Le migliori confetture da preparare in inverno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Si può ben dire che la marmellata è un alimento che usiamo molto sia in inverno che in estate per far colazione, spalmandolo sulle fette biscottate insieme al burro, per iniziare le nostre giornate con più energia ed entusiasmo e non è da meno quando lo utilizziamo per guarnire crostate e dolci vari che amiamo fare in casa, per assaporarli la mattina e in qualsiasi altro momento per caricarci grandemente. Ecco che, data la sua importanza all'interno del nostra quotidianità, sarebbe bene conoscere le migliori confetture da preparare soprattutto in inverno, dando un'occhiata a quel che qui si è ben riportato, considerando che nella stagione citata la natura ci regala una grande varietà di frutti, tanto da garantirci una vasta scelta, seguendo quel che più ci piace, anche se, a tal proposito, si consiglia di preparare diversi tipi di confetture per poter cambiare gusto, di tanto in tanto, evitando così di disgustare il più gradito.

27

Marmellata di cachi

È certo che la marmellata di cachi è molto gradevole, nutriente e vellutata. È facile da preparare in circa 50 minuti, disponendo del frutto in questione (2 kg) che dev'essere particolarmente maturo in modo che, dopo averlo lavato e sbucciato accuratamente, si possa riporre, a pezzi molto piccoli, dentro un contenitore, con del succo di limone e relativa buccia grattugiata, per poi inserire il tutto, all'interno di una soluzione (due bicchieri d'acqua e 1,2 kg di zucchero ben sciolto) al fine di mettere sul fuoco quest'ulteriore composto ottenuto che, mescolandolo continuamente per mezzora, diverrà sempre più cremoso fino a dovergli aggiungere una bustina di vaniglia e due tazzine di rum, continuando la cottura per altri venti minuti. Ecco che, a tal punto la nostra confettura è pronta per riporla, dopo essersi raffreddata, in dei barattoli ben puliti.

37

Marmellata di mele

Un'altra marmellata appetitosa è quella di mele il cui frutto (1,2 kg), come si è scritto per quella di cachi, dev' essere ben maturo, sbucciato e ridotto a pezzetti, fino a cospargerlo di succo di limone (ne basta uno) e riporlo dentro una pentola insieme ad un po' di cannella, zenzero e 350 gr. Di zucchero di canna, per poi mettere il tutto sul fuoco, mescolandolo per bene per una mezzora ed in seguito, frullandolo con un minipimer per rendere il prodotto fatto in casa più cremoso, tanto da poterlo conservare dentro dei vasetti di vetro bene puliti, naturalmente quando lo stesso si sarà ben raffreddato.

Continua la lettura
47

Marmellata di arance

Per questo tipo di confettura molto salutare si consiglia di usare arance non trattate dato il suo procedimento richiede la presenza dell'intera arancia, compreso il suo rivestimento. Dopo questa premessa si deve lavare, sbucciare il frutto in questione, non come facciamo solitamente, ma eliminando col coltello solo la parte colorata da conservare e con le mani quella bianca da buttare, perché amara ed in seguito snocciolare. A tal punto, la polpa così ottenuta, il cui peso dev'essere di 1 kg circa, si deve spezzettare, riporre in pentola, cuocere per 40 minuti a fuoco lento, fino a metterci dentro 1,2 kg di zucchero e le scorze che, a parte si erano bollite e scolate e frullare il ricavato con un frullatore ad immersione, continuando per altri trenta minuti la cottura. A tal punto, a raffreddamento completo possiamo travasare la confettura nei barattoli di vetro, come si è scritto nei precedenti passi.

