Finger food pasquali per scampagnate

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le festività vengono apprezzate dalla maggioranza degli individui, perché costituiscono un'occasione di riposo. I periodi di festa consentono anche di trascorrere momenti in compagnia di familiari e/o amici. Qualcuno preferisce rimanere tranquillamente in casa e preparare una cena abbondante deliziosa. La restante parte gradisce invece occupare il tempo libero facendo un pasto veloce all'aria aperta. Molto apprezzata dagli italiani è la Domenica di Pasqua, qualunque sia il giorno in cui viene festeggiata. Nel presente tutorial vediamo brevemente cinque finger food pasquali ideali per scampagnate. Ottenerli richiede poco tempo e le azioni da compiere risultano abbastanza semplici, quindi alla portata di tutti.

27

Barchette di uova

Il primo finger food pasquale altamente consigliato sono le barchette di uova. Quattro di esse andranno rese sode in acqua bollente e poi ritagliate a metà nel senso della lunghezza. Bisogna rimuovere i tuorli densi e metterli all'interno di un recipiente. Qui occorre versare anche il cucchiaio di capperi triturati sottilmente ed i sei cucchiaini di yogurt magro. A questo punto è necessario amalgamare gli ingredienti tramite una forchetta. Dopodiché si aggiunge il pepe nero e l'erba cipollina (quando bastano). Mescolato ancora il tutto, guarnire i mezzi albumi sodi con l'impasto ricavato. Prima di servire le barchette di uova, viene consigliata l'aggiunta di una foglia di prezzemolo come decorazione.

37

Rotoli di piadina allo speck e rucola

Un altro finger food pasquale interessante sono i gustosi rotoli di piadina allo speck e rucola. Innanzitutto occorre cuocere velocemente due piadine nella piastra in ghisa e distribuire su ognuna ben 100 g di squacquerone. Dopodiché bisogna mettere otto fettine di speck (quattro su ciascuna piadina), dei pomodorini affettati finemente e della rucola. Non rimane che arrotolare entrambe le piadine e ritagliarle in quattro parti uguali. Come accompagnamento a questo invitante finger food viene suggerito qualche bicchiere di birra chiara fredda.

Continua la lettura
47

Burger di zucchine filanti

Un terzo finger food pasquale delizioso sono i burger di zucchine filanti. Innanzitutto cuocere 600 g di verdure ridotte a listarelle con olio extravergine d'oliva ed uno spicchio d'aglio. Dopodiché rimuovere quest'ultimo ed aggiungere il sale, il pepe nero ed un cucchiaio di prezzemolo triturato. Adesso le zucchine vanno messe in un recipiente contenente il tuorlo d'uovo, i 40 g di grana padano, 40 g di pecorino e del peperoncino. Ricavare un impasto omogeneo mescolando gli ingredienti ed insaporirlo nuovamente con il pepe nero. Qualora fosse necessario rendere più modellabile, basterà versare due cucchiai di pangrattato. Creare quindi i burger aventi 5 cm di diametro, passando ognuno sul miscuglio formato da 20 g di pecorino ed altro pangrattato. Cuocere i panini nel forno a 180°C per una ventina di minuti, immettendo ulteriore olio extravergine d'oliva. Terminata la cottura, posizionare una fetta di formaggio a pasta filante ogni due burger caldi. Per tenerli uniti fra loro, basterà collocare uno stecchino di legno.

57

Tortini di melanzane e patate

Un quarto finger food pasquale da assaggiare sono i tortini di melanzane e patate. I 300 g di quest'ultime andranno schiacciate dopo la lessatura ed amalgamate con il sale fino. Dalle tre verdure ricavare nove fette ed immergerle nell'acqua fredda contenente il sale grosso. Trasformare in dadi la restante parte delle melanzane, allo scopo di cuocerli nell'olio extravergine d'oliva con uno spicchio d'aglio e del pepe nero. Aggiungere nella padella le patate, due tuorli d'uovo e quattro cucchiai di parmigiano. Mescolare gli ingredienti e formare i tortini da avvolgere con ogni fetta di melanzana asciutta. Richiudere il tutto mediante lo stuzzicadenti, guarnendo ciascun tortino con il grana padano ed il pangrattato. Mettere i tortini nel forno preriscaldato a 180°C e lasciarli cuocere per una ventina di minuti.

