Pasta al pesto di pistacchi e fagiolini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pasta è indubbiamente uno dei piatti italiani più apprezzati e consumati, nonché un elemento essenziale nella tradizione culinaria dello stivale. Non troverete facilmente un italiano che non la apprezzi! Se consumata regolarmente, la pasta apporta numerosi benefici all'organismo, in particolare per l'elevato contenuto di fibre. Tuttavia, come per qualsiasi altro alimento, non dovete farne un uso spropositato. Ad ogni modo, a seguito dell'intensificarsi degli scambi culturali, il consumo di pasta è andato diffondendosi rapidamente in ogni angolo del mondo. Ciò è dovuto sia alla sua semplicità di preparazione che alla vasta gamma di gustosi condimenti. Tra questi ultimi, uno dei più saporiti è senza dubbio il pesto di pistacchi e fagiolini. In questa guida, vedremo come preparare questa leccornia!

25

Occorrente

  • 320 grammi di pasta
  • Sale q.b
  • 150 grammi di pistacchi
  • 120 grammi di fagiolini
  • 10 rametti di maggiorana
  • Prezzemolo q.b.
  • Uno spicchio d'aglio
  • 80 grammi di grana
  • Olio extravergine d'oliva
35

Procuratevi innanzitutto gli ingredienti necessari per la realizzazione della vostra gustosa ricetta (saranno ovviamente reperibili in qualsiasi supermercato o discount). Cominciate quindi dalla preparazione del pesto: prendete i pistacchi ed immergeteli in acqua bollente per qualche minuto (ciò vi permetterà di staccare successivamente facilmente la pellicina esterna). In seguito, scolateli e infornateli a 160 gradi per circa venti minuti per asciugarli (assicuratevi di girarli ad intervalli regolari affinché non si brucino).

45

Tritate accuratamente i pistacchi insieme alla maggiorana e al prezzemolo, quindi versate il tutto all'interno di una ciotola. Successivamente, aggiungetevi anche l'aglio tritato finemente e il grana grattugiato. Versate quindi un filo di olio, avendo l'accortezza di mescolare continuamente per permettere agli ingredienti di amalgamarsi e formare così una crema densa ed omogenea. Fatto ciò, il vostro pesto di pistacchi è pronto.

Continua la lettura
55

A questo punto, spuntate i fagiolini e tagliateli a metà. Versateli successivamente in acqua bollente e fateli cuocere fino a raggiungere nuovamente il punto di ebollizione (occorreranno circa dieci minuti). Versate quindi il tipo di pasta che maggiormente desiderate. Quando questa sarà cotta, scolatela insieme ai fagiolini ed unite il tutto nella ciotola con il pesto. Mescolate energicamente il tutto in modo che la pasta sia condita perfettamente. Se volete aggiungere un ulteriore tocco di gusto, potete servire il tutto con una spolverata di formaggio (ad esempio, grana padano o formaggio ricotta). Non vi resta che gustare la vostra nuova specialità! Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pasta con pesto di pistacchi e gamberetti

La pasta con gamberetti e pesto di pistacchi è un primo piatto dal gusto unico grazie alla combinazione di sapori tra loro diversi che si completano in un connubio di gusto e semplicità. Si tratta di un primo piatto veloce da realizzare che mette d'accordo...
Primi Piatti

Ricetta: caserecce con pesto genovese, fagiolini e patate

La ricetta che sto per darvi oggi è una ricetta tipica di alcune zone della Liguria. Può infatti capitare molto spesso che se in un ristorante ligure chiedete una piatto di pasta al pasto genovese, vi arrivi un bel piatto di pasta condito con pesto,...
Primi Piatti

Ricetta: Maltagliati con pesto di fagiolini e ceci

Se volete preparare un pranzo domenicale con i fiocchi, provate a fare i maltagliati con pesto di fagiolini e ceci. Questo è un primo davvero stuzzicante e diverso dal solito. Poiché, vengono adoperati due legumi, che abbinati insieme daranno vita a...
Primi Piatti

Come fare il pesto di fagiolini

La cucina italiana è tra le più rinomate al mondo per qualità e varietà delle pietanze. Nell'elaborazione di piatti colmi di sapori non abbiamo rivali. Il nostro patrimonio gastronomico è ricco di portate di ogni tipo. Ma su tutte spiccano sicuramente...
Primi Piatti

Come fare le lasagne con pesto, patate e fagiolini

Se esiste un piatto della tradizione italiana che piace a tutti, queste sono le lasagne. Le classiche lasagne alla bolognese prevedono lasagne all'uovo, ragù di carne e besciamella. Si aggiunge anche del Parmigiano per dare ancora più sapore. È una...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di ricotta e pistacchi

I primi piatti, sono probabilmente le pietanze che non mancano mai nelle case degli italiani. La pasta infatti è l'alimento più mangiato dagli italiani, e non solo. Infatti molti altri paesi hanno adottato questo alimento nelle loro tavole. Di ricette...
Primi Piatti

Come fare le lasagne pesto di pistacchi e funghi

Le lasagne pesto di pistacchi e funghi sono una vera e propria esplosione di gusto. Sono un'ottima variante della versione classica. Potete servirle ad una ricorrenza speciale o ad una cena tra amici. Sono perfette da portare in tavola al pranzo della...
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni con pesto di pistacchi, mozzarella e pomodori secchi

Oggi presenteremo un primo piatto ricco e nutriente. Vedremo la preparazione dei rigatoni con pesto di pistacchi, mozzarella e pomodori secchi. La pietanza è l'ideale per un pranzo "last minute". Oppure per una cena fra amici, in sostituzione alla solita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.