Maccheroni con la trippa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La trippa viene ricavata dallo stomaco del bovino. Nella tradizione italiana, era considerato un piatto povero ma allo stesso tempo molto diffuso. Infatti sono numerosissime le ricette che prevedono l'utilizzo della trippa. La cucina savonese propone un'alternativa alla trippa classica, ovvero accompagnata dai maccheroni. A Savona questo è considerato un tipico piatto natalizio. La preparazione è molto semplice, ma come tutti i piatti tradizionali, richiede qualche piccolo trucchetto perché ottenga quel sapore speciale. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo insieme come preparare i maccheroni alla trippa.

26

Occorrente

  • 20g di burro
  • 200g di maccheroni
  • 200g di cardo (si consiglia di usare le foglie interne più morbide)
  • un cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 400g di trippa di vitello
  • mezza cipolla tritata
  • una carota
  • 1,5l di brodo di carne
  • olio extravergine d'oliva
  • un bicchiere di vino bianco
  • parmigiano
  • sale
  • 200g di salciccia tagliata a pezzi piccoli
36

Preparare la trippa

In una una casseruola capiente far soffriggere la cipolla e la carota tritate con burro e olio d'oliva extravergine. Una volta soffritte le verdure, aggiungere la trippa tagliata a listarelle (è consigliato far asciugare a fuoco basso la trippa su un'altra casseruola prima di cucinarla). Appena il tutto si sarà asciugato annaffiare la trippa con il vino bianco, lasciare asciugare nuovamente quindi aggiungere nella casseruola un cucchiaio di concentrato di pomodoro diluito in tanto brodo quanto ne serve per far cuocere la trippa per un'ora, poi aggiustare di sale a piacere. Contemporaneamente far lessare in un pentolino a parte le foglie di cardo tagliate a cubetti immergendole in acqua bollente per circa 20 minuti.

46

Cuocere i maccheroni

Verso il termine della cottura della trippa scaldare il brodo, dopodichè trascorso il tempo di cottura della trippa, aggiungere al brodo caldo in contenuto della prima casseruola con l'acqua di cottura e portare ad ebollizione. Quando il brodo bolle aggiungere la salciccia a pezzettini e dopo altri 5-6 minuti di ebollizione aggiungere 200g di maccheroni con le foglie di cardo precedentemente lessate. Mescolare con cura il tutto e proseguire fino alla cottura di tutti gli ingredienti. Si consiglia di servire i maccheroni alla trippa caldi, possibilmente appena terminata la preparazione del piatto accompagnati da parmigiano reggiano grattugiato.

Continua la lettura
56

Servire

Se volete rendere il piatto più originale potete preparare della pasta fatta in casa e poi condirla con la trippa. La cosa davvero importante è accompagnare questo piatto con del buon vino rosso. Infatti questo piatto è adatto a scaldare le giornate più fredde, proprio per questo viene preparato durante il periodo natalizio. Quindi per completare l'opera, un vino rosso molto corposo è l'ideale. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

5 consigli per una frittata di maccheroni perfetta

La frittata di pasta può sembrare un piatto elementare. In realtà servono degli accorgimenti per ottenere una frittata perfetta, sia per quanto riguarda il sapore che l'aspetto. In ogni caso non bisogna essere cuochi, ma avere una grande passione per...
Primi Piatti

Come preparare i maccheroni ripieni

I maccheroni è un tipo di pasta molto conosciuto e apprezzato in Campania e nel Lazio soprattutto, ma certamente è noto e diffuso un po’ in tutta Italia. Per una buona riuscita di un piatto costituito da maccheroni, è di fondamentale importanza la...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni con le seppie

Il pesce è un alimento che si abbina benissimo con la pasta. Infatti, molte ricette tradizionali e conosciute lo contengono. Una ricetta che spesso viene utilizzata è quella dei maccheroni con le seppie. Questo è un primo piuttosto semplice da realizzare...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni con asparagi

Gli asparagi sono degli ortaggi davvero deliziosi e delicati. Arrivano sulle nostre tavole in primavera e ci permettono di creare ricette straordinarie in pochissimo tempo. Una ricetta da provare assolutamente è quella dei maccheroni con asparagi. La...
Primi Piatti

Come fare i maccheroni al ferretto

Saper cucinare è davvero un'arte e non tutti ne hanno la capacità, ma noi vogliamo aiutare tutti coloro che vorrebbero imparare a cucinare, a capire come poter fare i maccheroni al ferretto.La Sardegna, fantastica isola del Mar Mediterraneo, oltre ad...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni al forno ai 4 formaggi

Esiste una classificazione dei vari condimenti in funzione del tipo di pasta su cui questo andrà consumato. Naturalmente in cucina domina incontrastata la fantasia e il gusto di chi realizza la ricetta. Per quanto riguarda le paste corte e grosse, sono...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni alla chitarra con le triglie

I maccheroni alla chitarra con le triglie sono un primo piatto molto gustoso adatto per le calde giornate estive. In questo piatto trovate riuniti tanti sapori mediterranei, come pomodorini, capperi, olive e triglie. Prepararlo e abbastanza semplice e...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni con le noci

Se vi piacciono le ricette veloci ma dai sapori decisi allora siete proprio nel posto giusto. Quella che vi propongo oggi è una ricetta molto facile ed anche economica. Sto parlando dei maccheroni con le noci. È possibile realizzarla in due varianti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.