Filetti di spatola ripieni al pomodoro e mollica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il lepidopus caudatus, meglio conosciuto con il nome di spatola, è proprio un pesce d'acqua salata, comunemente servito al ristorante come secondo piatto. Esistono differenti modi per cucinare il pesce, altrettanti per cucinare una spatola. Le ricette che più si conoscono sono gli spaghetti di spatola e zucchine, la spatola a cotoletta e gratinata al forno. In questa guida, però, vi sarà spiegato proprio come realizzare i filetti di spatola ripieni al pomodoro e mollica. Questo piatto offre il massimo risultato con il minimo sforzo ed è molto semplice da cucinare, infatti non richiede particolari doti culinarie. Vediamo insieme come procedere accuratamente, passo dopo passo.

27

Occorrente

  • filetti di spatola
  • pomodoro
  • aglio
  • olio
  • peperoncino
  • mollica
37

Come prima cosa preparate tutti gli ingredienti che vi occorrono al fine della realizzazione di questo piatto. Avendo acquistato la spatola già sfilettata vi verrà più semplice procedere nella ricetta. Iniziate con la preparazione degli involtini. Prendete una padella e versate al suo interno un filo di olio con uno o due spicchi di aglio, che successivamente andrete a togliere. Mettete all'interno della padella un pelato in scatola, o se preferite dei pomodorini tagliati a pezzi, che vi servirà per riempire i vostri involtini.

47

Aspettate che il condimento si cucini, aggiustandolo con sale e peperoncino a vostro piacimento. Una volta che il pomodoro si sarà cotto ed un po' asciugato, mettete all'interno di un piatto della mollica, fresca o secca che sia, anche se naturalmente quella fresca donerebbe al vostro pesce un gusto più fine e raffinato. Aggiungete alla mollica, il pomodoro che avete precedentemente cucinato ed unite ad essi un po' di parmigiano. Dopo aver fatto ciò, mescolate tutto per bene e preparatevi per riempire i vostri filetti di spatola.

Continua la lettura
57

Quello che dovrete fare adesso è prendere una leccarda capiente e spolverarla con un po' di olio. Successivamente a parte prendete un piatto, stendete sopra un filetto di spatola, riempitelo con il condimento preparato, avvolgetelo e fissatelo con uno stuzzicadenti. Disponete quindi i vostri involtini all'interno della leccarda ed infornateli a centottanta gradi per almeno una ventina di minuti. Non appena il vostro involtino sarà cotto, e lo capirete dal fatto che la carne della spatola diverrà bianca, allora il vostro piatto sarà pronto per essere servito. Non vi resta che accompagnarlo con del buon vino bianco. La cena è dunque pronta. Mangiate tutto e buon appetito a tutti voi!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avendo acquistato la spatola già sfilettata vi verrà più semplice procedere nella ricetta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: spatola in umido

Il pesce spatola, comunemente noto come pesce bandiera o pesce spatola è uno di quei pesci poco diffusi in cucina, che invece grazie al suo sapore e al prezzo abbastanza contenuto potrebbe rappresentare una giusta soluzione per portare in tavola il pesce,...
Pesce

Ricetta: pesce spada al forno con la mollica di pane

La cucina semplice prevede cibi cotti, in modo sapiente e senza grassi. Questi cibi si possono fare esaltando il loro gusto in modo naturale. Per ottenere questi risultati occorre cucinare in modo giusto. Per questo motivo, vanno utilizzati alimenti sani....
Pesce

Ricetta: filetti di tombarello al sugo

Esistono numerose varietà di pesce, alcune molto diffuse nei nostri mari, altre più rare. Il tombarello, pur essendo presente nel Mediterraneo, è piuttosto sconosciuto. Esso è caratterizzato da due pinne dorsali, separate da una parte liscia. Proprio...
Pesce

Calamari ripieni al tartufo nero

I calamari ripieni al tartufo nero sono un ottimo piatto per leggero e si possono gustare sia come antipasto che come delizioso pranzo o cena. I calamari freschi e di prima qualità hanno un gusto molto delicato. Uno dei ripieni più famosi è quello...
Pesce

Filetti di persico in crosta di pane

La cucina è un'arte, oltre ad essere una necessità, è importante variare, per non annoiare il palato e gli ospiti. Oggi vediamo come preparare filetti di persico in crosta di pane. Il pesce è importantissimo e lo si può cucinare in tantissimo modi,...
Pesce

Come preparare i filetti di cernia

La cernia è un pesce delicato appartenente alla specie delle spigole. Essendo una tipologia umida e grassa, esistono differenti maniere per cucinarla e, grazie alla sua consistenza solida, può essere cotta in tantissimi modi. Inoltre la cernia si combina...
Pesce

Filetti di nasello marinati

Il nasello generalmente viene consumato bollito e poi condito con un filo di olio extravergine d'oliva e una spruzzata di limone. Tuttavia, questo pesce, dalle carni morbide e delicate può essere gustato in vari modi, con l'ausilio di ingredienti diversi....
Pesce

Come preparare i filetti di triglia ai pomodorini fritti

La triglia è un tipo di pesce molto particolare. Bella all'esterno con il suo caratteristico colore rosa e argento e soprattutto buona all'interno, con il suo sapore deciso ma delicato, la triglia viene usata in cucina per tantissime preparazioni: in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.