57

Marmellata di limoni

La marmellata di limoni ha un alto contenuto di vitamina C, come quella che si è indicata nel 3 passo. Come sempre il frutto relativo (1kg) si deve ben lavare ed affettare, stavolta senza che si sbucci, come si è fatto nei precedenti procedimenti scritti. Le fette ottenute si devono immergere in acqua, coprire con la pellicola per 24 ore ed in ultimo scolare (si consiglia di ripetere la stessa operazione per almeno due volte per togliere l'amarognolo). A tal punto si possono riporre in pentola con dell'acqua che dovrà coprirle completamente, al fine di scolarle dopo aver raggiunto il bollore, conservando 350 ml di liquido da unire successivamente, accorpando 700 gr. Di zucchero e rimettendo il tutto sul fuoco per ameno 40 minuti, mescolando continuamente. Ecco che il composto, così realizzato si dovrà frullare, raffreddare e conservare in seguito, come si è scritto per le altre confetture.

67

Marmellata di castagne

È particolarmente gustosa la marmellata di castagne che si prepara mettendo a bollire il frutto in questione (1,5 kg), naturalmente dopo averlo ben lavato ed inciso ad un lato con un coltello. In seguito si deve scolare, pelare con molta pazienza per privarlo sia della buccia che della pellicina da eliminare completamente perché è amorognola, frullare, unire ad un composto cremoso che, a parte si era preparato, grazie la bollitura e adeguata evaporazione di 250ml di acqua con 350gr. Di zucchero ed infine conservare, come si è valutato nei precedenti passi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 conserve per l'inverno

L'estate è ormai finita, il clima si fa sempre più rigido, segno che l'inverno si sta rapidamente avvicinando. Sulle nostre tavole, pietanze più sostanziose e ricche di grassi sostituiranno le insalate e i piatti leggeri dell'estate. Come fare per...
Consigli di Cucina

Le migliori marmellate da abbinare ai formaggi

Quando si degustano dei formaggi gustosi e di vari tipi e di diverse stagionature, è ormai di moda associare e abbinare una confettura che si adatti alla tipologia di formaggio che sia in grado anche di esaltarne i sapori e gli odori. Spesso abbinare...
Consigli di Cucina

I migliori succhi di frutta e verdura fatti in casa

La frutta e la verdura sono alimenti ricchi di sostanze nutrienti e vitamine fondamentali per il nostro benessere. Per questo motivo frutta e verdura dovrebbero far parte della nostra alimentazione. Esistono tanti modi di cucinare la verdura. Possiamo...
Consigli di Cucina

Entree: le migliori ricette

Che cosa è una cena senza un antipasto? Stupite i vostri ospiti con questi antipasti semplici e facili per la cena. Indossate il grembiule e preparatevi a cucinare delle squisitezze. Lasciate che le vostre mani creino la magia sul pavimento della cucina....
Consigli di Cucina

I migliori ripieni per tortillas

Chi ama la cucina messicana e tex mex non può non aver assaggiato almeno una volta nella vita le tortillas. Questo piatto è perfetto per chi ha poco tempo e preferisce una cena veloce. Le tortillas sono delle sottili sfoglie di mais, simili alla nostra...
Consigli di Cucina

I 5 migliori forni a legna per fare la pizza in casa

È l'alimento più conosciuto in tutto il mondo e, modestia a parte, è tutto italiano: nessuno riesce a preparare la pizza come noi e milioni di turisti scelgono il nostro bel paese anche per degustarne di squisite. In Italia abbiamo centinaia e centinaia...
Consigli di Cucina

Le migliori spezie da abbinare alla carne

La carne è uno degli alimenti base della nostra dieta mediterranea. Si posiziona in cima alla piramide alimentare e quindi da consumarsi con moderazione. Molto consigliata la carne bianca, es tacchino pollo e coniglio, rispetto alla rossa, vitello maiale...
Consigli di Cucina

I migliori secondi a base di melanzane

Le melanzane nel periodo estivo sono l'ortaggio più apprezzato da tutti. Si possono preparare piatti davvero deliziosi e poi si mantengono sempre nella tradizione del sud Italia, con le loro mille ricette. Nella guida illustreremo i migliori secondi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.