Conserve da preparare a dicembre

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oggi, grazie alle moltissime varietà di verdura e frutta disponibili in gran parte dell'anno, chi non vuole rinunciare al sapore di alcuni degli alimenti più amati può decidere di preparare delle conserve da gustare quando desidera. Si tratta di preparazioni semplici da realizzare e che hanno come unico limite quello della fantasia, in quanto gli abbinamenti possibili sono svariati. A tal proposito, nei passi della presente guida verranno dati degli utili suggerimenti su come preparare le conserve a dicembre.

26

Occorrente

  • per la marmellata di zucca e cardamomo:
  • 1,5 kg di zucca pulita
  • 500 g di zucchero
  • pectina q.b.
  • semi di cardamomo q.b.
  • la buccia di un limone (opzionale)
  • per la marmellata di mandarini:
  • 2 kg di mandarini non trattati
  • 800 g di zucchero semolato
36

Una delle conserve da preparare a dicembre è senza dubbio marmellata di zucca, insaporita dalla presenza dei semi di cardamomo. Iniziare la preparazione privando la zucca dalla sua scorza e riducendola dopo, a pezzetti su di un tagliere. Successivamente trasferirla all'interno di una pentola piuttosto capiente assieme allo zucchero, la pectina, 5 o 6 semi di cardamomo (sbucciati in precedenza) e, se lo si desidera, la scorza di un limone, in pezzi grossi. Per quanto riguarda i semi di cardamomo, potranno essere aggiunti interi oppure ridotti in polvere. Trasferire la pentola sul fuoco e far bollire a fuoco vivace per pochi minuti. Eliminare la scorza del limone e frullare quanto ottenuto dopo aver spento il fuoco, poi invasare in vasetti sterilizzati. Capovolgerli per qualche minuto e metterli a conservare in un luogo fresco e asciutto.

46

Per non parlare della marmellata ai mandarini, in grado di sorprendere e conquistare già dal primo assaggio. Dopo aver pulito i mandarini lavarli e metterli a bollire in una pentola contenente abbondante acqua, a fuoco basso, per una trentina di minuti. Trascorso il tempo di cottura, scolare i mandarini e disporli su di un canovaccio in modo che possano raffreddarsi a temperatura ambiente. Nel frattempo sterilizzare i barattoli dopo averli lavati. A questo punto prendere i mandarini e dividerli in quattro parti, eliminando i semi.

Continua la lettura
56

Infine mettere i spicchi di mandarini nel mixer e frullarli, quindi trasferire quanto ottenuto in una pentola, aggiungendo lo zucchero. La marmellata andrà cotta per una cinquantina di minuti, in modo che possa addensarsi leggermente. Trascorsi circa 40 minuti di cottura usare il frullatore ad immersione; questo permetterà alla stessa marmellata di apparire più omogenea. Invasare versando la marmellata, chiudendo con i tappi e capovolgendo i barattoli fino a quando non risulteranno tiepidi. Conservare, anche in questo caso, in un luogo fresco e asciutto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 conserve per l'inverno

L'estate è ormai finita, il clima si fa sempre più rigido, segno che l'inverno si sta rapidamente avvicinando. Sulle nostre tavole, pietanze più sostanziose e ricche di grassi sostituiranno le insalate e i piatti leggeri dell'estate. Come fare per...
Consigli di Cucina

5 modi per preparare la quinoa

Se attendiamo ospiti a cena e se vogliamo realizzare un piatto buono e gustoso, nulla è meglio del preparare la quinoa. La quinoa è un "falso cereale" poiché non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma si dimostra un alimento ottimo per sostituire...
Consigli di Cucina

Come preparare una colazione continentale

La colazione rappresenta senza ombra di dubbio uno dei pasti più importanti di una giornata. Il modo di fare colazione cambia da un posto all'altro e di conseguenza ognuno ha le sue abitudini.La colazione in stile continentale, è quella basata solo...
Consigli di Cucina

Come preparare il fricandò

Se in cucina siete abbastanza abili con i primi, i secondi e i dolci, ma non avete mai l'idea giusta per un contorno gustoso e rapido da preparare, questa guida potrebbe esservi molto utile. Nel breve testo di seguito infatti vi proporremo alcuni suggerimenti...
Consigli di Cucina

Come preparare la crema fredda al caffè

In questo articolo, che stiamo per proporre ai nostri cari lettori, desideriamo mettere a loro disposizione il modo per imparare come preparare la crema fredda al caffè, comodamente in casa e con degli elementi semplici e veloci, che si possono reperire,...
Consigli di Cucina

Come preparare il tè alla vaniglia

La maggior parte delle persone ritiene che preparare un buon tè sia una delle operazioni più semplici e rapide che esistano: basta comprare le bustine preferite, scaldare l'acqua, inserirvi all'interno la bustina e lasciare in infusione per circa cinque...
Consigli di Cucina

Come preparare le uova al sugo

Le uova sono uno di quegli alimenti che non possono mancare nella nostra cucina, infatti possono essere utilizzate in tantissime preparazioni sia dolci sia salate. Anche quando consumate da sole permettono di dare sfogo alla fantasia, in quanto possono...
Consigli di Cucina

Come preparare un perfetto uovo in camicia

Per un pranzo last minute goloso e particolare, perché non lasciarci tentare dal cremoso ripieno di un uovo in camicia? Una ricetta all'apparenza semplice, che in realtà riesce a stupire e conquistare il palato con la sua morbida consistenza. Anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.