I 5 migliori cocktail a base di gin

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il gin è ormai noto in tutto il mondo come ingrediente fondamentale di molti cocktail famosi. Sebbene sia nato in Inghilterra, il successo dello gin risiede in Olanda, infatti è in queste regioni che è stato usato per la prima volta come aromatizzatore di bevande e cocktail. Da qui è stato un continuo crescendo fino ad arrivare ai giorni nostri, ove ormai il gin rappresenta un elemento fondamentale di bevande estive e dal gusto unico. Continuando nelle lettura scoprirete i 5 migliori cocktail a base di gin.

27

Il Vesper Martini è uno dei più noti e buoni cocktail a base di gin. La ricetta proviene direttamente dalla penna di Ian Fleming: 45 ml di Gordon's Gin, 15 ml di Vodka Overproof, 7.5 ml di Quina Lillet, una scorza di limone a decorare. Essendo oggi ormai introvabile il Vermouth della ricetta originale, questo viene sostituito con il Lillet Blanc e due gocce di bitter all'arancia. Al contrario del Martini classico, questo è shakerato.

37

Tra i più prestigiosi drink a base di gin sicuramente ritroviamo il Corpse Revival N.2. Originario del Savoy Hotel, questo drink è stato ideato per essere bevuto la mattina e quindi ravvivare lo spirito di chi ha avuto una nottata troppo lunga la notte precedente: 15 ml di Gin, 15 ml di Cointreau, 15 ml di liquore al maraschino, 15 ml di succo di lime. Decorare con una ciliegia al maraschino. Shakerato e servito straight up in una coppa Martini.

Continua la lettura
47

Segue naturalmente il Singapore Sling. Inventato nel famoso Raffles Hotel di Singapore, questo dolce long drink ha bisogno di: 30 ml di Gin, 15 ml di Cherry Heerings, 7.5ml di Cointreau, 7.5 ml di DOM Benedictine, 2 gocce di Angostura, 15 ml di succo di lime, 45 ml di succo di ananas. Decorare con una ciliegia e una fetta di ananas. Shakerato e servito in un bicchiere da vino o un hurricane. Servito on the rocks.

57

Il Martinez, il precursore del Martini è l'aperitivo ideale per chi cerca una bevuta potente ma gustosa. La sua ricetta tradizionale è la seguente: 30 ml di Old Tom Gin, 30 ml di Vermouth Rosso, 7.5ml di liquore al maraschino, 2 gocce di bitter all'arancia, una scorza di limone a decorare. Mescolato in un mixing glass e servito up in una coppa Martini.

67

Infine bella top five ritroviamo il Tom Collins è un long drink classico perfetto per le giornate più calde. La ricetta prevede i seguenti ingredienti: 60 ml di Old Tom Gin, 30 ml di succo di limone, 15 ml di sciroppo di zucchero, top di soda. Il cocktail, costruito direttamente nel bicchiere, è servito in un tumbler alto con cannuccia e guarnito con una fetta di limone.

77

Tra le altre bevute a base di gin si ricordano anche il Gin Tonic, decorato oggi con lime, cetriolo o limone, l'italiano Negroni, inventato dal Conte Camillo Negroni nel 1919 e il French 75, in cui il Gin è miscelato con vino spumante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare un Gin Tonic

Quando arriva la stagione estiva non c'è niente di meglio che godersi un delizioso cocktail in compagnia per rinfrescarsi dal caldo afoso. Ne esistono al giorno d'oggi tantissimi tipi, ognuno dei quali ha il proprio sapore e i propri specifici ingredienti....
Vino e Alcolici

Come preparare un gin lemon

Il Gin Lemon è il nome di una squisita bevanda alcolica a base di bacche di ginepro. Inventato in Olanda nella prima metà del '600, divenne ben presto apprezzato in tutto il mondo, tanto che era usato come salario per gli operai inglesi. La tradizione...
Vino e Alcolici

I 5 migliori cocktail a base di vodka

La vodka costituisce una bevanda alcolica originaria probabilmente della Russia o della Polonia. Questa bevanda può essere bevuta da sola ma si adatta bene anche alla realizzazione di numerosi cocktail piuttosto apprezzati. In questa guida pertanto verranno...
Vino e Alcolici

Come preparare un Gin Fizz

In tutti i cocktail in cui compare la parola “Fizz”, vi è un ingrediente base che li accomuna. Essi infatti vengono miscelati con la soda, che dona alla bevanda un gusto dolciastro è leggermente frizzante. Se avete voglia di preparare una bevanda...
Vino e Alcolici

I migliori cocktail da aperitivo

Attualmente, l'aperitivo rappresenta un appuntamento fisso successivo all'uscita dal posto di lavoro o semplicemente un rito di incontro con gli amici confidenziali, il quale aiuta molto a spezzare e accantonare temporaneamente lo stress accumulato durante...
Vino e Alcolici

I migliori cocktail per l'estate

I cocktail sono delle bevande ghiacciate ricche di tantissimi sapori ed adatte sia per l'inverno che per l'estate. Esistono moltissimi tipi di cocktail, alcolici, analcolici, ma anche aromatici. Tramite questo tutorial vi spiegheremo quali sono i migliori...
Vino e Alcolici

I 5 migliori cocktail a base di rum

Spesso quando si esce con gli amici, si va a prendere un cocktail tutti assieme, comunque quest'ultimo è ottimo anche per una serata in casa. Il rum sicuramente tutti lo conosciamo, ed è un ingrediente alla base di numerosi cocktail: per alcuni di essi...
Vino e Alcolici

I 5 migliori cocktail a base di brandy

Il brandy rappresenta una delle bevande alcoliche più conosciute ed apprezzate. Esso infatti può essere utilizzato spesso per la preparazione di freschi e deliziosi cocktail. Nella seguente guida pertanto verranno presentati, in pochi e semplici passaggi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.