Consigli per conservare la frutta in alcool o sotto spirito

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi, abbiamo diversi tipi di conservazione per i nostri cibi. Salta subito alla mente il frigorifero, un elettrodomestico che rivoluzionò il nostro rapporto con gli alimenti. Accanto al frigorifero, però, troviamo ancora dei metodi antichi ma efficaci per prolungare la bontà del cibo. Uno di questi è la conservazione in alcool, o "sotto spirito". Si utilizza, in particolare, per la frutta. Con questo metodo, la frutta acquisisce un aroma unico e un gusto intenso. Ma scopriamo insieme alcuni consigli per conservare al meglio i frutti sotto spirito.

26

Usare frutta ben soda

I frutti maturi sono certamente i più gustosi e dolci. Consumare della frutta matura è dunque un'ottima scelta, in condizioni normali. Ma è meglio utilizzare della frutta non troppo matura per conservarla sotto spirito. Scegliamo solo frutti ancora sodi, il cui processo di maturazione non è al massimo. La macerazione in alcool, infatti, potrebbe portare la frutta a sfaldarsi facilmente.

36

Scuotere periodicamente il barattolo

Conservare la frutta sotto spirito comporta un discreto uso di zucchero. Questo, con il tempo e l'immobilità, potrebbe cristallizzarsi. Possiamo evitare questo piccolo inconveniente scuotendo di tanto in tanto il barattolo. Tuttavia la cristallizzazione dello zucchero non compromette la bontà del prodotto. Non dovremo quindi preoccuparci di rovinare la conserva, in qualunque caso.

Continua la lettura
46

Aspettare due mesi prima della consumazione

La tentazione è tanta, se amiamo la frutta molto aromatica e alcolica. Ma perché il prodotto dia il meglio di sé è bene aspettare almeno due mesi. La frutta sotto spirito acquisisce un gusto più deciso col tempo. Inoltre rilascia i suoi stessi aromi, rendendo l'alcool in uso molto saporito e profumato.

56

Usare barattoli in vetro con coperchio

Utilizziamo dei barattoli in vetro, che garantiscono un'igiene ottimale. Sebbene l'igiene sia importante, non è necessario sterilizzare i barattoli per la frutta sotto spirito. L'alcool, infatti, esercita da sé un'azione antibatterica e disinfettante notevole. Ma possiamo comunque sterilizzare i barattoli e i loro coperchi, se ciò ci tranquillizza.

66

Applicare sui barattoli un'etichetta distintiva

Se progettiamo di preparare più frutta, personalizziamo i nostri barattoli. Inoltre applichiamo sempre un'etichetta, che riporti le informazioni sul contenuto. Molto importante è l'annotazione della data. Scriviamo sempre il giorno, il mese e l'anno di produzione. Sarà molto più facile stabilire, con una sola occhiata, quando la frutta sarà pronta. Ricordiamo, inoltre, che si può preparare sotto spirito qualunque tipo di frutta. I frutti di dimensioni maggiori si possono preventivamente tagliare in cubetti più piccoli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come conservare la frutta sciroppata

In questa guida vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter conservare la frutta sciroppata, nel migliore dei modi ed in maniera semplice e veloce.La frutta sciroppata è un modo diverso per mangiare la frutta, sia per voi che per i vostri...
Dolci

Ricetta: Mandarini sotto spirito

Come tutti sappiamo, il mandarino è un tripudio di proprietà benefiche. Innanzitutto, è importante saper distinguere un buon mandarino tra tanti altri: la sua buccia dev'essere ben tesa ed attaccata alla polpa, il frutto interno, ed il suo peso dev'essere...
Dolci

Come conservare la macedonia

Tra i composti culinari più estetici freschi ed estivi la macedonia si piazza tra i primi posti di questa categoria. La particolarità della macedonia sta nella composizione del preparato, generalmente preparato per intero con frutta di varia tipologia,...
Dolci

Come essiccare la frutta e la verdura

Riuscire a beneficiare di frutta e verdura fuori stagione è tanto più semplice di quanto possiate ritenere. Esiste una procedura che vi permette di conservare nel tempo la frutta e la verdura. In questo modo, la potrete consumare tutte le volte che...
Dolci

Come fare la frutta cristallizzata

La frutta cristallizzata è un modo molto particolare per servire ai vostri ospiti della semplice frutta di stagione. Generalmente, questa decorazione viene eseguita in occasione delle feste di Natale ma è valida anche tutto l'anno. Realizzare la vostra...
Dolci

Come preparare la meringata di frutta

Tra i numerosi dolci estivi che potrete preparare per combattere il caldo, particolare attenzione va data alla meringata di frutta. Esso è un dolce a base di frutta da servire freddo.. È possibile creare una vasta varietà di tipologie di questo dolce....
Dolci

Come preparare la frutta sciroppata

La frutta sciroppata, così dolce e golosa, è un vero e proprio peccato di gola al quale è difficile resistere! Anche se la frutta è la vera protagonista di questa prelibatezza, resta comunque una preparazione classificabile come "dolce non grasso",...
Dolci

Come conservare le meringhe

Le meringhe sono delle preparazioni a base di albumi d'uovo e zucchero, ideali per accompagnare gelati e dessert cremosi. La loro preparazione può seguire diverse modalità: esiste la meringa classica (quella a freddo) e la meringa all'italiana, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.