67

Polpette di fave e patate

L'ultimo finger food pasquale da gustare assolutamente sono le polpette di fave e patate. I 300 g di legumi vanno essiccati in acqua fredda e bicarbonato di sodio. Trascorsi 240 minuti, le fave andranno sbucciate e lessate per mezz'ora nell'acqua bollente. Dopodiché frullarle, aggiungendo il prezzemolo e lo spicchio d'aglio entrambi triturati. Amalgamare 200 g di patate lesse con l'uovo intero salato e pepato a dovere. Unire infine 100 g di parmigiano e l'eventuale pangrattato (se il composto risulta troppo morbido). Mescolare nuovamente e dopo creare le polpette, schiacciandole alla base e passandole nel pangrattato. Provvedere alla cottura nel forno a 180°C, versando olio extravergine d'oliva e lasciando cuocere all'incirca per un quarto d'ora o 20 minuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

I 5 migliori street food vegetariani

La dieta vegetariana è diventata uno stile di vita sempre più diffuso: ormai sono noti i benefici che derivano dall'eliminare il consumo di carne e si è capito anche che una dieta vegetariana non è necessariamente meno gustosa o appagante di una dieta...
Consigli di Cucina

I 5 migliori street food europei

La piattaforma Wimdu, che permette di affittare residenze private per le vacanze, ha stilato la classifica dei migliori cinque posti di street food europei. Avvalendosi di sondaggi tra clienti provenienti da ogni parte del mondo, il responso appare molto...
Consigli di Cucina

5 modi per farcire le brioches salate

Le brioches salate, sono un perfetto finger food da servire in svariate occasioni. Perfette per le feste, per i buffet, per i pranzi veloci o per dei pratici pranzi a sacco, le brioches salate sono davvero irresistibili in tutte le maniere. Se avete intenzione...
Consigli di Cucina

Come utilizzare la salsa guacamole

Il guacamole, la famosissima salsa messicana conosciuta ormai in tutto il mondo, è una salsa cremosa a base di avocado fresco. La ricetta originale, che risale addirittura ai tempi degli aztechi, prevedeva una semplice purea di avocado, succo di lime,...
Consigli di Cucina

I migliori stuzzichini per accompagnare il vino rosso

L'abitudine di bere qualcosa, di alcolico, prima del pasto serale non è una novità di questi tempi, ma una tradizione che abbiamo ereditato dal passato. Un buon bicchiere di vino rosso veniva sempre offerto prima di sedersi a tavola. Con il passare...
Consigli di Cucina

Il menu per una grigliata perfetta

Lo sanno tutti: il sinonimo di cena tra amici è sicuramente grigliata! La grigliata è un buon momento per festeggiare un evento speciale, per godersi un po' d'aria fresca in estate, o semplicemente per trascorrere qualche ora di spensieratezza e buon...
Consigli di Cucina

Come preparare una cena per 20 persone

L'estate non è solo periodo di grande caldo. È anche il periodo, per antonomasia, dedicato alle ferie, al relax e alle feste, dove incontrarsi con amici e trascorrere del tempo insieme simboleggia uno dei grandi piaceri che solo l'estate sa offrire....
Consigli di Cucina

10 tipi di polpette vegetariane

Le polpette sono un piatto amato da tutti, ammettiamolo. La loro forma sfiziosa le rende perfette anche come stuzzichino o finger food. Le più diffuse sono quelle di carne, è vero, ma esistono anche diverse e buonissime varianti vegetariane. Cereali,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.