Consigli per riconoscere un broccolo maturo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I Broccoli sono una grande coltura per principianti! Può essere un po' esigente riguardo la temperatura, ma se si pianta al momento giusto per la vostra regione si ha la possibilità di crescere un grande raccolto! Naturalmente, per crescere dei grandi broccoli non serve solo piantarli nelle giuste temperature. Quindi, per aiutarvi ad avere successo, ecco 5 consigli per riconoscere un broccolo maturo.

27

Guardate le temperature

Il primo consiglio per riconoscere un broccolo maturo riguarda la temperatura del broccolo a cui deve arrivare. Le piante hanno bisogno di essere coltivate in un dispositivo di raffreddamento (non freddo) per una stagione. Se il tempo è troppo caldo, la volontà dei fiori di broccoli di crescere rapidamente cessa di esistere e non avrete nulla da raccogliere! Quindi, assicuratevi che la temperatura rimarrà attorno ai 50-80 gradi.

37

Fertilizzate le piante

Il secondo consiglio per riconoscere un broccolo maturo riguarda la fertilizzazione. Le piante di broccoli maturano molto bene con fertilizzanti azotati, soprattutto se non c'è un sacco di azoto già sul loro suolo. Dovreste fertilizzare il terreno quando piantate i broccoli, poi fertilizzate di nuovo con un fertilizzante liquido quando le piante di broccoli stanno cominciando a crescere con le foglie. Inoltre, non sarebbe male aggiungere fertilizzante più liquido, come le teste dei broccoli da crescere. Se mantenete i vostro broccoli ben nutriti, matureranno per bene.

Continua la lettura
47

Fornite un ampio spazio

Il terzo consiglio per riconoscere un broccolo maturo riguarda lo spazio in cui il broccolo cresce. Il broccolo ha la possibilità di crescere più grande dei broccoli che si vedono nel negozio di alimentari! Come risultato, si vuole fare in modo che lasciate alle vostre piante abbastanza spazio per maturare. Dovreste piantare ogni broccoli circa 1-2 piedi l'uno dall'altro. Righe di broccoli dovrebbero essere 2-3 piedi a parte.

57

Osservate l'acqua

Il quarto consiglio su come riconoscere un broccolo matura riguarda il tenere d'occhio l'acqua che riesce ad assorbire. Se si spera di far maturare grandi broccoli, dovrete fare attenzione quando li irrigate. Assicuratevi di non ottenere le teste di broccoli bagnati. Ma non lasciate che le piante secchino. Cercate di mantenere il terreno alla base dei vostri broccoli umida. (circa 1 pollice di acqua ogni settimana dovrebbe essere sufficiente). Durante le stagioni particolarmente secche, più acqua per compensare. Non appena il broccolo non assorbirà più acqua si può considerare maturo.

67

Controllate il pacciame

La pacciamatura è molto utile quando si sta cercando riconoscere un broccolo maturo! È un modo pratico per mantenere l'umidità intrappolata nel terreno, impedendo che i broccoli si secchino troppo in fretta. Il pacciame è anche utile a ridurre il numero di erbacce che crescono. Questo facilità il vostro lavoro di riconoscimento dei broccoli maturi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come sapere se un carciofo è maturo

Il carciofo è una grossa pianta perenne con foglie lunghe e lanceolate. Appartiene alla famiglia delle composite tubuliflore e si presenta una pianta erbacea. Mentre al raggiungimento della maturazione risulta ramificata. Questo viene coltivata in campi...
Consigli di Cucina

Quinoa: 5 ricette invernali

Vi piace molto mettervi ai fornelli con degli ingredienti sempre originali e nuovi? Vi piace davvero molto la buona cucina? Allora tale articolo è proprio quello che state cercando. In seguito vi descriveremo 5 ricette invernali dove presentano la quinoa...
Consigli di Cucina

10 consigli per non far scuocere il riso

Amate preparare il riso ma ogni volta avete sempre il timore che possa venire troppo scotto? Nessun problema! Questa guida va proprio al caso vostro. Seguendo i semplici consigli di questa guida anche voi riuscirete a non far scuocere il vostro riso....
Consigli di Cucina

Consigli per organizzare una cena con tante persone

Capita a tutti prima o poi di ritrovarsi a festeggiare qualche evento a casa propria che possa riguardare la famiglia, la carriera oppure una qualunque decorrenza che cade durante l'anno. Molte volte si pensa ad una cena perché richiede meno impegno...
Consigli di Cucina

5 consigli per un sugo perfetto

Il sugo sia di carne che di pomodoro è un condimento tipico della cucina italiana e non solo. In molte zone parlando di sugo, si considera sia di carne che di pomodoro. Di solito col termine sugo si intende quello di pomodoro. Quello di carne infatti...
Consigli di Cucina

Consigli per una perfetta cottura del pesce al forno

La cottura del pesce al forno è senza dubbio una delle più indicate per questo alimento. Il forno permette di non utilizzare grassi aggiuntivi, donando alla pietanza un sapore gustoso e sano allo stesso tempo. Nonostante sia piuttosto facile e veloce,...
Consigli di Cucina

Consigli per la conservazione dei funghi porcini

I funghi porcini, o boletus edulis, sono tra i più apprezzati in cucina. Hanno una consistenza carnosa e soda ed un sapore intenso e garbato. Prima di provvedere alla conservazione dei porcini, è necessario eseguire una corretta pulizia. Non dovete...
Consigli di Cucina

Consigli per una buona lievitazione degli impasti

A tutti quelli che amano cimentarsi in cucina sarà capitato almeno una volta di mettere in forno una torta o una focaccia e vedere, ahimè, l'impasto accasciarsi su se stesso, molle e sgonfio, anziché lievitare come dovrebbe strabordando dallo stampo:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.