Frittura di paranza al forno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La frittura di paranza al forno risulta essere un piatto davvero molto gustoso, genuino ma allo stesso tempo non eccessivamente impegnativo. A differenza della ricetta tradizionale, che prevederebbe la cottura nell'olio bollente, seguendo questa guida è certamente possibile realizzare una versione più leggera di tale pietanza, che si avvale esclusivamente dell'utilizzo del forno. Il piatto sarà ugualmente prelibato, ma presenterà il vantaggio di essere sicuramente più leggero rispetto alla versione classica. Vediamo, dunque, come preparare la frittura della paranza al forno.

25

Pulite i pesci

Per prima cosa è necessario precisare che per realizzare la paranza occorrono differenti varietà di pesci come le sogliole, le triglie, i naselli e le acciughe. La quantità, chiaramente, deve essere proporzionata al numero delle persone che consumeranno questa ottima pietanza. Una volta reperito il pesce è necessario procedere con un'accurata pulizia, lavandolo e asciugandolo per bene. La fase di pulitura prevede, solitamente, l'eliminazione della lisca e delle interiora dei pesci. È un'operazione abbastanza delicata e necessita, pertanto, di procedere in maniera abbastanza attenta e scrupolosa. Una volta che è stato portato a termine questo primo passaggio in maniera molto capillare, ed essersi accertati che il pesce siano stato pulito alla perfezione, è il momento di passarlo nella farina.

35

Disponete i pesci su una teglia da forno

Può essere utilizzata la classica farina bianca di tipo 00, ma si possono tranquillamente usare tutti i tipi di farina. Una volta che è stato infarinato per bene tutto quanto il pesce, è necessario collocarlo su una teglia da forno, ricoperta da un foglio di carta d'alluminio. Disponete i singoli pesci prestando attenzione a lasciare un po' di spazio tra di loro, in maniera tale che sarà più semplice girarli di tanto in tanto, per garantire una cottura abbastanza uniforme. Prima di infornare occorre ricoprire i vari pesci con una passata di olio extravergine di oliva, con una manciata di sale e, se si gradisce, con un po' di erbette.

Continua la lettura
45

Infornate la paranza

Le erbette conferiranno, infatti, un buon gusto all'intero piatto. Infornare, per finire, la teglia ad una temperatura non eccessivamente elevata. È bene ricordarsi, infatti, che i pesci di questa dimensione non hanno bisogno di un eccessivo calore per cuocere. Con buona frequenza è necessario accertarsi, tuttavia, che la fase di cottura avvenga in modo uniforme, girando i singoli pesci uno ad uno. Una volta terminata la cottura si può procedere con lo spruzzare qualche goccia di limone, per poi servire la pietanza ancora calda. Questo secondo piatto, abbastanza leggero, può essere accompagnato con un contorno di insalata o con delle patate, preferibilmente anch'esse cotte al forno. Buon appetito.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La fase di pulitura prevede, solitamente, l'eliminazione della lisca e delle interiora dei pesci.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come fare una perfetta frittura di pesce

Realizzare una perfetta frittura di pesce non è affatto difficile, anche se bisogna utilizzare gli ingredienti adatti e procedere in modo corretto. La frittura di pesce è una preparazione classica e molto golosa, adattissima per gli antipasti o per...
Pesce

Ricetta: frittura di calamari

Si sa che la frittura di calamari è un piatto di pesce molto amato da grandi e piccini e che delizia il palato e ma prima d tutto la vista. Lo possiamo gustare sia come delizioso antipasto che come secondo piatto da abbinare molto spesso ad una bella...
Pesce

I segreti per preparare una perfetta frittura di pesce

Piatto gustoso e di veloce preparazione, la frittura di pesce risulta essere uno dei piatti più ricercati. Ma preparare un' ottima frittura non è solo prerogativa di grandi cuochi o di chef stellati. Con dei piccoli segreti da oggi potrete anche voi...
Pesce

Come preparare una frittura di pesce e verdure

Per la preparazione ottimale di una frittura di pesce e verdure basta osservare poche e semplici regole. Innanzitutto è fondamentale scegliere l'olio adatto. Per un fritto perfetto l’ideale è l’olio extravergine di oliva, che ha un punto di fumo...
Pesce

Come fare i gamberi al forno

I gamberi sono una specialità marinara che può essere servita come antipasto o come secondo piatto, accompagnato da un buon vino bianco che rende il gusto piacevole. Generalmente i gamberoni vengono serviti fritti, assieme ai calamari e ad altre tipologie...
Pesce

5 errori da non fare quando si cucina il pesce al forno

Il pesce è uno degli alimenti più gustosi da gustare in ogni situazione. Le preparazioni del pesce possono variare e non è spesso semplice seguire una ricetta perfetta che possa dare il sapore giusto al pesce. È possibile cuocere tutti i tipi di pesce...
Pesce

Ricetta: Calamari al forno

Nella cucina tradizionale italiana esistono una vasta gamma di piatti, come ad esempio i calamari al forno. Il piatto che caratterizza tale ricetta può essere considerato essere un contorno se inserito in un contesto particolare, come può essere una...
Pesce

Come fare gli anelli di calamari al forno con patate

Gli anelli di calamari al forno con patate sono un secondo piatto semplice e saporito, dal gusto tipicamente estivo e festaiolo. Ideali per un pranzo domenicale o una cena tra amici, sapranno stupire per il contrasto sapiente di sapori. Ma ecco una semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.