Come utilizzare il rabarbaro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il rabarbaro è una pianta erbacea perenne originaria delle regioni asiatiche. Fu importata in Europa soltanto intorno al XVIII secolo dagli inglesi che, inizialmente, la coltivarono come pianta ornamentale. L'uso medicinale e alimentare del rabarbaro tra le popolazioni cinesi e mongole ha origini antichissime. In questa guida ci occuperemo proprio dell'utilizzo per scopi alimentari di questo vegetale di cui andranno consumati solamente i gambi che presentano un sapore lievemente amarognolo. Ecco alcuni consigli e ricette che vi spiegheranno come utilizzare il rabarbaro in cucina.

25

Occorrente

  • Marmellata di rabarbaro: 1 kg di rabarbaro, 800 gr di zucchero, succo di 1 limone.
  • Bruschette al rabarbaro: pane, formaggio spalmabile, insalata, maionese, rabarbaro, zucchero, burro.
  • Plum-cake salato al rabarbaro: 200 gr di farina bianca, 3 uova, 30 gr di zucchero, 120 ml d'olio d'oliva, 100 gr di rabarbaro, 1 bustina di lievito in polvere, 3 cucchiai di sale,50 gr pancetta a cubetti, 50 gr di formaggio a scelta.
35

Prima di parlare delle varie ricette è bene parlare brevemente delle qualità della pianta. Il rabarbaro è ricco di tannini, funge quindi da blando antibatterico, antifungino e vasocostrittore. Grazie alle sostanze in esso presenti esso ha importanti funzioni digestive e depurative del fegato. Il rabarbaro è oltretutto ricco di vitamina C, calcio e potassio. Scegliete di acquistare sempre rabarbaro dai gambi vivaci e sodi, questo vi rassicurerà sulla freschezza del prodotto.

45

Se volete realizzare delle bruschette non vi serviranno dosi specifiche. Il procedimento sarà molto semplice. Vi basterà tagliare il pane a fette e metterlo in forno a tostare. Intanto preparerete il rabarbaro. Per 100 grammi di rabarbaro metterete a sciogliere in una padella 50 grammi di burro con 2 cucchiai colmi di zucchero. Appena il burro comincerà a fondere unirete il rabarbaro tagliato a pezzetti facendolo cuocere per una decina di minuti. In una ciotola sminuzzerete dell'insalata e la condirete con della maionese. Quando il pane sarà pronto lo toglierete dal forno, spalmerete il formaggio, aggiungerete l'insalata e alcuni cubetti di rabarbaro.

Continua la lettura
55

Infine la preparazione più comune è una marmellata da servire come accompagnamento a formaggi o crostini, oppure come farcitura di crostate dolci o salate. Per la confettura lavate per bene il rabarbaro e riducetelo in piccoli pezzetti che lascerete macerare in una ciotola con il succo di limone e lo zucchero per almeno 5 ore. Versate il composto ottenuto in una pentola e fate cuocere a fuoco lento mescolando continuamente. Appena lo zucchero si sarà disciolto alzate la fiamma e lasciate gelificare la marmellata. Quando tutto sarà ben amalgamato lo verserete in vasetti di vetro puliti che chiuderete ermeticamente e metterete a bollire. Potrete in questo modo conservare la confettura per un annetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare la frittura di verdure

Le verdure spesso non piacciono ai bambini e anche i grandi le mangiano a fatica. Esiste però un modo di cucinarle che senza dubbio metterà tutti d'accordo, la frittura. Certamente con la frittura la maggior parte delle proprietà benefiche di questi...
Antipasti

Come preparare la crema di piselli alla panna acida

La crema di piselli alla panna acida è un piatto molto economico e semplice da preparare. Potete realizzarlo adoperando sia piselli freschi che surgelati a seconda di quello che avete a disposizione. Il gusto acidulo della panna si sposa alla perfezione...
Antipasti

I migliori formaggi da fare alla piastra

Esistono molti tipi di formaggio e sono talmente tanti che elencarli risulta difficile. Ce ne sono di duri, e semiduri, molli, a pasta cotta e non cotta. Inoltre, possono avere una durata molto lunga e altri che vanno consumati entro breve tempo. Scegliere...
Antipasti

Ricetta: cipolle alle erbe gratinate

Un modo per completare un menù per una cena estiva è quello di inserire un antipasto gradevole. Si tratta della ricetta di cipolle alle erbe gratinate. Questo piatto si può sostituire al secondo, non sempre gradito nella stagione calda. Oppure, si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.