Faraona allo zabaione: ricetta tradizionale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

La ricetta tradizionale della faraona allo zabaione è senza dubbio particolare. Il sapore leggermente selvatico della carne si sposa perfettamente con quello dolce dello zabaione. Un connubio a dir poco eccellente, che saprà soddisfare i palati più fini. La preparazione è abbastanza complicata, ma il risultato vi ricompenserà per l'impegno.

25

Occorrente

  • cosce di faraona 4
  • bietole 400 gr
  • vino bianco 200 gr
  • burro 60 gr
  • tuorli 6
  • concentrato di pomodoro
  • verdura per brodo vegetale
35

Il soffritto

Per la ricetta tradizionale della faraona allo zabaione occorre un buon soffritto vegetale. Iniziate a tagliare a rondelle una carota, il sedano e una cipolla rossa. Lavate la verdura con abbondante acqua fredda. Fate poi scaldare in una pentola antiaderente un goccio di olio extravergine di oliva. Rosolate gli odori a fiamma bassa per circa dieci minuti. Se le verdure dovessero appassire, aggiungete un po' di acqua. A fine cottura, aggiustate di sale e pepe. Prendete poi le cosce della faraona. Scaldatele in padella per ammorbidire la pelle, che andrete a togliere successivamente. Mettete la carne insieme alla verdura e proseguite nella cottura per altri 15 minuti.

45

Il condimento

Proseguiamo con la nostra gustosa ricetta tradizionale della faraona allo zabaione. Versate nella padella 100 grammi di vino bianco di buona qualità. Incorporate un po' di passata di pomodoro e amalgamate il tutto. Insaporite il sugo con delle erbe aromatiche a piacere. Fate rapprendere e bagnate con il condimento le cosce di faraona. Aggiungete un bicchiere di acqua e cuocete la carne per almeno un'ora. Tenete la fiamma molto bassa. Trascorso il tempo necessario, portate d ebollizione una pentola di acqua salata. Lessatevi delle bietole. Nel frattempo, macinate in un mortaio del pepe rosa, un paio di cucchiai di olio e il succo di un limone. In alternativa all'olio andrà benissimo anche della salsa di soia.

Continua la lettura
55

Lo zabaione

è il momento della preparazione dello zabaione. In una ciotola miscelate i tuorli delle uova e il burro ammorbidito. Insaporite con un pizzico di sale. Sbattete il tutto con la frusta elettrica. Trasferite il composto in un piattino. Cuocete lo zabaione a bagnomaria fino a quando non sarà sufficientemente liquido. Dopo qualche minuto, unite il resto del vino bianco. Mescolate continuamente. Dopo dieci minuti la crema allo zabaione si addenserà. Toglietela dal fuoco e distribuitela in modo uniforme sulle cosce della faraona. Impiattate e completate con le bietole lessate. Servite la pietanza in tavola ancora ben calda. Accompagnatela con un vino rosso fermo a temperatura ambiente. Il risultato sarà a dir poco strepitoso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: faraona farcita alle mele

Se avete una pranzo od una cena importante e volete fare bella figura, la ricetta che vi propongo oggi fa al caso vostro. Sembra un piatto elaborato, in realtà è molto semplice da preparare. Sto parlando della faraona farcita alle mele. Un secondo piatto...
Carne

Ricetta: pasticcio di faraona in crosta

Il pasticcio di carne è una ricetta molto rustica e tradizionale, che in origine veniva utilizzata come valida preparazione per riutilizzare le parti di carne avanzate da altri piatti o da pasti precedenti. Nella cucina moderna questo piatto tradizionale...
Carne

Ricetta: faraona ripiena

Il mondo culinario, ci offre prelibatezze diversificate uno con l'altro, solo la nostra fantasia e creatività può abbinare gusti e sapori, e far uscire le squisitezze che andremo qui di seguito rappresentare. Infatti in questa guida cercheremo di spiegare...
Carne

Ricetta: faraona in crema di cachi

Oggi vi proponiamo la ricetta di un secondo piatto profumato, ricercato e dai colori autunnali: la faraona in crema di cachi. Subito dopo la raccolta il sapore dei cachi è davvero molto aspro, ma quando i frutti si maturano al punto giusto, assumendo...
Carne

Come preparare la faraona alla leccarda

La gallina faraona è un animale domestico allevato soprattutto nella regione della pianura padana, le cui carni pregiate sono note sin dall'antichità. Attualmente è possibile reperirla già priva di penne e pronta da cucinare. Alcuni allevamenti biologici...
Carne

Come preparare la faraona alle mele

In questa ricetta che abbiamo pensato di scrivere e quindi proporre a tutti voi, ci aiuterà a capire come preparare la faraona alle mele, una ricetta semplice, ma anche molto gustosa!La faraona alle mele è un secondo di carne facilissimo da preparare....
Carne

Come preparare la faraona farcita

La faraona è una gallina originaria dell'Africa. Le sue carni, leggermente scure e saporite, ricordano quella del fagiano. È ottima tra i sei e gli otto mesi di vita. Dopo l'anno, invece, diventa coriacea e perde gran parte del gusto. È un secondo...
Carne

Come preparare la faraona all'uva

Ecco una nuovissima ricetta, attraverso il cui aiuto, poter essere in grado di imparare come preparare la faraona all'uva, un piatto che piacerà veramente tanto a tutti i nostri ospiti, anche ai più piccoli di loro. La faraona all'uva, è un secondo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.