Il miele: cinque modi per utilizzarlo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le api ci costruiscono le proprie case, ma a noi donano un vero e proprio tesoro: si tratta del miele.
È utilizzato dall'uomo sin dall'antichità, ha innumerevoli benefici che spaziano dalla cura estetica a quella fisica (imperfezioni, ad esempio), si tratta di un sedativo per la tosse, un valido aiuto per l'acne, un mezzo antinfiammatorio (diminuisce prurito in caso di punture d'insetto, ad esempio).
Tante proprietà e nessun rischio col miele, trattandosi di un vero e proprio farmaco naturale (bisogna solo prestare attenzione a non farlo ingerire a bambini con età inferiore ad 1 anno di vita).
In questa lista vedremo cinque modi per utilizzarlo.

27

Idratare la pelle

Il miele (grezzo) è un vero toccasana per la nostra pelle; molte donne lo utilizzano in quanto delicato ed efficace per rendere la pelle secca morbida e liscia. (Vale anche per le labbra secche e screpolate)
Basta lasciarlo agire per mezz'ora sulla parte interessata, quali talloni o gomiti più esposti alla secchezza e ripulire con dell'acqua tiepida.
È un'operazione che può essere ripetuta settimanalmente.

37

Eliminare le impurità

Le proprietà del miele sono infinite; per porre fine ai fastidiosi brufoli sulla faccia o alle lesioni dovute allo schiacciamento di essi, basta applicare una piccola dose di miele per mezz'ora sulla zona interessata.
Va in seguito risciacquato con acqua tiepida e rimosso.

Continua la lettura
47

Nutrire i capelli

Gli impacchi di miele riescono a donare luminosità ai capelli.
Spesso perdono lucentezza, non è mai un buon segno; capelli poco curati tendono a cadere o a spezzarsi.
Il miele, unito al latte, fa risplendere la cute.
Basta un solo lavaggio per notare la differenza, risciacquando poi con acqua tiepida e mezzo bicchiere di aceto.

57

Curare il raffreddore

Il raffreddore, specialmente nei periodi più freddi dell'anno, è inevitabile per tutti. In commercio troviamo molte caramelle al miele che danno beneficio alla gola.
Per curarsi utilizzando metodi più naturali basterà mischiare del miele con qualche agrume.
È un toccasana per gola, congestione nasale e mal di testa correlato.
Si può miscelare un vero e proprio sciroppo con gli agrumi oppure realizzare un succo con miele e limone.

67

Curare il mal di denti

L' eugenolo è un composto aromatico antisettico che contribuisce a sterminare i batteri che contribuiscono alle infezioni della bocca.
In questo caso lo troviamo nei chiodi di garofano che, mischiati col miele, contribuiscono alla guarigione dal mal di denti, talvolta davvero insopportabile.
Donerà sollievo a chi ne soffre senza controindicazioni.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come usare il miele al posto dello zucchero

Ci sarà sicuramente capitato di voler eliminare o ridurre le quantità di zucchero che normalmente tendiamo a consumare in molti modi differenti per riuscire ad addolcire bevande e pietanze di vario tipo. Esistono moltissimi prodotti differenti che potremo...
Consigli di Cucina

5 modi per utilizzare il panettone avanzato

Quando arriva Natale si acquistano e ricevono sempre molti panettoni. Un dolce della tradizione natalizia parecchio apprezzato e simbolo della festività. Una volta finite le feste, spesso si ci ritrova con grandi quantità di panettone avanzato. Quindi...
Consigli di Cucina

5 modi per sostituire lo zucchero nella preparazione dei dolci

Lo zucchero raffinato bianco è un ingrediente molto usato nella preparazione dei dolci. Spesso però accade che si debba evitare il suo consumo. Sia per motivi di alimentazione che per scelta personale. Ma non bisogna intimorirsi! Esistono molti modi...
Consigli di Cucina

5 modi per utilizzare i semi di papaya

La papaya è un frutto originario del Centroamerica che contiene calcio, fibre, fosforo, papaina, ferro, niacina, tiamina e molte vitamine. Cristoforo Colombo lo chiamava "il frutto degli angeli". In Messico la papaya era considerata portatrice di fertilità....
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i fagiolini

I fagiolini sono degli ortaggi che si possono cucinare in vari modi. Questi legumi hanno un basso contenuto calorico spetto agli altri. Ma nel contempo contengono molta acqua e fanno bene all'organismo. Essi sono dei baccelli di colore verde dalla forma...
Consigli di Cucina

5 modi di cucinare il guanciale

Il guanciale, come dice il nome stesso, è la guancia del maiale. Il guanciale, in cucina, può essere preparato in tantissimi modi. Infatti, essendo un ingrediente versatile, si adatta bene a tantissime ricette. Inoltre, facilmente reperibile, può essere...
Consigli di Cucina

8 modi per decorare una crostata

La torta che viene maggiormente apprezzata è la crostata. Si tratta di un dolce preparato con una base di pasta friabile, a cui si possono abbinare tantissime tipi di farce. Le più classiche sono le confetture e le creme pasticcere. Ma quando si fa...
Consigli di Cucina

5 modi per servire l'anguria

Con l'avvicinarsi della bella stagione e dei primi caldi è bene ricercare e servire alimenti freschi e ricchi di liquidi e sali minerali, fondamentali per affrontare in maniera salutare le giornate di caldo. Nel periodo che va da maggio a settembre infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.