I migliori ristoranti indiani di Roma

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Una delle cucine etniche sicuramente più in voga in Italia a Roma, è quella indiana, ricca di colori intensi, gusti sapidi e profumi stuzzicanti. Sicuramente non è adatta a chi non ama intingoli e spezie, ma, per tutti gli altri rappresenta davvero una delizia per gli occhi e il palato, un viaggio in un mondo lontano, esotico e immaginifico. Ecco quali sono i migliori ristoranti indiani di Roma.

25

Il Maharajah

Il Maharajah (Via dei Serpenti, 124 – rione Monti), recentemente ha aperto un altro locale (Maharajah 2) ad Acilia, in piazza Eschilo n. 86, mantenendo invariata la qualità a cui i romani sono ormai abituati. Questo ristorante è caratterizzato da un ambiente cordiale e carico di atmosfera orientaleggiante, il personale è sempre pronto a dispensare consigli e ad assecondare le esigenze dei clienti. Non deve mancare al vostro tavolo il naan, in particolare quello al formaggio, ed il chicken korma o il pollo tandoori.

35

Il Rajdhani e il GourmIndia

Il Rajdhani è il miglior ristorante indiano a Roma, via di Santa Cecilia 8 (Trastevere). Il posto è solito essere pieno di nativi indiani, che attesta l'autenticità della cucina. Con un forno tandoori ed una selezione di curry ed altri piatti tradizionali. Il GourmIndia offre piatti tradizionali autentici serviti in un ambiente attraente. Ampia scelta di piatti eccellenti cotti nel forno tandoori. Via Labianca 29 (nei pressi del Colosseo), aperto tutti i giorni.

Continua la lettura
45

Il Kohinoor

Il Kohinoor (Via Aurelia, 32 – San Pietro), offre specialità indiane cucinate con cura e raffinatezza. Il ristorante è arredato con gusto orientale ed il servizio è impeccabile. Del menù non potete non provare il kohinoor special butter chicken (bocconcini di pollo cucinati con burro e salsa al pomodoro), il vegetable pulao (riso basmati cucinato con verdure miste), l’immancabile naan del tipo che preferite perché sono tutti buoni. La lista degli alcolici è abbastanza gremita e potete scegliere anche bevande tipiche di quelle terre. Il ristorante per il pranzo propone due menù a prezzo fisso: uno vegetariano ed uno classico.

55

Il Guru

Il Guru (Via Cimarra, 4), è situato nel cuore di Roma e presenta alle spalle un'esperienza nella ristorazione lunga 13 anni, offrendo ai suoi clienti un ambiente gradevole (bellissimo il lampadario di vetro) e i piatti tipici del sud dell’India come il masala dosa (crepe salata ripiena di verdure). Altre pietanze da non perdere sono l’ottimo antipasto misto, composto da samosa, pappadam e pakora accompagnati da salse varie, il pollo tandoori e la carne tikka (la più classica è quella di pollo, in generale tagliata a bocconcini). Potete provare anche delle birre indiane o altre bevande analcoliche tipiche come il lassi (a base di yogurt). Buonissime anche le qualità di riso proposte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come utilizzare il coriandolo

La cucina etnica sta diventando una presenza sempre più rilevante nel nostro paese, e grazie anche alla vicinanza di alcuni paese dell'Africa, in campo alimentare sono stati introdotti delle spezie con cui si insaporiscono alcuni piatti. Certo i semi...
Cucina Etnica

Le più buone ricette indiane

Golosi di cucina indiana? In effetti chi non lo sarebbe della saporitissima e coloratissima tradizione culinaria dell' India. A testimonianza di questo c'è anche l' enorme crescita e sviluppo del numero di ristoranti tipici presenti nel nostro paese,...
Cucina Etnica

Come preparare il pollo tandoori

Se vogliamo stupire i nostri ospiti con una cena del tutto particolare, possiamo preparare il pollo tandoori una specialità tipica dell'India. Questa carne bianca speziata viene cotta in un forno a legna detto appunto tandoor, e ad una temperatura elevatissima...
Cucina Etnica

Come utilizzare la salsa tandoori masala

La salsa tandoori masala è una preparazione tipica della cucina indiana, e si ottiene dal mix di yogurt bianco e una miscela di spezie molto utilizzate in Asia e in Medio Oriente. Una delle spezie principali è il chili rosso, che da anche la tipica...
Carne

Come fare gli Spiedini di pollo tandoori

Nel seguente breve tutorial vedremo come fare gli spiedini di pollo tandoori, una ricetta forse nata per caso da un cuoco di Peshawar. Egli stava facendo un esperimento con la cottura delle carni bianchi ed in poco tempo diventò il piatto di ogni Nazione...
Pesce

Come preparare il salmone Tandoori

Il salmone è un pesce che può essere utilizzato facilmente per ottenere fantastiche ricette; è ottimo come ingrediente per preparare dei sughi con i quali condire la pasta, oppure può essere cotto al forno o, ancora, servito in umido. In questa guida...
Carne

Come preparare il tacchino tandoori

Tutti conoscono il famoso pollo tandoori, estremamente gettonato dai cuochi e non solo. Eppure, potete riuscire a preparare anche il tacchino tandoori senza essere professionisti del settore. Vi saranno sufficienti un pizzico di tempo e un po' di impegno...
Cucina Etnica

I migliori ristoranti etnici di Verona

Verona, per la sua storia, i suoi palazzi e luoghi di importanza storica, per lasua indiscussa bellezza è stata nominata città patrimonio dell'UNESCO. E'una citta che attira numerosi turisti da tutto il mondo. Trattandosi di una città così importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.