Come vinificare il vino bianco

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

La vinificazione (cioè il metodo con cui si ottiene il vine dall'uva) è un'arte antica e preziosa, capace di produrre vini di altissima qualità. Ovviamente la vinificazione è un processo lungo e che necessita di cura e molta attenzione. Eppure, è possibile produrre del vino anche senza l'aiuto di macchinari particolari. Allora andiamo a scoprire come vinificare il vino bianco.
Ricordo che la vinificazione non è per nulla facile e bisogna essere esperti in materia per ottenere un prodotto di qualità.
Ricordo inoltre che c'è differenza tra vinificare il vino bianco e quello rosso:
- vino bianco: è ottenuto dalla sprematura dell'uva senza la buccia e il tasso alcolico si aggira dagli 8 ai 14 gradi.
- vino rosso: è ottenuto da uva fresca e con la buccia ed il suo tasso alcolico si aggira dai 14 ai 20/22 gradi.

27

Occorrente

  • Uva bianca
  • Eliminazione di parti solide cioè dei grappoli e delle vinacce
37

La raccolta

Inizialmente si dovrà raccogliere l'uva dalla pianta, durante il periodo della vendemmia (intorno a settembre/ottobre), in modo che sia abbastanza matura. I grappoli vanno trasportati in cesti di vimini oppure in teli forati. In questo modo non verrà compromessa l'areazione dei grappoli. Inoltre, andranno predisposti alla torchiatura nel minor tempo possibile. Naturalmente saranno scelti solo i grappoli sani nellamacchina predisposta alla pigiatura delle uve. Di conseguenza andranno eliminati i raspi. Per il vino fatto in casa possiamo provare ad usare gli strumenti tradizionali, come il torchio. Ovviamente avendo cura di pressare con cura le uve e di rimuovere i raspi manualmente. Questo per migliorare la qualità del vino.

47

La pressatura

Alla fase di pressatura, seguirà la fermentazione del mosto ottenuto. Questo procedimento prevede che venga filtrato e decantato in modo da essere reso limpido. I lieviti presenti nelle bucce attiveranno la fermentazione alcolica, ma possono essere anche aggiunti artificialmente. In questo caso dovranno essere accuratamente selezionati dall'enologo, per sprigionare gli aromi del vino e trasformare gli zuccheri in alcol. Questo processo avviene in botti di legno, quelle in rovere sono particolarmente pregiate. A stabilizzazione avvenuta, il vino può essere trasferito in altri contenitori, ad esempio d'acciaio, in cui proseguire la maturazione. Qui avviene l'affinamento, conservando i profumi e i sapori ricevuti dal contatto con il legno. A seconda del materiale del contenitore e del periodo di permanenza, possiamo riscontrare degli effetti diversi sul sapore del vino. Il processo d'imbottigliamento è l'ultima fase di produzione, dopo un ulteriore filtraggio che elimina gli ultimi residui e impurità. Dopo l'affinamento in bottiglia, che può andare da tre a sei mesi a seconda della varietà, è quindi pronto per essere consumato.
E’ consigliabile bere il vino dopo 3/4 mesi dall'imbottigliamento per il vino bianco mentre per quello rosso è consigliabile dopo almeno 1 anno.
Un discorso diverso va fatto se si vuole imbottigliare un vino frizzante, il periodo consigliato è tra febbraio e marzo.
Per imbottigliare un vino frizzante è necessario avere bottiglie con maggior spessore del vetro in grado di sopportare la pressione esercitata, ma soppratutto è obbligatorio usare tappi di sughero.

Continua la lettura
57

La fermentazione

Ci sono diversi metodi di produzione a seconda del tipo di vino che si desidera ottenere. Questi possono differire sia per il trattamento dell'uva che per il tipo di maturazione. La fermentazione in bianco avviene in assenza di parti solide dei grappoli, le vinacce, che dovranno essere eliminate accuratamente. Per gli spumanti esiste la distinzione tra metodo classico, con rifermentazione in bottiglia, e Charmat, quando la seconda fermentazione viene fatta in autoclave d'acciaio.
Charmat: è un metodo di lavorazione dei vini (bianco e rosso) nel quale la fermentazione del vino avviene in autoclavi d'acciaio prima dell'imbottigliamento.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le fasi di vinificazione vanno seguite da un enologo per ottenere un risultato ottimale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

5 piatti a base di vino bianco

Il vino bianco viene spesso impiegato in cucina per la preparazione di numerose ricette, soprattutto a base di carne o di pesce. Quando si cucina con il vino, molti tendono a preoccuparsi del grado alcolico, ma in realtà l'alcool inizia ad evaporare...
Vino e Alcolici

Come scegliere un buon vino bianco

Il vino è la bevanda preferita da noi italiani, ma anche dal resto del mondo. Non è solo il nostro paese ad essere un gran produttore di vino, ma anche paesi come la Francia ne producono di ottimi. Questo fa sì che il mercato ormai sia pieno di diverse...
Vino e Alcolici

Preparare la sangria di vino bianco

Le origini della sangria, bevanda caratteristica della penisola iberica, sono molto semplici: essa veniva preparata con del vino, spesso non di altissima qualità, nel quale veniva aggiunta della frutta per rafforzare la gradazione alcolica. Si tratta...
Vino e Alcolici

Come scegliere il vino rosso per il pesce

Cari lettori, quante volte è capitato di dover andare ad una cena e non sapere cosa portare? La scelta consigliata è sempre quella del vino, ma quando si tratta di pesce? Solitamente abbinato al vino bianco, in questa guida scopriremo che è possibile...
Vino e Alcolici

Come fare il vino cotto

Al giorno d'oggi avere il vino a tavola durante i pranzi o le cene viene riconosciuta come una tradizione. C'è chi ama il vino rosso, chi il vino bianco o chi ancora il vino frizzante. Esistono varie tipologie di vino. E si sa, più fermenta e invecchia...
Vino e Alcolici

Come scegliere il giusto vino in base al menù

Una cena perfetta consiste in un buon primo, un ottimo secondo e in un bel dolce, ma se il vino non è quello giusto, rischiamo veramente di alterare i sapori e rovinare tutto. L'esperienza di un bravo sommelier potrebbe esserci utile, ma a volte serve...
Vino e Alcolici

Come scegliere il vino giusto per ogni occasione

Durante ogni tipo di pasto, un bicchiere di buon vino è l'accompagnamento ideale. Non stiamo certo parlando del "vino in cartone" del supermercato. Il vino è un piacere e come tale deve essere scelto con molta cura ed attenzione. Ogni sorso deve essere...
Vino e Alcolici

Come fare il vino al melograno

L'Italia è uno dei maggiori esportatori di vino. La nostra penisola vanta in tutto il mondo la qualità dei vini, grazie al loro gusto sopraffino e alla loro delicatezza. Vengono dedicate intere mostre alla scoperta di un ingrediente che spesso viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.