Orzo alla curcuma con pollo e verdure saltate

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I cereali sono uno degli alimenti più sani e nutrienti tra tutti. Possono essere inoltre interpretati in moltissimi piatti gustosi e poco calorici, come in insalate o in abbinamento a carne o legumi. Tra i cereali però spicca senza ombra di dubbio l'orzo, uno tra i più ricchi di nutrienti e tra i più gustosi in assoluto! Quest'oggi andremo dunque a vedere una semplice ricetta con questo alimento, rapida e gustosa, con poche calorie e che sorprenderà chiunque abbia la fortuna di assaggiarla: L'orzo alla curcuma con pollo e verdure saltate! Iniziamo! Ingredienti per quattro persone.

25

Occorrente

  • 280g di orzo, due carote, 200g di piselli precotti, un cavolo viola, curcuma, scalogno, 250g di petto di pollo, sale ed olio qb.
35

Preparare l'orzo

Per questa ricetta è necessario prepararsi ben in anticipo poiché l'orzo necessita, come tutti i legumi freschi, di stare in ammollo per molte ore prima di essere utilizzato. Prendiamo quindi una bacinella di acqua e versiamo all'interno l'orzo. Teniamo in ammollo per una notte intera, ma, qualora non avessimo il tempo necessario a nostra disposizione, potremmo utilizzare tranquillamente anche un prodotto in scatola che non necessita di tale trattamento. Una volta fatta questa operazione mettiamolo a cuocere in acqua bollente per 40 minuti, assieme ad un cucchiaio di curcuma. L'orzo dovrà uscire da questa prima cottura bello al dente, in modo da non farlo scuocere quando lo faremo saltare con le verdure.

45

Preparare le verdure

Prepariamo ora le verdure. Ricaviamo le cimette dal cavolo viola e mettiamole a cuocere per 15 minuti circa in una vaporiera. Mentre il cavolo cuoce prendiamo una padella molto capiente, versiamo un filo d'olio e aggiungiamo lo scalogno tritato finemente assieme ai piselli, che faremo soffriggere per qualche minuto. Aggiungiamo ora le carote, tagliate a tocchetti e le cime di cavolo una volta che si saranno ammorbidite per bene. Se il soffritto risultasse troppo asciutto è possibile aggiungere l'acqua di cottura dell'orzo, così da iniziare ad insaporire il tutto. Aggiungiamo l'orzo una volta che sarà cotto.

Continua la lettura
55

Preparare il pollo

Mentre le nostre verdurine cuociono è possibile preparare il pollo. Prendiamo dunque una griglia e mettiamo a cuocere il pollo tagliato o a dadini o, se preferite, a striscioline sottili, in modo che si cuoca in fretta e che si amalgami bene con il resto dl piatto. Appena il pollo si sarà cotto per bene possiamo aggiungerlo all'interno della padella con le verdure e con l'orzo. Se il sapore della curcuma non è abbastanza deciso possiamo aggiungerne un po' anche direttamente dentro la padella. Finiamo la cottura e lasciamo che gli ingredienti si insaporiscano a vicenda ed il piatto è pronto per stupire voi e i vostri commensali!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Orzo con piselli e pancetta croccante

Nella cucina italiana si fa largo uso dei cereali e dei suoi derivati. La pasta, celebre in tutto il mondo, è uno di questi prodotti. Della nostra tradizione fanno parte tanti altri cereali, come il riso, che possiamo gustare come valida alternativa....
Primi Piatti

Come cuocere l'orzo perlato

In questa guida vi spiegherò come cuocere l'orzo perlato. Per chi non lo sapesse è l'orzo che viene trasformato. Proprio rimuovendo la carena e la crusca. Tutto l'orzo deve avere il suo guscio esterno fibroso rimosso. Questo prima che possa venire mangiato...
Consigli di Cucina

Come fare un'insalata di farro e orzo estiva

Se volete un'idea originale ed innovativa per mangiare l'insalata e mantenervi sempre in linea, questa guida è proprio quello che fa per voi. Ormai le insalate non solo più quelle "classiche e "tradizionali", a base di lattuga o altre varietà di verdure...
Primi Piatti

Come preparare l'orzo

L'orzo è presente nell'alimentazione umana da diversi millenni: già in epoca preistorica, infatti, diverse popolazioni dell'Asia Minore conoscevano questo cereale e lo impiegavano per preparare diversi piatti, spesso anche sorprendentemente elaborati...
Antipasti

Come preparare l'insalata di farro e orzo

L'insalata di farro e orzo è una ricetta leggera e gustosa, perfetta per l'estate. Si tratta di un piatto ideale come primo o contorno a seconda delle aggiunte che possono eventualmente arricchirlo per venire incontro ai nostri gusti. La semplicità...
Consigli di Cucina

10 idee per usare l'orzo in cucina

L'orzo è un cereale da usare maggiormente in campo alimentare. Può essere utilizzato in diversi modi, trasformato in farina per realizzare dolci, tostato e macinato per fare il caffè d'orzo, tostato e liofilizzato per preparare velocemente bevande...
Primi Piatti

Riso orzo e farro in salsa di zucchine e tofu

In cucina vengono preparati molti piatti durante la giornata. Infatti tra dolci e salati ci si può sbizzarrire. Per esempio per colazione vengono preparati il caffè, il latte con cereali, fette biscottate e marmellata. Questo varia in base ai propri...
Primi Piatti

Ricetta: bulgur con funghi porcini e curcuma

A noi italiani deve essere riconosciuto un merito: fare nostri ingredienti utilizzanti in altri paesi personalizzandoli con ricette tradizionali. Se da una parte il bulgur è largamente usato nella cucina medio orientale, i funghi porcini sono il top...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.