Frittelle di scarola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Capita a tutti di avere un blocco di ispirazione e di non avere la più pallida idea di cosa preparare per cena o come antipasto durante un pranzo in famiglia. Questa guida vi aiuterà ad uscire da questo dilemma, proponendovi un semplice e sfizioso piatto. Stiamo parlando delle frittelle di scarola, che verranno senza alcun dubbio apprezzate sia dai più piccoli sia dai più grandi; anche i bambini che non amano la verdura apprezzeranno queste frittelle per via della pastella fritta che avvolgerà la scarola. Cosa aspettate? Vediamo insieme come preparare delle ottime frittelle di scarola in pochissimo tempo.

26

Occorrente

  • 1kg di scarola
  • 25gr di capperi
  • 90gr di olive (a piacimento)
  • Aglio q.b.
  • 3-4 uova medie
  • Parmigiano q.b. (o pecorino)
  • Bicarbonato q.b.
  • 80gr di farina
  • Olio per friggere q.b.
36

La prima cosa che dovrete fare quando vi accingerete a preparare le vostre frittelle di scarola sarà iniziare a tagliare tutti gli ingredienti che in seguito dovrete unire formando un composto omogeneo. Per questo motivo potrete partire tagliando le olive a pezzettini piccoli e togliendo via il nocciolo qualora non fossero denocciolate. Preparate i capperi che vi servono e successivamente tagliate due spicchi d'aglio. A questo punto dovrete tagliare alla julienne la scarola.

46

Dopo aver preparato tutti gli ingredienti, fate rosolare a fuoco lento un po' di aglio con dell'olio; quando sarà diventato più biondo, mettetelo da parte e versate nella padella tutta la vostra scarola per farla cuocere. I tempi di cottura non devono essere necessariamente troppo lunghi: basterà lasciare la scarola in padella per un quarto d'ora, finché non avrà un aspetto più croccante.
Quando sarà del tutto cotta, mettetela insieme alle olive, fuori dalla padella e aggiungete tutti gli altri ingredienti, per cui il parmigiano o il pecorino e i capperi.

Continua la lettura
56

L'ultimo passo che dovrete compiere consisterà nell'amalgamare tutti gli ingredienti insieme alle uova che avrete precedentemente sbattuto insieme alla farina e al bicarbonato. A quel punto potrete mescolare il tutto e la vostra pastella sarà pronta. Non vi rimane che friggere le pastelle in olio bollente fino a che non si saranno dorate da entrambi i lati. Se volete potrete comunque testare la temperatura dell'olio con un termometro da cucina e aspettare di friggere fino a che non avrà raggiunto i 175° circa. Asciugatele dall'olio in eccesso e infine potrete servire le vostre buonissime frittelle di scarola. Potete servirle con un contorno di patatine fritte o preparando delle buone tartine a base vegetariana, richiamando i sapori che avete usato per cucinarle. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenete presente che questa ricetta serve per preparare circa 35 frittelle.
  • Vi consigliamo di servire le frittelle calde, appena fritte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

5 antipasti con la scarola

La scarola è una varietà dell'insalata indivia, generalmente di colore verde chiaro con foglie ondulate. Questa presenta varie proprietà nutrizionali utili al nostro organismo, ma possiede anche un sapore leggermente amaro. Se ciò non crea problemi...
Antipasti

Come fare la scarola con acciughe e pinoli

La scarola è una verdura a foglia larga molto usata in Campania. La ricetta seguente si prepara a Napoli durante le feste natalizie e il suo sapore è particolare poiché c'è il contrasto tra il dolce e il salato. La preparazione è molto facile, basta...
Antipasti

Come preparare il gratin di scarola con acciughe

Il gratin di scarola con acciughe è un goloso secondo piatto a base di pesce e verdure. Può essere gustato caldo oppure freddo a seconda dei gusti personali. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e iniziate subito a realizzare...
Antipasti

Ricetta: involtini di verza ripieni di riso e scarola

La verza è una verdura molto gustosa e allo stesso tempo molto salutare. Mangiarla bollita però, non è il massimo della bontà, per cui si cercano delle ricette in grado di renderla più appetitosa. Tra le tante ricette, qui di seguito ne presentiamo...
Antipasti

Ricetta: involtini di verza con riso e scarola

Un modo originale per far mangiare le verdure ai più piccoli è quello di abbinarle con deliziose ricette che ne rafforzano i sapori. In questa guida vedremo un piatto che può essere considerato un ottimo primo, ma anche un delizioso antipasto, a seconda...
Antipasti

Ricetta: involtini di scarola ripieni

Durante le festività natalizie, trovare la ricetta giusta che soddisfi i palati di ogni commensale non è sempre un'operazione semplice. La tradizione culinaria italiana è ricca di proposte ottime per ogni occasione: una serie di pietanze facilmente...
Antipasti

Polpette allo stracchino e scarola

Se vogliamo organizzare un bellissimo pranzo o una cena presso la nostra abitazione invitando tutti i nostri amici e parenti, sicuramente uno dei primi problemi da affrontare è la scelta delle pietanze che andremo ad offrire. Infatti per riuscire a fare...
Antipasti

Come preparare le frittelle di ceci

Di frittelle ne esistono di varie gusti e tipi. In ogni paese viene presa in considerazione la tradizione e le frittelle cambiano. La frittella è una pasta fritta, ricca di aromi e sapori tipici. La loro forma è sempre diversa, gli impasti sono sostanzialmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.