisce una semplice moda. Per altre, è un vero e proprio modo di vivere. I vegani si differiscono dai vegetariani per l'esclusione dalla loro alimentazione...
Dolci

Come sfruttare l'ananas in cucina

Gli storici ritengono che l'ananas sia nato in Brasile. Ciò che è certo è che è stato importato in Europa verso il XVII secolo, e si ritiene inoltre che Cristoforo Colombo e i membri del suo equipaggio siano stati probabilmente i primi europei ad...
Dolci

Come utilizzare le noccioline in cucina

Le noccioline americane (o arachidi) sono i preziosi semi dell’Arachis hypogaea, una pianta erbacea leguminosa.Ricche di proteine e sali minerali, le noccioline apportano notevoli benefici all’organismo. La presenza di Vitamina E, PP e di acido folico...
Dolci

Cucina austriaca: la ricetta della Linzer Torte

Ogni nazione ha degli usi e costumi che la differenziano dalle altre, tra queste vi è, quindi, anche la cucina. In questa guida prenderemo in esame quella austriaca che invita a provare dolci e piatti tipici con un sapore unico al mondo: nello specifico,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.