Insalata di fave cotte, ricetta con noci e parmigiano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le distese di prati verdi sotto il caldo sole primaverile fanno subito venir voglia di organizzare un picnic con i nostri amici: immaginiamoci distesi sotto la chioma di un grande albero a mangiare fave fresche e pecorino. Perché allora non preparare insieme una ricetta pratica e fresca da portare proprio un picnic? All'interno di questa guida, vedremo come preparare un'insalata di fave cotte con noci e parmigiano. Vediamo dunque come procedere.

26

Occorrente

  • 1 kg di fave fresche
  • 60 gr di parmigiano a scaglie
  • 40 gr di noci sgusciate
  • 1 limone biologico
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • qualche ciuffo di erba cipollina
  • sale q.b.
36

Estrarre le fave dai baccelli

Per prima cosa, occupiamoci delle fave. Assicuriamoci, al momento dell'acquisto, di scegliere delle fave fresche: queste possiedono un baccello carnoso e di colore verde acceso, dunque stiamo alla larga da fave macchiate e lese. Sgusciamo i baccelli per estrarre le fave e, con una leggera pressione, spezziamo il baccello ed inseriamo il pollice nella fessura che si creerà. In seguito, passando il dito per tutta la fessura, tiriamo fuori tutte le fave contenute all'interno del baccello. Adesso, raccogliamole in una pentola abbastanza capiente e mettiamola sul fuoco, facendo cuocere le fave per circa 2 minuti.

46

Ridurre a tocchetti il parmigiano

Successivamente, eliminiamo tutte le pellicine che rivestono le fave e mettiamole nuovamente a bollire. Questa volta, terremo le fave sul fuoco per circa 10-15 minuti. Alla termine della cottura, le fave saranno sode e consistenti, un vero piacere per il palato. Una volta fatto ciò, potremo impiegare il tempo della cottura delle fave per preparare gli altri ingredienti. Su di un tagliere, riduciamo a tocchetti il parmigiano (potremo scegliere tra il parmigiano reggiano ed il grana padano, a seconda del nostro gusto personale) e, aiutandoci con un pelapatate, otteniamo delle strisce sottili da buccia di limone. Durante questa fase, facciamo attenzione a rimanere in superficie e a non tagliare la parte bianca del limone appena sotto la scorza, poiché questa risulta essere davvero amara.

Continua la lettura
56

Servire l'insalata di fave

Arrivati a questo punto, spremiamo il limone tagliato a metà, ottenendo così il succo. Versiamo in una ciotola il succo di limone, insieme ad un filo d'olio extravergine d'oliva e ad un pizzico di sale. Misceliamo bene insieme tutti gli ingredienti, in maniera tale da ottenere un perfetto condimento per le fave. Uniamo dunque le fave al condimento e mescoliamo il tutto, dopodiché trasferiamo le fave su un piatto da portata e guarniamole con le scaglie di parmigiano, le noci, le strisce di scorza di limone e qualche ciuffo di erba cipollina. Infine, serviamo subito l'insalata di fave ai nostri ospiti. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: spaghetti alla chitarra con fave e salame alla menta

Le fave appartengono alla famiglia delle leguminose. Sono un alimento di origini antichissime, sono molto proteiche e hanno degli elementi utili al benessere del nostro organismo, inoltre la fave contengono calcio e ferro. Le fave possono essere consumate...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con cacio pepe e fave

Esistono intramontabili ricette che possono farci venire voglia di cucinare ogni giorno della settimana. In particolare dobbiamo considerare che molto spesso consideriamo alcuni pasti molto complicati da preparare mentre in realtà si tratta di un vero...
Primi Piatti

Ricetta paste con le fave e ricotta

La pasta con le fave e la ricotta è un piatto della tradizione siciliana. È un piatto semplice, ma incredibilmente ricco di gusto. Una ricetta a base di cipolla bianca, fave fresche e di stagione, ricotta di pecora, menta e origano. È una ricetta che...
Primi Piatti

Ricetta: pasta fave pancetta e pomodorini

Inutile negarlo: la pasta è il piatto a cui è davvero difficile rinunciare! La dieta mediterranea la considera come l'alimento indispensabile per dare all'organismo il giusto apporto di carboidrati per riuscire ad avere energia a sufficienza per tutta...
Primi Piatti

Ricetta: pasta pancetta e fave

Le fave sono ricche di vitamine se vengono mangiate crude. Durante la cottura infatti, una buona parte di queste si perdono. Diventano quindi, adatte per chi segue una dieta, perché non fanno ingrassare. Il loro sapore dolce e delicato si presta per...
Primi Piatti

Ricetta: lasagne alle fave

Le lasagne, sono da sempre considerate un piatto corposo, pesante e abbondante, adatto soprattutto nei giorni di festa, dove sono previste grandi abbuffate. La ricetta che vi propongo oggi, invece, rappresenta una tipologia alternativa di lasagne, molto...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di fave e cicoria

Un classico tra i classici, che affonda le sue radici nella tradizione contadina pugliese e che le nuove generazioni non sempre conoscono. Un ottimo primo che si trasforma in piatto unico se accompagnato da tanto pane croccante, magari caldo e insaporito...
Primi Piatti

Ricetta: crema di carote curry e parmigiano

Quando non si vogliono consumare sempre le classiche pietanze, è meglio ricercare qualcosa di particolare. Come opportunità abbiamo quella di acquistare qualche libro di cucina dedicato alle ricette speciali oppure quella di consultare il vasto archivio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.