Come utilizzare il pane carasau in cucina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il più versatile tra i pani, e senza dubbio uno tra quelli in grado di conservarsi più a lungo, è il pane carasau, l'alimento dei pastori sardi per eccellenza. Molto sottile e croccante, se immerso nell'acqua tiepida per due minuti diventa flessibile come una lasagna, ma molto più leggero. Può essere utilizzato come tartina per formaggi erborinati, spezzettato e aggiunto alla zuppa, fritto per un aperitivo veloce o, come vedremo in seguito, utilizzato in sostituzione alla pasta per preparare una bella teglia di lasagne al forno. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come utilizzare il pane carasau in cucina.

26

Occorrente

  • 300 gr circa di ossa d'agnello
  • una cipolla gialla
  • una carota
  • una costa di sedano
  • un cucchiaio d'olio d'oliva
  • due pizzichi di sale
  • 6 fogli di pane carasau
  • 200 gr di formaggio pecorino fresco
  • un litro e 200 ml circa di salsa di pomodoro (meglio se alla campidanese)
36

Preparazione del brodo

Prendete una cipolla gialla, sbucciatela e tagliatela in quarti, poi pelate anche la carota, tagliatela e tritatela grossolanamente assieme ad una costa di sedano. Terminata questa operazione, trasferite il tutto in una pentola di medie dimensioni, assieme a circa trecento grammi di ossa di agnello, un cucchiaio d'olio d'oliva, due pizzichi di sale e due litri e mezzo d'acqua fredda. Portate ad ebollizione a fuoco alto, scartando la schiuma che man mano comincerà a formarsi in superficie. A questo punto lasciate cuocere finché l'acqua si sarà ridotta della metà, a fuoco medio, per circa un'ora. Trascorso questo lasso di tempo, filtrate il brodo per eliminare tutti i pezzi più solidi. Per questa operazione, è possibile utilizzare un colino con un doppio strato di garza, e posizionarlo su una casseruola. Portate il brodo a fuoco basso.

46

Assemblaggio delle lasagne

Per assemblare le lasagne, utilizzate un foglio di pane carasau per rivestire il fondo di una grossa pirofila, rompendolo in più parti, se necessario, per adattarlo al recipiente e ricoprirne completamente il fondo. Sbriciolate qualche pezzo di formaggio sul pane ed inumiditelo con un piccolo mestolo (circa cinquanta millilitri) di brodo caldo. A questo punto, ricoprite completamente il pane con un grosso mestolo (circa cento millilitri) di salsa di pomodoro che avrete preventivamente fatto scaldare. Cospargere con una piccola manciata (tre o quattro cucchiai) di formaggio e ripetere il processo di stratificazione per cinque o più volte, sempre in quest'ordine.

Continua la lettura
56

Completamento del piatto

Abbiate cura di esercitare una leggera pressione sul pane carasau prima di aggiungere il formaggio ed il brodo. Una volta completati gli ingredienti, terminate il tutto con uno strato di salsa di pomodoro e formaggio. Mettete il tutto da parte fino a quando il pane diventerà flessibile come una lasagna, per circa trenta minuti. Servite a temperatura ambiente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Accompagnate ogni porzione con un uovo in camicia posizionato al centro della lasagna.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Ricetta: pane guttiau

Uno degli aspetti migliori presenti nella Penisola italiana riguarda sicuramente il mondo della cucina. Ogni Regione dell'Italia ha qualche ricetta culinaria originaria del luogo, ma tutte le preparazioni risultano veramente gustose da assaporare. La...
Pizze e Focacce

Ricetta del pane fatto in casa

Se decidiamo di fare del pane in casa, non bisogna essere abili in cucina ma avere soltanto alcuni ingredienti a disposizione. Infatti il pane che si ottiene, è un prodotto naturale da poter conservare con gli giusti accorgimenti per alcuni giorni, restando...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane ai 5 cereali

La cucina è una vera e propria arte; infatti, la preparazione di piatti fatti in casa dona enormi soddisfazioni. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile preparare il pane ai 5...
Pizze e Focacce

Come fare il pane di segale

Chi ama mangiare in modo genuino, non può dimenticare la cucina delle nostre nonne. Le ricette venivano elaborate con ingredienti di prima qualità, in genere prodotti negli orti e nei campi. Per ottenere il pane di segale si deve mescolare farine di...
Pizze e Focacce

Come fare il pane arabo in padella

Quando si mangia in tavola, un ingrediente che non viene reso disponibile quasi mai è sicuramente il pane. Ne esistono di varie tipologie, le quali riescono ad accontentate qualsiasi palato. Chi non ha problemi a livello dentale può consumare ogni tipo...
Pizze e Focacce

Come fare il pane injera

Come vedremo nel corso di questa guida, il pane injera è un prodotto tipico della cucina tradizionale africana. È realizzato a partire da una farina ricavata da un tipico cereale Etiope, il Teff. Dato che la farina di Teff è praticamente introvabile...
Pizze e Focacce

Le principali varietà di pane

Il pane è un alimento sano e genuino composto da pochi ingredienti, quali, acqua, lievito, sale e farina. È senza dubbio uno degli alimenti cardine della cucina italiana: non c'è tavola in cui manchi il pane, così come non esistono pic nic, merende...
Pizze e Focacce

Come intrecciare una treccia di pane

Creare una treccia di pane è divertente e facile da fare. Chi riesce ad intrecciare i capelli, può fare lo stesso lavoro anche con la pasta di pane. Data la semplicità del processo, lo si può fare anche insieme ai bambini. Serviranno circa 30 minuti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.