Pasqua: dolci tipici napoletani

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nell'occasione delle festività pasquali, la cucina napoletana è particolarmente ricca e festaiola, e tramite questa guida potremo assistere ad una carrellata di dolci tipici napoletani preparati per il periodo della Pasqua. Potremo provare a scegliere di preparare il casatiello, la pizza di crema e amarene oppure le sfoglie di ricotta, per affermare la tipica e saporita tradizione della cucina napoletana.

26

Occorrente

  • Per il casatiello: 500 g. di farina, 4 uova, 250 g. di zucchero, 125 g. di sugna, 100 g. di pasta madre, il succo di un'arancia, un bicchierino di liquore Strega, cannella, zucchero a velo, un albume, zuccherini colorati, succo di limone
  • Per la pastiera: pasta frolla già pronta, 200 grammi di grano cotto, 4 dl di latte, un cucchiaino di sugna, una bustina di vanillina, 350 grammi di ricotta di pecora, 300 grammi di zucchero, 5 uova, 80 grammi di acqua di fiori, due limoni, 150 grammi di cedro, zucca e arancia candita, zucchero a velo.
  • Per la pizza di crema: pasta frolla già pronta, 4 uova, 100 gr di zucchero, 50 gr di farina, 400 ml di latte, 100 gr di amarene sciroppate, zucchero a velo
  • Per le sfoglie di ricotta: 500 gr. farina (per la sfoglia), 2 uova (per la sfoglia), 2 cucchiaio zucchero (per la sfoglia), 1 tazzina olio (per la sfoglia), 1/2 limone (per la sfoglia), 1 bicchierino liquore (per la sfoglia), sale (per la sfoglia), 500 gr. ricotta (per la crema), 400 gr. zucchero (per la crema), 50 gr. cedro (per la crema), 4 tuorli d'uovo (per la crema), 1 bicchierino liquore Strega (per la crema), la buccia grattugiata di 1 arancia (per la crema), 1 bustina vaniglia (per la crema), olio per friggere, zucchero a velo
36

Il casatiello dolce

Per preparare il casatiello dolce, bisognerà aggiungere alla pasta madre un cucchiaio di farina, un cucchiaio di zucchero ed un uovo. Impasteremo e faremo lievitare per un'intera notte. All'indomani aggiungeremo nuovamente un uovo, un cucchiaio di farina ed uno di zucchero. Trascorse dodici ore di tempo, aggiungeremo la farina e lo zucchero rimasti, ed in più la sugna, le rimanenti due uova, l'arancia e il liquore. Ungeremo uno stampo e lo riempiremo con l’impasto ottenuto, lasciando che il casatiello riposi, fino a quando l’impasto non si gonfierà di almeno cinque-sette centimetri. Metteremo in forno caldo a centottanta gradi, per circa un’ora. Decoreremo infine con l'albume che avremo montato a neve fermissima, lo zucchero a velo e poche gocce di limone.

46

La pizza di crema

Per la pizza di crema, metteremo in una casseruola i tuorli con lo zucchero e mescoleremo bene. Aggiungeremo la farina, sempre mescolando, fino ad avere un composto liscio e privo di grumi. Verseremo ora il latte a filo, avendo cura di continuare a mescolare. Appena la crema inizierà a bollire, la toglieremo dal fuoco. Aggiungeremo alla crema ottenuta due cucchiai di sciroppo di amarene e lasceremo raffreddare, mescolando ogni tanto. Imburreremo uno stampo per crostate e vi adageremo lo strato di pasta frolla. Verseremo adesso la crema sulla pasta frolla. Con la pasta rimasta, taglieremo delle strisce e le intrecceremo sulla crema. Ripiegheremo leggermente i bordi esterni dell’impasto verso l’interno ed aggiungeremo le amarene con un po' del loro succo su ogni rombo. Metteremo in forno caldo a centottanta gradi per circa quaranta minuti. Sforneremo, lasciando raffreddare e cospargeremo infine di zucchero impalpabile.

Continua la lettura
56

Le sfoglie di ricotta

Per le sfoglie di ricotta, prepareremo la sfoglia mescolando rapidamente tutti gli ingredienti, lavorando fino a quando non risulteranno ben amalgamati, ed evitando di lavorare la pasta più di quanto occorra. Prepareremo la crema: mescoleremo in una terrina la ricotta e lo zucchero, uniremo i tuorli d'uovo sbattuti, il cedro ridotto in pezzetti, la bustina di vaniglia, il liquore e l'arancia grattugiata. Stenderemo la pasta e la taglieremo in quadrati di 10 cm. Circa di lato. Li farciremo con il ripieno e chiuderemo la pasta a triangolo. Friggeremo i triangolini in olio ben caldo e prima di servirli li metteremo ad asciugare su carta da cucina, cospargendoli di zucchero a velo.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Pasqua: dolci tipici lucani

Girovagando per le regioni italiane è d'obbligo assaggiare i piatti tipici. Il nostro paese abbonda di ingredienti eccellenti. Ci sono numerosi prodotti inimitabili. Tutto questo permette la realizzazione di piatti gustosi e nutrienti. Questa regola...
Dolci

I dolci tipici della Calabria

I prodotti dolciari calabresi hanno antiche tradizioni, tramandate di generazione in generazione. Queste vengono correlate a un significato rituale e offerto come espressioni di sentimenti puri. I dolci tradizionali calabresi vengono spesso realizzati...
Dolci

5 dolci tipici marchigiani

Le Marche sono una bellissima regione situata al centro dell'Italia.Nelle Marche si uniscono tradizioni gastronomiche dal nord al sud Italia, i sapori dell'Umbria, Romagna, Lazio e Abruzzo si ritrovano nella cucina marchigiana.I dolci tipici marchigiani...
Dolci

10 dolci tipici del sud Italia

L'Italia è piena di sapori e profumi. Sul suo territorio si sono avvicendati popoli antichi, conquistatori provenienti da paesi lontani, ricchezza e miseria. Il retroterra culturale è densissimo di tradizioni anche molto distanti le une dalle altre,...
Dolci

10 dolci tipici del nord Italia

È risaputo che, da Nord a Sud, la cucina italiana è, probabilmente, la più apprezzata al mondo, questo, anche per quanto riguarda la pasticceria. Se i primi dolci derivano, semplicemente, dalla panificazione, con l'arrivo, in Italia, dello zucchero...
Dolci

Come preparare gli struffoli napoletani senza glutine

Se siete di Napoli, o comunque delle zone limitrofe, conoscerete sicuramente gli struffoli napoletani, questi ultimi sono una ricetta tipicamente natalizia e consistono nella preparazione di palline di pasta fritte che successivamente vengono ricoperte...
Dolci

Come preparare gli autentici babà napoletani

Il babà, insieme alla sfogliatella, rappresenta il classico dolce napoletano. Si dice che per mangiare una prelibatezza tipica di un posto ci si debba recare necessariamente lì, ma noi non siamo affatto d'accordo ed ecco che quindi vogliamo proporvi...
Dolci

I 5 dolci storici di Napoli

Napoli è una delle città che offre i migliori cibi ma soprattutto i dolci più buoni di tutto il mondo. Infatti è facile che se andate in una città estera e dite che siete italiani o napoletani, dall'altro lato sicuramente vi risponderanno con il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.