Gnocchi verdi di ricotta al profumo di limone

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se decidiamo di fare un pranzo con degli amici o parenti e vogliamo stupirli, possiamo preparare in casa della pasta fresca ed in particolare gli gnocchi. Questo primo piatto è apprezzato da grandi e piccini, soprattutto se conditi in modo del tutto originale. A tale proposito, vediamo quindi in questa guida, come fare gli gnocchi verdi di ricotta al profumo d limone.

25

Occorrente

  • Farina 500 gr.
  • Limoni 2
  • Uova 3
  • Prezzemolo e maggiorana 100 gr.
  • Ricotta 200 gr.
  • Parmigiano q.b.
35

Questa versione degli gnocchi è piuttosto originale, in quanto il sapore della ricotta e delle erbe si mescolano con quello piuttosto agro del limone. Per chi ama cucinare ed è abbastanza abile nell’impastare, può cimentarsi nella realizzazione di questo primo piatto; infatti, è necessario avere pochi ingredienti a disposizione ed una certa manualità. Nei passi successivi, vediamo dunque come procedere per fare gli gnocchi.

45

Innanzitutto bisogna lavare il prezzemolo e la maggiorana e asciugarli in un panno, dopodiché tritarli finemente con un tagliere, e lessarli con dell’abbondate acqua per circa dieci minuti per ammorbidirli. Nel frattempo setacciamo bene la ricotta, e la mettiamo in una ciotola con le erbe precedentemente lessate, girando il tutto con un cucchiaio di legno. A questo punto, su di un tavolo versiamo la farina, creando al centro un foro dove mettiamo le uova, il sale, il parmigiano e la scorza grattugiata di un limone. Se l’impasto dovesse risultare piuttosto duro, conviene aggiungere un po' di acqua per farlo ammorbidire leggermente (ma non troppo), altrimenti si attacca tra le mani. A questo punto, bisogna aggiungere la ricotta con le erbe e impastare il tutto, in modo da creare una palla, facendola riposare per circa 15 minuti in un panno bianco cosparso di farina. Trascorso tale tempo, tagliamo la pasta in tante strisce di circa due centimetri di diametro e poi aiutandoci con il dito e affondandolo nella farina, creiamo gli gnocchi. Dopo averli posti su di un tavolo con abbondante farina, si devono seccare leggermente per evitare che nell’acqua si possano attaccare.

Continua la lettura
55

Trascorsa una mezz'ora, facciamo bollire l’acqua con un po' di olio e versiamo gli gnocchi che appena salgono a galla, bisogna scolarli bene. Nel frattempo sciogliamo il burro, con alcune gocce di limone e un po' di scorza grattugiata, e il condimento lo versiamo sugli gnocchi. A questo punto, il nostro primo è pronto da servire agli ospiti, con l’aggiunta ad ogni piatto di un altro po' di parmigiano e di prezzemolo grattugiato, per dare maggior colore e gusto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Gnocchetti con gamberi al profumo di limone

Ecco la ricetta di un piatto gustoso e inedito che unisce l'aroma del mare con la bontà degli ingredienti che la terra regala: gnocchetti con gamberi al profumo di limone. Chi rinuncerebbe, ad un buon piatto di gnocchi soffici e cremosi, ricchi di sapore...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi allo yogurt e scorza di limone

Gli gnocchi di patate sono un formato di pasta fresca tra i più famosi che il panorama gastronomico italiano offre. Sono realizzati solo con due ingredienti, patate e farina, motivo per cui sono altamente digeribili. Quindi, se amate gli gnocchi e siete...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi di ricotta di bufala, fave e pecorino

Gli gnocchi sono un grande classico della cucina italiana. Conosciuti e apprezzati in tutto il mondo sono un primo piatto succulento e gustoso. Però non tutti sanno che oltre ai classici gnocchi preparati con le patate lesse, ne esistono altre varianti,...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi alla sorrentina con ricotta

Uno dei piatti più gustosi e rinomati della cucina campana sono gli gnocchi alla sorrentina. Ingredienti principali sono gli gnocchi di patate, che conditi con la passata di pomodori e con il profumo del basilico e l'aggiunta di parmigiano e fior di...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi con ricotta, radicchio e speck

In questo tutorial di cucina vedremo come preparare un primo piatto che però può essere considerato anche un piatto unico: gli gnocchi con ricotta, radicchio e speck. Eseguire la ricetta sarà semplice e divertente, partiremo preparando gli gnocchi...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi alla crema di ricotta

Gli gnocchi sono un primo piatto molto saporito che si può condire in tanti modi. Il classico condimento degli gnocchi è la salsa al pomodoro con il fior di latte, un piatto che tutti avranno preparato e mangiato almeno una volta nella vita. Ma gli...
Primi Piatti

3 sughi per condire gli gnocchi di ricotta

Un primo piatto saporito e particolare sono gli gnocchi di ricotta, che si differenziano dai classici perché al posto delle patate si usa, appunto, la ricotta. Dal momento che sono un piatto piuttosto particolare, devono essere preparati a mano al momento,...
Primi Piatti

Come fare gli gnocchi di zucca e ricotta

Gli gnocchi di zucca e ricotta sono una variante deliziosa del classico primo piatto a base di patate. Li potete servire in molteplici occasioni, fanno sempre la loro figura e sono davvero delicati ed invitanti. Sono perfetti per una cena particolare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.