DonnaModerna

Funghi porcini: 5 modi per conservarli per tutto l'anno

Tramite: O2O 26/03/2017
Difficoltà:media
17

Introduzione

Il fungo porcino è considerato il fungo per eccellenza. Bello visivamente, saporito e profumato, questo delizioso vegetale è molto utilizzato in cucina. È, infatti, utile per preparare: risotti, primi piatti, contorni di carne o di pesce o per arricchire insalate; è un ingrediente molto delicato e non è difficile da preparare.
Purtroppo però, è possibile gustare i funghi porcini solamente per pochi mesi all'anno, solitamente da agosto a fine ottobre. Ma perché privarsi di tanta bontà ed accontentarsi? Già! Perché? Non fatelo! Proseguite nella lettura per scoprire 5 validi modi per conservarli per tutto l'anno!

27

Congelate i funghi

Un metodo sicuramente molto rapido e veloce per conservare i funghi porcini il più a lungo possibile è quello di congelarli. A tal proposito, vi basterà tagliare in lungo e a fettine sottili il delizioso vegetale e conservarlo nelle apposite bustine per congelamento o in contenitori adatti all'uso. Evitate però, di congelarli a crudo, una volta scongelato infatti, il prodotto perderà molto acqua risultando così molliccio. È consigliabile, quindi, dapprima "cuocere" i funghi porcini per circa 15 minuti in abbondante acqua fredda, a cui aggiungerete uno spicco d'aglio.
Mi raccomando si tratta di una "precottura", non tenete i funghi sul fuoco più del necessario.
Scolateli poi, fateli raffreddare e riponeteli nel freezer.

37

Mettete i funghi sott'olio

Aceto, olio d'oliva, barattoli di vetro e naturalmente funghi porcini! Per fare cosa? Per conservarli ovviamente! Vi basteranno infatti, pochi accorgimenti per avere a disposizione il gusto dei vostri funghi porcini tutto l'anno.
Il primo step da effettuare è sicuramente quello di pulire i deliziosi funghetti, avendo cura di non lavarli sotto l'acqua corrente ma servendovi di un coltellino, per tagliare la parte finale del fungo che è solitamente ricoperta di terreno; una spazzola per verdure, per pulire il gambo, ed un canovaccio inumidito, per pulire il "cappello". Fateli bollire poi, in una pentola con dell'acqua ed aceto per circa 10- 12 minuti, scolateli e fateli asciugare su un canovaccio da cucina.
Dopo aver sterilizzato dei vasetti di vetro riempiteli con i funghi porcini, aggiungete abbondante olio d'oliva (bisogna coprirli del tutto), del peperoncino e delle erbe aromatiche.
Conservate in luogo fresco ed asciutto.

Continua la lettura
47

Mettete i funghi sott'aceto

Un metodo alternativo a quello sott'olio è quello di conservare i funghi sott'aceto.
Pulite i funghi e tagliateli a fettine o semplicemente a pezzi grossi, a questo punto mettete sul fuoco dell'aceto, meglio se di mele, del sale, fatelo bollire e versate i funghi porcini per circa 4-5 minuti. Aiutandovi con una schiumarola, scolateli e fateli raffreddare su un panno da cucina. Nel frattempo, aggiungete all'aceto delle foglie di alloro, dell'aglio, pepe in granelli e cannella. Lasciate intiepidire e filtrate il liquido.
Mettete poi, i funghi porcini in barattoli di vetro sterilizzati e ricopriteli con l'aceto aromatizzato. A questo punto, coprite i barattoli con un panno e lasciateli per qualche giorno in un luogo asciutto. Trascorso il tempo necessario, aggiungete altro aceto in modo da ricoprire interamente i funghi, chiudete i barattoli e conservate.

57

Essiccate i funghi al sole

Un altro modo sicuramente molto veloce e facile per conservare i funghi porcini è quello di essiccarli al sole. Per prima cosa, tagliate longitudinalmente i funghi, puliteli perbene in modo da eliminare ogni traccia di terreno e disponeteli su un tavolo di cucina esposto al sole facendo attenzione a non sovrapporre i diversi pezzi, ed avendo cura di rigirarli di tanto in tanto, in modo da essiccarli uniformemente.
Questo metodo di essiccazione richiede circa 3-4 giorni, ma è consigliabile ritirare i funghi di notte per evitare che assorbano troppa umidità.
Essiccati i funghi, conservateli in appositi sacchetti di plastica o di juta.

67

Essiccate i funghi al forno

Un metodo più veloce per essiccare i funghi porcini, è quello di utilizzare il forno. A tal proposito, disponete i funghi su una placca ricoperta con della carta da forno e fate essiccare a circa 45 gradi a forno ventilato, avendo la premura di tenere lo sportello del forno socchiuso in modo da far fuoriuscire tutta l'umidità. Anche in questo caso, è bene rigirarli di tanto in tanto per assicurarsi che i funghi vengano essiccati su ambo i lati.
Se preferite potete passarli al mixer, ed ottenere così, una polvere perfetta per insaporire le vostre ricette.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 ricette con i funghi porcini

Grazie alla loro consistenza carnosa, al loro sapore dolciastro ed all'odore molto intenso, i funghi porcini sono ideali per la preparazione di menù succulenti, piatti sfiziosi della tradizione e ricette innovative estremamente delicate. Se li avete acquistati...
Consigli di Cucina

Bimby: come fare la salsa ai funghi porcini

La salsa ai funghi porcini è un condimento estremamente appetitoso e delicato. È utile per condire un piatto di riso o della pasta. In alternativa, potete servirla come antipasto, spalmandola su croccanti crostini di pane. In questo interessante tutorial...
Consigli di Cucina

Come cucinare bene i funghi

Il fungo è un alimento molto gustoso, tipico della stagione autunnale, che può essere impiegato in svariate ricette. Se volete qualche idea su come cucinare i funghi allora siete nel posto giusto perché a breve vedremo i principali modi in cui possiamo...
Consigli di Cucina

Come trifolare i funghi secchi

Con il verbo "trifolare" si indica un preciso procedimento gastronomico. Si tratta infatti di cuocere in padella degli alimenti, riducendoli a fette sottili e condendoli con aglio, olio e prezzemolo. Una tipologia di cottura che esalta il gusto di molti...
Consigli di Cucina

Consigli per ammorbidire i funghi secchi

I funghi secchi portano un tocco di autunno nella nostra cucina e ci deliziano il palato in numerose ricette. Inoltre sono comodissimi da tenere in casa, perché si conservano più a lungo rispetto a quelli freschi. Per poterli cucinare, tuttavia, è importante...
Consigli di Cucina

Come cucinare i funghi secchi bene

I funghi sono molto apprezzati in tutto il mondo ed in particolar modo in Italia in quanto si prestano a un'innumerevole quantità di pietanze da preparare, le quali prevedono il loro impiego, partendo da primi piatti succulenti, passando per dei ricchi...
Consigli di Cucina

Come pulire i funghi champignon

I funghi champignon si possono reperire durante tutto l'anno. Hanno un sapore così gustoso da riuscire ad insaporire qualsiasi pietanza e si preparano in poco tempo, quindi sono perfetti per chi non può stare molto tempo davanti ai fornelli. I funghi...
Consigli di Cucina

Come pulire i funghi rositi

Sono davvero tante le specie di funghi commestibili ma bisogna saperle distingure. Per l'acquisto di funghi affidatevi ad un esperto, ed evitate di andare per i monti a cercarne, è divertente ma sulla pericolosità dei funghi non si scherza. Questi miceti...