Orzotto perlato allo speck e mele

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'orzo è il cereale più antico del mondo, di questo e delle sue proprietà parlava già Ippocrate nei suoi scritti. Anche i ricercatori e i nutrizionisti moderni concordano sui suoi effetti benefici. Sembra ik
nfatti che l'orzo abbia proprietà anti infiammatorie, effetti lassativi, azioni digestive. L'orzo inoltre è consigliato alle donne che allattano, perché fa aumentare, la produzione di latte. In questi ultimi anni, la richiesta di orzo è aumentata tantissimo e la sua diffusione è dovuta al suo buon sapore e ai suoi effetti benefici. L'orzotto non è altro che orzo cucinato come fosse un risotto. Vediamo meglio insieme come preparare l'orzotto perlato allo speck e mele.

26

Occorrente

  • 400 gr di orzo perlato
  • 1 mela (renetta o golden)
  • 150 grammi di speck (o 4 fettine)
  • 100 gr di burro
  • cipolla o scalogno
  • 1 litro e mezzo di brodo vegetale circa
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 2 - 3 cucchiai di pecorino grattugiato
  • pepe e sale
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
36

Come prima cosa realizzate il brodo vegetale. Sbucciate tutte le verdure, tagliatele a pezzi e lavatele. Inseritele in una pentola con circa due litri di acqua e sale grosso facendo cuocere per circa trenta minuti. Una volta pronto il brodo filtrate il tutto, eliminando i pezzi di verdura. Lasciatelo quindi da parte con il suo coperchio e spegnete il fuoco. Se desiderate velocizzare la preparazione potete aiutarvi con i cubetti di brodo vegetale in dadi o con del brodo pronto, reperibile in tutti i supermercati. Sciacquate a questo punto l’orzo sotto l’acqua corrente. Su un tagliere tagliate a striscioline lo speck.
Lavate la mela, asciugatela ed eliminate il torsolo, tagliatela poi a cubetti senza levare la buccia.

46

Prendete quindi un ampio tegame e mettete metà del burro, i due cucchiai di olio e la cipolla. Fate rosolare. Appena prende colore aggiungete i cubetti della mela, amalgamate il tutti e lasciate cuocere per un paio di minuti. Aggiungete le listarelle di speck tagliato in precedenza. Aiutandovi con un cucchiaio di legno amalgamate nuovamente. Ora aggiungete l’orzo perlato, bagnate con il mezzo bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare. Rimettete sul fuoco il tegame con il brodo mantenendolo bollente, con la fiamma al minimo.

Continua la lettura
56

Aiutandovi con un mestolo iniziate ad aggiungere il brodo nell'orzo. Continuate ad aggiungere il brodo man mano che si assorbe. Mescolate completate così la cottura dell'orzo; ci vorranno circa venticinque trenta minuti affinché sia ben cotto. Successivamente levatelo dal fuoco e lasciatelo riposare una decina di minuti a tegame coperto. A questo punto l'orzo sarà diventato un ''orzotto''. Dopo averlo mantecato con il burro rimasto, il pecorino e un’abbondante macinata di pepe, disponetelo in un piatto da portata e servitelo subito.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se desiderate velocizzare la preparazione potete aiutarvi con i cubetti di brodo vegetale in dadi o con del brodo pronto, reperibile in tutti i supermercati.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: strudel speck, asiago e mele

Se state organizzando una cenetta tra amici o un rinfresco per un evento e siete alla ricerca di una ricetta originale, siete approdati nella guida giusta per voi. Che ne dite di stupire i vostri commensali con uno strudel con speck, asiago e mele? La...
Antipasti

Insalata fredda di orzo perlato con asparagi e acciughe

In questo periodo che ci stiamo avvicinando all'estate, e quindi anche salvo particolarissimi imprevisti, ci stiamo avvicinando anche al grande caldo. Con il cambio di stagione, cambiano anche molte abitudini, si esce di più, si va al mare, e ci si veste...
Antipasti

Come preparare le patate alla brace con speck

Se vi trovate qui perché vorreste preparare un contorno degno di nota, siete nel posto giusto. Infatti, in questa ricetta vi presenterò degli stuzzichini particolari. Questi potrebbero funzionare benissimo sia come antipasto in una festa che come contorno....
Antipasti

Come preparare lo speck

Lo speck è un tipico salume prodotto nel Trentino Alto Adige. Le sue origini sono lontane e si sviluppano per la necessità di conservare la carne per lunghi periodi. La lavorazione dello speck richiede l'utilizzo di spezie e sale che riescono a far...
Antipasti

Ricetta: crumble salato con speck e mandorle

I freddi e uggiosi pomeriggi invernali sono la cornice perfetta per sperimentare nuove ricette golose. Perché allora non approfittarne per cimentarci nella preparazione di un comfort food come il crumble salato con speck e mandorle? Anche se il nome...
Antipasti

Ricetta: girelle speck e philadelphia

Oggi vediamo insieme una ricetta davvero gustosa: si tratta delle girelle speck e philadelphia, un piatto leggero adatto ai bambini ma anche agli adulti dai gusti più esigenti e sofisticati in cucina! Le girelle speck e philadelphia possono sostituirsi...
Antipasti

Come fare i bocconcini di patate e speck

I bocconcini di patate e speck sono un piatto delizioso, goloso ed estremamente invitante. Potete presentarli come antipasto ad una cena informale od al pranzo della domenica da trascorrere in famiglia. Sono perfetti da proporre ad un aperitivo assieme...
Antipasti

Ricetta: crostini di taragna e speck

I crostini di taragna con speck sono una ricetta semplice e veloce per risolvere una cena dell'ultimo minuto. La preparazione si adatta perfettamente ad un aperitivo oppure un antipasto. La polenta, tipica della Valtellina, ha un sapore più rustico ed...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.