Crema pasticcera con latte di cocco

Tramite: O2O 30/03/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La crema pasticcera è un utilissimo elemento in pasticceria, molto buona da sola, ma ancor più buona per farcire i dolci. L'aggiunta del latte cocco, farà in modo che la nostra crema sia ancor più gustosa, dando un tocco di freschezza, esoticità ed originalità alle nostre ricette di pasticceria. In questa guida illustreremo passo per passo tutto il procedimento che ci porterà a fare questa deliziosa crema. Questa crema inoltre, utilizzando farina di riso, potrà essere consumata anche da quelle persone che non possono assumere il glutine.

26

Occorrente

  • Latte di cocco - 500 ml
  • Zucchero - 80 g
  • Farina - 25 g
  • Un tegame
  • Una frusta da cucina
  • 3 Uova
36

Preparazione degli ingredienti

Per prima cosa, prendete il vostro tegame, pronto ad essere messo sul fuoco. Mettete al suo interno per prima cosa i tuorli delle uova e lo zucchero, e utilizzate la frusta per farli amalgamare. Continuate con la frusta fino a che il composto non diviene completamente omogeneo, evitando che si formino dei grumi, che andranno ad intaccare la qualità del prodotto finale. Fatto questo, aggiungete al composto anche la farina, possibilmente di riso, e il latte di cocco. Anche in questo caso utilizzate la frusta per far amalgamare il tutto, ponendo sempre una grande attenzione alla possibile presenza di grumi.

46

Cottura della crema

Mescolate bene il vostro composto, fino a che non diviene completamente omogeneo e uniforme, dopodiché mettetelo pure sul fornello. Tenete la fiamma molto bassa, in questo modo riuscirete a capire perfettamente quando togliere dal fuoco la vostra crema. Non abbandonate assolutamente il composto sul fornello da solo, mentre si addensa continuate ad utilizzare la frusta, e fate in modo che non si attacchi o addensi più del dovuto. Il fuoco basso è fondamentale, poiché in questo modo si eviterà che la crema bruci irrimediabilmente durante la cottura.

Continua la lettura
56

Fase finale della preparazione e consigli

Valutate attentamente con la frusta la densità della crema ogni minuto, fino a che non vi soddisfa a pieno. Toglietela dal fornello, e inserite la vostra crema in una ciotola di plastica; copritela con una pellicola trasparente e lasciatela riposare per qualche ora, se preferite anche in frigorifero. La crema al cocco è notevolmente versatile, e una volta terminata possiamo utilizzarla in svariati modi. Potete servirla in ciotole con il cucchiaino, aggiungervi dei biscotti, come se fossero lingue di gatto in crema di mascarpone, utilizzarla per farcire il pan di Spagna per creare un dolce sfizioso e gustoso, oppure aggiungerla a della frutta fresca, possibilmente tropicale, per creare una morbida macedonia dal gusto esotico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta della crema pasticcera senza lattosio

Quando si ha un'intolleranza alimentare, come quella al lattosio, si pensa di dover dire addio ai dolci. In realtà non è così, perché esistono valide varianti al normale latte, come quello delattosato o di soia, che può essere utilizzato benissimo...
Dolci

Come fare la crema pasticcera con il bimby

Il bimby è perfetto per fare la crema pasticcera: infatti questo elettrodomestico rivela tutta la sua utilità soprattutto per quelle preparazioni in cui occorre mescolare o sbattere un composto mentre si trova sul fuoco o a bagnomaria; attività noiose...
Dolci

5 varianti di crema pasticcera

La crema pasticcera è molto diffusa nel "mondo dei dolci". Non si conoscono le vere origini della sua nascita. L'unica cosa che si sa è che, se la contengono l'Italia e la Francia. Forse solamente per il semplice fatto che, in queste due Nazioni è...
Dolci

Come alleggerire la crema pasticcera

La crema pasticcera è molto facile da preparare. Usata per guarnire dolci, viene realizzata più o meno densa a seconda dei gusti personali e del tipo di dolce da realizzare. Sebbene facile da preparare, ci sono dei dettagli che possono rendere una crema...
Dolci

Come farcire la colomba con crema pasticcera

In questa guida imparerete a capire come farcire la colomba con crema pasticcera. Infatti, come ben sapete, la colomba è un dolce tipico del periodo di Pasqua. Ma come si prepara e in che modo si farcisce con la crema pasticcera? Infatti, è bene sapere...
Dolci

Crema pasticcera alle mandorle

Alla fine di un pranzo o anche solo all'ora del Tè, non c'è modo migliore di celebrare il momento se non con un dolce invitante e delizioso. La nostra cucina offre innumerevoli opzioni. Una su tutte, di frequente utilizzo, pratica, veloce e di sicuro...
Dolci

Sbriciolata con la crema pasticcera

La sbriciolata alla ricotta è uno dei dolci più noti della tradizione pasticcera italiana. Preparata con una base di pasta frolla ed una soffice crema alla ricotta, è una crostata golosa e nutriente, ideale a colazione o a merenda.Esiste però un'altrettanto...
Dolci

Crema pasticcera vegan senza glutine

In questa guida vogliamo proporre la realizzazione, nella nostra cucina, di una ricetta diversa dalle classiche, che siamo soliti preparare in cucina. Nello specifico vogliamo cercare di imparare come dar vita alla crema pasticcera, ma che sia del tutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.