Dolci pasquali calabresi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ogni anno a Pasqua le vetrine sono piene di prelibatezze da gustare; uova gigantesche con sorpresa, cioccolatini e colombe di vari tipi. Ci sono però anche tante delizie che si possono fare a casa. Ogni regione italiana ha le proprie specialità per questa occasione; a Napoli, per esempio, come dolce si fa la pastiera e per il salato abbiamo il casatiello, la Calabria, invece, ha altre specialità. Questo tutorial ha lo scopo di presentare, in modo molto semplice, alcuni dolci pasquali calabresi.

25

Occorrente

  • Per la prima ricetta: 1 kilo di farina
  • 30 g di lievito di birra
  • 300 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 8 uova (per l'impasto) + quelli per la decorazione
  • una manciata di semi di anice
  • Per la seconda ricetta: 1 kilo di farina
  • 300 g di zucchero
  • 300 gr di burro
  • 2 bustine di lievito per dolci
  • 7 uova intere + 1 tuorlo
  • 250 g di uva sultanina
  • scorza di limone grattugiata
  • Per la terza ricetta: 1 kilo di farina
  • 400 g di zucchero
  • 5 uova
  • 200 g di burro
  • 2 bustine di lievito per dolci
35

La cuzzuppa

La prima ricetta riguarda le cuzzuppe di pasqua. Il nome "cuzzuppa" rimanda ad un bambino un po' cicciottello; offrirle è di buon augurio e si danno ai parenti la domenica di Pasqua. La tradizione vuole ne venga regalata una per ogni membro della famiglia. La realizzazione si fa con pasta lievitata e si fanno cuzzuppe di varie forme, l'importante è poterci incastrare un uovo sodo crudo in mezzo. La ricetta si può realizzare con facilità; occorre disporre la farina su una spianatoia insieme allo zucchero ed i semi di anice ben distribuiti. Poi, facciamo un foro al centro e versiamo le uova sbattute, il burro ed il lievito che abbiamo sciolto nel latte.

45

L'impasto

Impastiamo tutti gli ingredienti e lasciamo lievitare per circa 2 ore, coprendo con un canovaccio caldo. Dopo che il composto è lievitato, facciamo le ciambelle di varie forme ed incastriamo in ognuna di esse un uovo crudo. Lasciamo lievitare di nuovo e cuociamo a 180° C. Una variante delle cuzzuppe si fa con il lievito per dolci a lievitazione istantanea; dobbiamo impastare gli ingredienti come abbiamo fatto con la ricetta precedente poi dobbiamo fare le ciambelle di diverse forme e le dobbiamo cuocere. Con questa ricetta bisogna tener presente che la cottura è più rapida.

Continua la lettura
55

La ricetta

La terza ricetta è quella delle mezzelune ripiene. Dobbiamo disporre la farina con lo zucchero e il lievito a fontana, con un buco al centro. In quest'ultimo dobbiamo versare il burro e le uova sbattute; poi impastiamo fino a quando gli ingredienti non si amalgamano perfettamente. A questo punto facciamo riposare la pasta per un po' di tempo; intanto prepariamo la farcia con mandorle e noci a pezzetti, uva sultanina e confettura extra di prugne. Facciamo sciogliere sul fuoco, a fiamma bassa, e mescoliamo bene; per il dosaggio dobbiamo fidarci del nostro istinto. La farcia non deve essere troppo liquida per questo non bisogna esagerare con il miele. Ora facciamo dei dischi con la pasta e mettiamo al centro la farcia; in seguito chiudiamo e disponiamo in una teglia per cuocere in forno a 180°C, per circa 20 minuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

RIcetta: mostaccioli calabresi

I mostaccioli calabresi sono tipici della tradizione contadina in quanto vengono preparati con ingredienti semplici che, anticamente, ogni contadino aveva molto facilmente a propria disposizione. Un'altra particolarità di questi dolcetti, che li hanno...
Dolci

Crespelle calabresi

Farcite con acciughe, pomodorini, miele o ricotta e presentate sotto diverse forme (allungata per il ripieno all'acciuga o rotonde per quelle ripiene alla ricotta) il modo più tradizionale e semplice per preparare le crespelle è quello con farina, acqua,...
Dolci

Come fare dei capcakes pasquali

Tra i tanti dolci che si possono preparare per le festività pasquali sono abbastanza conosciuti, oltre alle uova di cioccolato e le colombe, anche pastiere napoletane, cupcakes e biscotti a tema. Nella seguente ricetta infatti proponiamo appositamente...
Dolci

I dolci tipici della Calabria

I prodotti dolciari calabresi hanno antiche tradizioni, tramandate di generazione in generazione. Queste vengono correlate a un significato rituale e offerto come espressioni di sentimenti puri. I dolci tradizionali calabresi vengono spesso realizzati...
Dolci

Pasqua: dolci tipici siciliani

La Pasqua è una tra le feste più importanti dell'anno liturgico. In Sicilia, in particolare, la partecipazione popolare alle feste pasquali viene fortemente sentita dagli abitanti dell'isola. Dopo gli abbondanti pasti è tradizione consumare i dolci...
Dolci

5 dolci di Carnevale

Il Carnevale, come molte altre occasioni di festa, lascia molto spazio alla fantasia in cucina. In particolare, questa ricorrenza è particolarmente rinomata per i dolci; ogni regione ha le sue specialità che si caratterizzano per la loro bontà. Nella...
Dolci

Pasqua: dolci tipici pugliesi

La tradizione culinaria pugliese, per quanto riguarda il pranzo di Pasqua, è più o meno in linea con quella delle restanti regioni italiane. Infatti, tutte le tradizioni sono legate a quella della religione cristiana, per questo motivo l'agnello e le...
Dolci

3 dolci veloci per il periodo pasquale

Il periodo pasquale è un periodo magico, non solo per gli adulti ma anche per i più piccini. E se pensate che la colomba e l'uovo di cioccolato reperibili in commercio siano le uniche rappresentazioni culinarie di questa magnifica festività cristiana,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.