Consigli per delle ottime cipolline in agrodolce

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Golose e croccanti, sono le cipolline in agrodolce! Una preparazione davvero sfiziosa da servire in moltissime occasioni. Perfette come antipasti, sono anche l'accompagnamento ideale per piatti a base di carne. Preparare le cipolline in agrodolce è davvero molto semplice, eppure per prepararle a regola d'arte è bene conoscere qualche piccolo segreto! Andiamo allora a scoprire insieme quali sono i consigli per delle ottime cipolline in agrodolce.

26

Evitiamo di cuocerle più del dovuto

Per preparare delle ottime cipolline in agrodolce, dobbiamo prestare molta attenzione al tempo di cottura. Per evitare infatti che perdano la loro proverbiale compattezza, in fase di cottura preferiamo un fuoco dolce e lasciamole andare lentamente, con tanto di coperchio, fino a cottura ultimata. Evitiamo inoltre di mescolarle troppo, per evitare di romperle. In questo modo eviteremo che si sfaldino.

36

Alziamo la fiamma per una perfetta caramellatura

Per ottenere una caramellatura davvero perfetta per le nostre golose cipolline in agrodolce, non esitiamo a tenere a mente un semplice ma efficace consiglio. A fine cottura andiamo ad alzare la fiamma per circa un minuto, senza avere timore di bruciare le nostre cipolline! Questo momentaneo e intenso calore darà vita ad una caramellatura davvero a regola d'arte.

Continua la lettura
46

Cerchiamo di non farle asciugare troppo

Un altro prezioso consiglio per essere davvero fiere delle nostre cipolline in agrodolce, è quello di cercare di non farle asciugare troppo. Durante i primi minuti di cottura, potrebbero infatti tendere ad asciugare troppo velocemente. Per ovviare a questo piccolo problema, copriamole con un coperchio per mantenere un ottimale ambiente di cottura umido. In caso fosse poi necessario, aggiungiamo un mestolo di acqua rigorosamente calda.

56

Scegliamo la cipolla giusta

Anche se può sembrare di poco conto, la scelta delle cipolline giuste è invece molto importante. Per tradizione è quasi obbligatorio prediligere le cipolline borretane, famose per il loro inconfondibile sapore delicato. Può però accadere di non riuscire a trovarle. Come ovviare? Il consiglio è quello di utilizzare quelle grandi, ma tagliandole a spicchi e sfogliandole. Procediamo quindi con la stessa modalità di cottura e realizzeremo delle cipolline in agrodolce davvero gustose!

66

Preferiamo un dolcificante naturale

La ricetta classica prevede l'aggiunta di zucchero per regalare il goloso sapore agrodolce alle cipolline. Eppure, è possibile preparare delle cipolline ancora più deliziose semplicemente scegliendo di optare per un dolcificante tutto naturale! Proviamo a prepararle con l'aggiunta del miele, naturalmente buonissimo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le cipolline in agrodolce con pancetta

Un piatto perfetto per stuzzicare l'appetito di chi predilige i sapori decisamente forti è rappresentato, sicuramente, dall'agrodolce. Quest'ultimo trova le sue origini nei piatti asiatici, ma ormai è entrato a far parte anche della nostra cucina mediterranea....
Antipasti

Ricetta: cipolline caramellate con uvetta

Le cipolline caramellate con uvetta accompagnano piatti di carne, brasati, arrosti, spiedi misti e sono ottimi antipasti o stuzzichini da servire come contorno nelle cene a buffet. La ricetta non è difficile da realizzare e questa è una delle pietanze...
Antipasti

Come preparare le cipolline sottaceto

Se siete alla ricerca di un delizioso stuzzichino per stupire i vostri amici in occasione dell'aperitivo, le cipolline sottaceto faranno senza dubbio al caso vostro. Questo piatto è davvero veloce ed economico: infatti, attraverso poche operazioni ed...
Antipasti

Come preparare le cipolle in agrodolce

Le cipolle in agrodolce si possono servire sia come antipasto che come contorno. Si accostano molto bene con piatti a base di carne e selvaggina di vario tipo. Il sapore agrodolce, com'è noto, viene conferito dall'unione di zucchero e aceto, e viene...
Antipasti

Ricetta: antipasto di verdure in agrodolce

Con l'arrivo dell'estate la natura ci offre i suoi frutti più belli. Disporre di un pezzetto di terra su cui seminare e sperimentare, oltre che a gratificarci, costituirà un gesto di evasione dalla prigionia del quotidiano. Un piccolo orto sicuramente...
Antipasti

Come conservare le zucchine in agrodolce

Le zucchine in agrodolce sono ideali da servire come fresco antipasto o contorno in primavera o in estate. Gli ortaggi migliori per preparare questa pietanza sono le zucchine siciliane, di color verde chiaro, pelle molto fine e più dolci rispetto agli...
Antipasti

Come realizzare le carote in agrodolce

Le carote in agrodolce sono un contorno colorato e semplice da realizzare. La sapidità zuccherina delle carote si unisce gradevolmente al gusto pungente dell’aceto. La giusta quantità di zucchero apporta al piatto un sapore ancora più gradevole....
Antipasti

Come preparare le verdure in agrodolce

Le verdure miste in agrodolce rappresentano senza dubbio uno squisito contorno. Si tratta di un piatto sano, che può accompagnare pietanze di carne e di pesce, oppure può essere servito come antipasto su fette di pane abbrustolito. È ottimo anche per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.