Consigli per un ottimo kunafa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Preparare ricette dei paesi lontani è un modo per conoscere sapori e tradizioni nuove. La voglia di esotico prevale, e si cerca sempre di avvicinarsi a piatti stuzzicanti. Uno dei dessert facili da fare è il Kunafa. Si tratta di un dolce di origine araba, semplice e gustoso. Il Kunafa si prepara in poco tempo, si può gustare tiepido o freddo. L'importante è seguire la ricetta in modo corretto. Nella seguente lista indico alcuni consigli per un ottimo Kunafa.

26

Adoperare ingredienti freschi

Il primo dei consigli per un ottimo Kunafa è quello di adoperare ingredienti freschi. Questa è un modo per assicurarsi che il dolce riesca perfetto. Pertanto è opportuno prendere del latte e della panna di ottima qualità. Infatti, questi due elementi sono fondamentali per preparare il ripieno del Kunafa. Una volta presi, vanno conservati in frigorifero. Per poi, usarli per fare il Kunafa.

36

Mescolare bene la miscela

Mescolare bene la miscela è un altro consiglio per un ottimo Kunafa. Questa è una fase, che va fatta aggiungendo gli ingredienti per grado. Quindi, la prima cosa da fare è quella di prendere un pentolino e versare la farina. Unire lo zucchero, il latte e girare continuamente con un cucchiaio di legno. Facendo in modo, che non si vanno a creare grumi. Per ottenere una pasta liscia e omogenea, basta versare il liquido a filo. Per poi, ottenere un miscuglio corposo.

Continua la lettura
46

Fare raffreddare lo sciroppo

Fare raffreddare lo sciroppo è un altro consiglio per un ottimo Kunafa. Questo va fatto aggiungendo dell'acqua in una piccola pentola. Dopodiché, vanno aggiunti lo zucchero, due cucchiai di acqua di rose e il succo limone. Si mescola tutto, fino a far bollire il liquido. Una volta pronto, deve raffreddare completamente. Per poi, aggiungerlo al composto. Questa fase va fatta in modo corretto. Facendo cosi, il Kunafa risulterà impeccabile.

56

Tritare grossolanamente la frutta secca

Un altro consiglio per un ottimo Kunafa è quello di tritare grossolanamente la frutta secca. La preparazione di questi elementi è essenziale, in quanto renderanno il ripieno particolarmente gustoso. Per fare questo, basta mettere i pistacchi, le mandorle, le nocciole e l'uvetta sopra un tagliere. Per poi, tagliarli a pezzi grossi con un semplice coltello.

66

Stendere la pasta fillo nella teglia

L'ultimo dei consigli per un ottimo Kunafa è quello di stendere bene la pasta fillo nella teglia. Per fare questo, prima di tutto occorre ungere lo stampo con del burro. Quindi, prenderne un piccolo pezzo e stenderlo per bene, senza tralasciare nulla. In questa maniera si eviterà di far attaccare la pasta, durante la cottura. A questo punto, si distribuisce l'impasto nella teglia. Dopodiché, si schiaccia, cercando di creare una specie di conca. Per poi, mettere il ripieno e il secondo strato di pasta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Consigli per un ottimo acquasale

L'acquasale viene anche detto acquasala ed è un piatto povero dell'Italia meridionale, ma gustato un po' ovunque. È molto semplice da preparare e nei tempi passati era il piatto unico da mangiare sul lavoro nella pausa pranzo, soprattutto per contadini...
Consigli di Cucina

5 consigli per preparare un ottimo caramello

Per rendere davvero speciale una semplice e morbida panna cotta, o per gustare dei golosi pop corn dal sapore originale perché non provare con il caramello? Questa ricetta è in realtà semplicissima, anche se necessita di alcuni piccoli trucchi per...
Consigli di Cucina

5 consigli per un ottimo soufflè

Il soufflè è un piatto Francese, raffinato quanto complicato, esiste sia nella versione dolce che salata. La preparazione del soufflè è un po' complessa, la sua cottura deve avvenire lentamente in forno o, in alcuni casi anche a bagnomaria. Il processo...
Consigli di Cucina

10 consigli per non far scuocere il riso

Amate preparare il riso ma ogni volta avete sempre il timore che possa venire troppo scotto? Nessun problema! Questa guida va proprio al caso vostro. Seguendo i semplici consigli di questa guida anche voi riuscirete a non far scuocere il vostro riso....
Consigli di Cucina

5 consigli per fare la cottura al sale

La Cottura al sale è un metodo molto antico. Ma adoperata anche oggi per cucinare vari alimenti. Questa cottura permette di mantenere i nutrienti del cibo intatti. Conservando allo stesso modo il gusto, senza dover aggiungere sostanze grasse. Come per...
Consigli di Cucina

5 consigli per la cottura della pasta

Stare ai fornelli non è di certo un pregio che hanno tutti. Cucinare può essere un fantastico passatempo o un grande mestiere, ma sicuramente la cucina non è adatta a tutti. Anche cuocere un ottimo piatto di pasta può sembrare un gioco da ragazzi,...
Consigli di Cucina

Consigli per una perfetta cottura della fiorentina

Tra tutte le portate tradizionali della cucina italiana la bistecca alla fiorentina è la più gustosa e prelibata. Tutto il mondo ci invidia questo secondo piatto di origine toscana. La bistecca alla fiorentina è quel taglio di carne con uno spessore...
Consigli di Cucina

Consigli per un ragù succulento

Il ragù è un condimento tipico della tradizione gastronomica italiana. Si tratta di un sugo a base di carne trita, unito a salsa di pomodoro ed a un soffritto di sedano, carote e cipolle, tritati finemente. La peculiarità del ragù è data dalla sua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.