Gnocchi di semolino e ceci: ricetta tradizionale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La ricetta tradizionale di gnocchi e semolino e ceci è primo piatto ricco e gustoso. Una combinazione perfetta di proteine e carboidrati che vi saprà deliziare fin dal primo boccone. Per quanto riguarda il condimento, cucineremo un ottimo sugo di agnello. La preparazione del piatto completo è abbastanza semplice e veloce. Questi gnocchi sono ottimi anche se gustati freddi, magari accompagnati da della verdura fresca.

25

Occorrente

  • latte parzialmente scremato 500 gr
  • carne trita di agnello 300 gr
  • semolino 100 gr
  • vino rosso 100 gr
  • farina di ceci 20 gr
  • cipolla, aglio, timo
35

La preparazione del condimento

Per la ricetta tradizionale dei gnocchi di semolino e ceci utilizzeremo un condimento tipicamente pasquale, l'agnello. Il ragù di carne conferirà ancora più carattere al nostro piatto. Vediamo come fare. Prendete la carne e sistematela in una padella abbastanza grande. Aggiungete un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Accendete la fiamma e mantenetela molto bassa. Dopo circa tre minuti, sfumate con del vino. Se notate che la carne si asciuga, versate poco per volta un po' di acqua. Speziate a piacere. Per questa ricetta tradizionale preferite però il timo e la maggiorana. Proseguite la cottura per almeno un'ora, versando altra acqua all'occorrenza.

45

La preparazione degli gnocchi al semolino

Ora scaldate il latte aggiungendo un pizzico di sale fino. Quando il latte bolle, aggiungete il semolino e la farina di ceci. Mescolate per bene aiutandovi con un cucchiaio di legno. Attenzione a non formare grumi. Spegnete per un attimo il fuoco. A questo punto, date sapore al tutto con della cannella e del pecorino grattugiato. Mescolate di nuovo e cuocete per due minuti circa. Fatto questo, togliete dal fuoco il semolino. Adagiate il composto su un foglio di carta argentata da cucina. Formate un rotolo e chiudetelo nella carta stessa.

Continua la lettura
55

La cottura

Prendete il vostro rotolo al semolino e ceci e mettetelo in frigorifero per farlo rapprendere. Serviranno trenta minuti. Trascorso il tempo necessario, togliete il rotolo e aprite la carta. Con un coltello, ricavate tanti piccoli tocchetti. Ungete con olio di oliva una pentola antiaderente. Qui farete rosolare i gnocchi al semolino e ceci per qualche minuto. Versatevi sopra il ragù di carne e fateli saltare. Impiattate la pietanza. Se volete, decorate i gnocchi con un rametto di timo e qualche foglia di alloro, che daranno freschezza al tutto. Servite il piatto ancora ben caldo. Accompagnatelo con un vino rosso corposo e dal retrogusto fruttato. Questo piatto è buonissimo anche freddo. Ricordate, prima di gustarlo, di toglierlo dal frigorifero almeno dieci minuti prima. Non mi resta che augurarvi buon appetito con una ricetta tradizionale che non vi deluderà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: gnocchi di semolino alla curcuma

Gli gnocchi di semolino sono una delle tante specialità italiane, ma l'origine esatta è controversa. Alcuni sono del parere che si tratta di un piatto romano, altri invece credono nelle sue origini piemontesi. In questa guida vedremo una variante leggera...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi integrali con ceci e tonno

Gli gnocchi sono tra i piatti più amati della cucina tradizionale italiana. Semplici e gustosi, facili da preparare rappresentano il primo piatto dei giorni di festa. Gli gnocchi integrali con ceci e tonno sono un piatto sano, con sapori tipici mediterranei....
Primi Piatti

Come fare gli gnocchi di semolino al forno

Gli gnocchi di semolino al forno, conosciuti anche come gnocchi alla romana, sono una ricetta tradizionale della cucina del Lazio. Sono stati ideati intorno agli anni '60 ed inizialmente venivano consumati soprattutto nelle zone del centro Italia. Sono...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi con peperoni e crema di ceci

Una delle cose che spesso può capitare a chiunque è quella di non aver la benché minima inventiva quando si tratta di dover preparare una pietanza culinaria diversa rispetto al solito, magari perché si aspettano ospiti o perché si vuole semplicemente...
Primi Piatti

Come fare gli gnocchi di ceci

Gli gnocchi sono un piatto tradizionale della cucina italiana gradito a tutti i palati. Meno conosciuti ma altrettanto buoni sono gli gnocchi di ceci. Il procedimento per preparare questo favoloso primo piatto è uguale a quello degli gnocchi tradizionali,...
Primi Piatti

Gnocchi di patate e ceci

Per gli amanti dei primi piatti sarà illustrata una ricetta davvero insolita, ovvero gli gnocchi di patate e ceci. Questo abbinamento inusuale è in realtà adatto a molte persone. Tra queste vanno senza dubbio ricordati i vegani, ma soprattutto i celiaci...
Primi Piatti

Ricetta: semolino

Il semolino può essere usato per cucinare diversi piatti, come budini, torte e gnocchi ad esempio, ma tradizionalmente viene utilizzato nella preparazione di minestre calde e nutrienti. È un alimento sano grazie alla quantità di proteine, potassio...
Primi Piatti

Ricetta: gli gnocchi alla romana

La cucina italiana è certamente la più rinomata e conosciuta in tutto il mondo in quanto si avvale di una grandissima quantità di ricette. Molte sono infatti le specialità che compongono le ricette del nostro paese, e tra queste la pasta è forse...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.