Pane fatto in casa: errori da evitare

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Fare il pane in casa è buon modo per ovviare alle lievitazioni troppo brevi, additivi vari per migliorare il gusto e l'aspetto, farine ultra raffinate e cotture non sempre adeguate dei prodotti presenti in commercio.
Fare il pane in casa non è complicato, è conveniente, e siamo noi a decidere la sua forma, tempo di cottura, e gli ingredienti che vogliamo utilizzare. Ma spesso capita che, anche se ormai ci riteniamo in grado di preparare il pane, qualcosa non vada come dovuto. È normale, può capitare anche ai più esperti. In questa guida vi parleremo degli errori più comuni da evitare mentre prepariamo il nostro pane.

26

La scelta della farina: se volete ottenere un pane di qualità fatto in casa potrete farlo solo scegliendo le farine migliori. Le farine migliori sono quelle macinate a pietra e quelle ottenute in casa con mulinetto elettrico. Per una migliore lievitazione le farine da scegliere sono quelle che contengono molto glutine, come ad esempio la farina di frumento, preferibilmente integrale. Da integrare in base ai gusti con la farina di riso, di farro e tutte quelle farine meno forti.
L'impasto: per una giusta preparazione del pane è necessario anche che l'impasto sia fatto a dovere. È bene seguire le ricette, ma anche ricordarsi che l'impasto può essere un minimo influenzato da fattori come può essere l'umidità dell'aria, la capacità della farina di assorbire l'acqua e la sua età. Se notate che l'impasto è troppo appiccicoso, allora dovrete aggiungere della farina. Se invece si tende a sbriciolare manca dell'acqua. Potrete regolarne la consistenza mentre lo state impastando.

36

La lievitazione: per ottenere una perfetta cottura il vostro pane dovrà lievitare nel modo giusto. Se non lievita abbastanza potremo ottenere un pane che può risultare gommoso, troppo duro e non abbastanza alveolato. L'ideale è far lievitare l'impasto in un contenitore ricoperto da un canovaccio umido che evita che la parte superiore si asciughi. Inoltre il luogo deve avere una temperatura costante durante la sua lievitazione.
Temperatura del forno: è importante cuocere il pane a una temperatura ideale. La temperatura consigliata è di 180°. Non importa che tipo di forno abbiate, ma l'importante è preriscaldarlo alla temperatura giusta prima di metterci dentro il pane.

Continua la lettura
46

Il raffreddamento: molti commettono l'errore di tirare il pane fuori dal forno e metterlo a raffreddare su un fondo piano. Andrebbe evitato, in quanto facendo cosi sul fondo si formerà dell'umidità e il pane potrebbe risultare troppo molle. L'ideale sarebbe porlo su una griglia per fare in modo che la parte inferiore sia a contatto con l'aria. Altrimenti potete prendere anche due oggetti rialzati, metterli distanziati tra loro, e poggiarci sopra il pane.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicurarsi che durante la preparazione in rapporto degli ingredienti tra loro sia giusto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare in casa il pane di segale

In commercio esistono differenti tipologie di pane preparati con farine di vario tipo. Ci sono infatti tipi di pane integrale, pane bianco, pane ai cereali e naturalmente il pane di segale. Il pane di segale ha un colore differente dalle altre tipologie...
Consigli di Cucina

Come fare il pane per celiaci

Il pane è una delle principali fonti di vitamina B1, sostanza che si trova principalmente nel pane integrale e in quello di segale, insieme con proteine e vitamina E. Inoltre esistono, tra i moltissimi tipi di pane, alcuni che contengono pochissime calorie...
Consigli di Cucina

5 idee per utilizzare il pane duro

Vi avanza del pane? Il modo ideale per utilizzare del pane duro che vi è avanzato nei giorni precedenti, è quello di riutilizzarlo per preparare delle semplici e veloci ricette da proporre come antipasto o contorno per i vostri pranzi o occasioni speciali....
Consigli di Cucina

10 modi per utilizzare il pane raffermo

Ogni giorno in tutte le case puntualmente avanza del pane, per cui è importante trovare un rimedio per evitare di sprecarlo, poiché si presenta duro e difficile da consumare. Per questo motivo nei passi successivi, ci sono 10 originali modi per utilizzare...
Consigli di Cucina

10 modi per sfruttare il pane secco

Avete del pane secco conservato in qualche scaffale o mensola della cucina e state cercando dei modi semplici ed efficaci per utilizzarlo al meglio? Bene! Questa guida fa proprio al caso vostro. Scopriamo insieme 10 utilissimi modi per imparare a sfruttare...
Consigli di Cucina

5 consigli per un pane morbido e croccante fuori

Il pane, è un alimento indispensabile per chiunque quando si sta a tavola e si mangia un buon secondo piatto o una fresca insalata. Croccante, fragrante, gustoso, saporito e soffice nello stesso tempo, il pane rimane uno dei cibi a cui non si può proprio...
Consigli di Cucina

5 modi di non sprecare il pane raffermo

Uno dei grandi vantaggi che caratterizza il mondo in cui viviamo è senza dubbio la qualità del cibo che mangiamo. Ultimamente ogni prodotto viene controllato in modo da garantire la sicurezza di coloro che lo consumano. C'è solo una pecca in tutto...
Consigli di Cucina

Come fare il pane alla curcuma

In questa guida scoprirete in tre semplici passi come fare il pane alla curcuma. Vi starete chiedendo perché proprio la curcuma per fare il pane alla curcuma. Se pensate che il pane classico sia migliore, vi sbagliate. Infatti, la curcuma conferisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.