Liquore alla frutta fatto in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi non conosce la bontà del liquore alla frutta fatto in casa? Si tratta di una prelibatezza semplice da realizzare che si presta bene a essere consumata nel periodo di Natale e comunque soprattutto nei mesi invernali. Profumatissimo agli agrumi, questo gustoso liquore ha un sapore speciale ed è perfetto per intrattenere piacevolmente gli ospiti più a lungo a tavola. La procedura ha tempi un po' lunghi ma non è difficile.

26

Occorrente

  • 2 arance, due limoni, tre mandarini, 400 gr di zucchero e un litro di alcool
36

Preparazione degli ingredienti

Innanzitutto bisogna mettere da parte tutto l'occorrente necessario per poter preparare questo liquore. Procurarsi dunque due arance, due limoni, tre mandarini che non siano trattati, mezzo litro di alcool puro che sia idoneo a preparare i liquori, mezzo litro di acqua, circa 400 grammi di zucchero, un pela patate e, per finire, una pentola di medie dimensioni.

46

Pelare gli agrumi

Prendere sia le arance che i limoni e lavarli molto bene sotto l'acqua fredda corrente. Successivamente, asciugarli servendosi di un panno di cotone, anche se è sempre consigliabile lasciarli asciugare da soli, di modo che la buccia non venga sfregata in maniera eccessiva, eliminando involontariamente gli oli essenziali contenuti in quest'ultima. Una volta che saranno asciutti, tagliare le bucce servendosi di un pela patate, stando molto attenti a non tagliare per nessuna ragione la parte bianca, che è utile per dare al liquore un gusto amarognolo.

Continua la lettura
56

Preparazione dello sciroppo

Prendete tutte le bucce tagliate e ponetele in un contenitore provvisto di tappo. Versatevi sopra tutto l'alcool e chiudete ermeticamente. Lasciate il tutto nel contenitore per un periodo minimo di 48 ore a macerare. Una volta avvenuta la macerazione, versate lo zucchero in un pentolino con acqua e fatelo sciogliere completamente. Si otterrà una sorta di sciroppo che potrà essere utilizzato freddo.

66

Imbottigliamento

Aspettando che lo sciroppo si sciolga, filtrate l'alcool ed eliminate le bucce. Aggiungete adesso lo sciroppo ottenuto e poi versate in bottiglie dove rimarrà per un massimo di 20 giorni. Se volete che il liquore venga più dolce, aggiungete 50 gr di zucchero in più, se invece lo preferite meno dolce, diminuite la quantità di zucchero. Il liquore stesso, è perfetto per bagnare anche i dolci e a tale scopo sarà sufficiente aggiungere due parti d'acqua. Inoltre, questo tipo di liquore è a dir poco perfetto anche come digestivo alla fine di un pasto e si può mettere da parte per essere consumato nei mesi successivi, visto che invecchiando diventa ancora più buono. Fatelo assaggiare agli ospiti e vedrete che applausi!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Ricetta: liquore al melograno e fichi

I liquori realizzati con la frutta sono sempre deliziosi perché uniscono alla forza dell'alcool l'aroma delizioso delle mele, dell'uva o degli altri prodotti della natura che vengono utilizzati. In questa utilissima guida vi insegno a confezionare uno...
Vino e Alcolici

Come fare un liquore all'anguria

La frutta si presta davvero a molteplici utilizzi, anche nella preparazione di liquori. È bene sapere infatti che, aggiunta alla giusta dose di alcool, diventa un liquore gustoso e dissetante. Nella guida che segue vedremo, nello specifico, come preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore all'amarena

L'amarena, conosciuta anche come "visciola" o "marasca", è una varietà più acidula della ciliegia, ma non per questo meno gustosa. Il suo utilizzo è molto frequente in cucina, in particolar modo per tutto ciò che riguarda dolci e creme, come ad esempio...
Vino e Alcolici

Ricetta: liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino

Il liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino è un alcolico estremamente delizioso e perfetto se abbinato al gelato, al caffé, o sorseggiato così com'è. La ricetta che vedete riportata qui di seguito contiene circa il venticinque per cento...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
Vino e Alcolici

Ricetta bimby: liquore al cioccolato

In questa guida vi spieghiamo oggi come creare una ricetta bimby: liquore al cioccolato. Per fare tale liquore delizioso, ci sarà bisogno di usare del cacao amaro olandese di prima scelta, e del latte fresco intero. Il liquore al cioccolato lo potrete...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di arance

Il liquore di arance ha bisogno di una preparazione abbastanza facile. Ciò nonostante, vi permette di ottenere risultati che sono veramente interessanti. Trattasi di un elisir che ha un sapore antico e nostalgico. Se lo servite freddo durante la stagione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.