Pappardelle con ragù d'anatra

Tramite: O2O 12/05/2020
Difficoltà: media
16
Introduzione

Le pappardelle con ragù d'anatra sono una vera leccornia. La preparazione di questa ricetta richiede una cottura lenta e lunghissima. Il gusto persistente ed intenso dell'anatra viene avvolto dalle pappardelle che grazie alla loro porosità ne traggono tutto il sapore. Si può dire che la squisitezza di questo piatto deve essere condiviso a tavola con amici e parenti. Infatti, è certo che la ricetta sarà un'estasi per il palato. Leggendo questa breve guida si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come preparare le pappardelle con ragù d'anatra.

26
Occorrente
  • Scamorza grattugiata
  • Sedano
  • Cipolla
  • Carota
  • Petto d'anatra
  • Olio extravergine d'oliva
  • Farina
  • Semola
  • Uova
  • Sale
  • Pepe
  • Erbe aromatiche
36

Sugo

In una casseruola bisogna rosolare il trito di sedano, carota e cipolla ed uno spicchio d'aglio schiacciato in un fondo d'olio extravergine. Dopo circa 15 minuti si deve aggiungere il petto d'anatra tagliato a dadini. Poi, si lascia rosolare il tutto fino a quando la carne non assume una colorazione bruna. Successivamente si sfuma con il vino e si aggiungono i pomodori pelati, tritati grossolanamente. A questo punto bisogna aggiungere il sale ed un misto di erbe aromatizzate. Infine, si bagna il tutto con il brodo e si lascia cuocere per circa 1 ora a fiamma bassa. Se necessario aggiustare di sale e pepe.

46

Pasta

Per la preparazione delle pappardelle bisogna disporre la farina e la semola a fontana e mettere al centro le uova. Successivamente si deve aggiungere il sale e l'olio. Bisogna sbattere le uova con una forchetta ed incorporare gradualmente la farina con le mani. Si deve impastare energicamente fino a quando non si ottiene un impasto liscio ed omogeneo. Poi, si lascia riposare l'impasto per almeno 1 ora. Trascorso questo lasso di tempo bisogna stendere la pasta utilizzando una macchina sfogliatrice. Il suo spessore deve essere di 1 mm. In alternativa questa operazione può essere fatta con le mani. Le pappardelle devono avere una larghezza di 6 mm ed una lunghezza di 25/30 cm.

Continua la lettura
56

Cottura

Nel frattempo che si cuoce il condimento si devono lessare le pappardelle. Questa operazione va fatta in un tegame con abbondante acqua salata. Quando la pasta è al dente bisogna versarla direttamente nel tegame che contiene il condimento. Bisogna quindi mescolare bene per amalgamare perfettamente il tutto. Successivamente le pappardelle al sugo d'anatra si devono mettere nei piatti e bisogna spolverare con della scamorza grattugiata. È consigliabile gustare le pappardelle quando sono ancora calde. Nel caso che avanzano è preferibile metterle in frigorifero, chiuse ermeticamente in un contenitore.

66
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare gli arancini siciliani

Gli arancini sono un prodotto tipico della cucina siciliana, ed in realtà si tratta di polpette di riso di forma sferica, oppure ovalizzata con un ripieno vario: di ragù e piselli, ma anche con l'aggiunta di funghi, mozzarella e melanzane, prosciutto...
Pizze e Focacce

Come amalgamare il riso per arancini

L'Italia, com'è ben noto, è il paese della buona cucina per eccellenza. E ogni regione italiana contribuisce a questo grande patrimonio con le sue specialità. Alcune hanno origini antiche e povere, che diventano col tempo vere delizie per occasioni...
Pizze e Focacce

Come preparare la pasta di kamut

Il kamut è un particolare cereale coltivato nelle grandi pianure semi aride del Montana, dell'Alberta e del Saskatchewan. Ha diverse proprietà benefiche per l'organismo umano e per questo la sua farina viene utilizzata per fare pasta, pane, ma anche...