Consigli per ammorbidire i funghi secchi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Consigli per ammorbidire i funghi secchi

Se in un supermercato o in qualche sagra ci capita di acquistare dei funghi secchi, è ovvio che per cucinarli, è necessario farli ammorbidire, in modo da ricavarne tutto il loro sapore senza che diventino eccessivamente sminuzzati. A tale proposito ecco una lista con alcuni consigli su come ammorbidire i funghi secchi.

27

Con l'acqua calda

Il metodo più utilizzato dalla maggior parte delle casalinghe, ma anche dagli chef, è sicuramente quello di ammorbidire i funghi secchi con l'acqua calda che in questo caso si fa bollire in una pentola, dopodiché quando diventa tiepida, si immergono i funghi lasciandoli in ammollo finché il liquido non si raffredda e poi alla fine si asciugano in un panno e si versano nel sugo oppure in padella per soffriggerli con aglio ed olio.

37

Con il brodo vegetale

Se i funghi secchi servono per condire una zuppa, ma anche per un sugo a base di salsa, conviene farli ammorbidire sempre in acqua, ma in questo caso si aggiunge del brodo vegetale, che oltre a renderli molli, li insaporisce all'interno, rendendoli anche più saporiti, visto che di fatto l'essiccazione li disidrata del tutto.

Continua la lettura
47

Con il latte caldo

Un altro rimedio che è particolarmente indicato per creare una crema a base di funghi, è di prendere quelli secchi e farli bollire nel latte caldo. In tal modo, diventano morbidi e succosi, ideali da aggiungere poi ad una vellutata a base sempre di funghi, o semplicemente di verdure, e servirli caldi in tavola con tutto il loro tipico sapore, specie se si tratta di porcini.

57

Con acqua e bicarbonato

Come per i fagioli secchi, cosi anche i funghi nella medesima condizione, si possono ammorbidire con acqua e bicarbonato. In questo caso basta metterli in una pentola con acqua fredda e bicarbonato di sodio e lasciarli in ammollo per almeno tre ore, dopodichè si scolano, si strizzano leggermente e poi sono pronti per essere cotti alla brace oppure messi in padella senza che ci siano schizzi dovuti alla presenza di olio bollente, se si è optato per farli saltati.

67

Con il vapore

Un ultimo ma efficace metodo per ammorbidire i funghi secchi è di sfruttare il vapore, in modo da averli integri e senza troppa acqua. L'operazione consiste nel far bollire una pentola piena d'acqua, e quando raggiunge il grado massimo di ebollizione, al posto del coperchio si inserisce un cestello della pentola che si usa per friggere, e con all'interno i funghi ricoperti con un panno pulito. Spegnendo poi la fiamma e attendendo che il calore sparisca del tutto, i funghi diventano dunque morbidi e pronti per essere consumati in diversi modi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come trifolare i funghi secchi

Con il verbo "trifolare" si indica un preciso procedimento gastronomico. Si tratta infatti di cuocere in padella degli alimenti, riducendoli a fette sottili e condendoli con aglio, olio e prezzemolo. Come ad esempio le melanzane o, più comunemente, i...
Consigli di Cucina

Consigli per la conservazione dei funghi porcini

I funghi porcini, o boletus edulis, sono tra i più apprezzati in cucina. Hanno una consistenza carnosa e soda ed un sapore intenso e garbato. Prima di provvedere alla conservazione dei porcini, è necessario eseguire una corretta pulizia. Non dovete...
Consigli di Cucina

Consigli per evitare che il pollo al forno si secchi

Cucinare il pollo al forno come si deve è uno dei traguardi di ogni buon cuoco. Purtroppo uno dei problemi che spesso si riscontra riguarda il fatto che la carne del pollo anziché essere tenera e saporita si secchi, diventando stopposa e poco appetibile....
Consigli di Cucina

Come ammorbidire i ceci

In cucina si preparano delle ottime ricette. Tra queste troviamo anche i cibi sani. Per cibi sani si intendono piatti effettuati con ingredienti ricchi di vitamine. Soprattutto preparati per i bambini che devono crescere con le giuste proteine e vitamine....
Consigli di Cucina

Ricetta: scialatielli ai funghi,castagne e spek

Non è novità che in ogni regione d'Italia esistono delle ricette, che vengono tramandate da anni. Ognuna di esse ha la sua storia e origine. Spesso vengono fatte con particolari alimenti, che richiedono una certa attenzione. Una delle ricette tipiche...
Consigli di Cucina

Come fare il tocco di funghi

È arrivato l'Autunno e i funghi sono tra i prodotti più consumati tra quelli che ci offre questa stagione. Versatili in cucina, gustosi, profumati e facili da trovare. Tra i tanti piatti che ci permettono di realizzare, c'è anche il tocco di funghi....
Consigli di Cucina

Come pulire i funghi champignon

I funghi champignon si possono reperire durante tutto l'anno. Hanno un sapore così gustoso da riuscire ad insaporire qualsiasi pietanza e si preparano in poco tempo, quindi sono perfetti per chi non può stare molto tempo davanti ai fornelli. I funghi...
Consigli di Cucina

Come ammorbidire una baguette

Avevate comprato del buon pane francese per coccolarvi durante il pranzo e vi siete accorti che nel giro di poche ore si è indurito diventando immangiabile? Siete stati fortunati a trovarmi, perché in questa giuda vi farò conoscere tutti i segreti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.