Pasta con pesto e pancetta

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quante volte tornate a casa dal lavoro affamati e volete preparare un piatto di pasta gustoso, semplice e veloce, ma non sapete quale? Questa è la guida che fa per voi, la combinazione di due ingredienti semplici e tipici della cucina italiana, come pesto e pancetta, darà vita ad un piatto ricco e delizioso, pronto in pochi minuti ed in grado di accontentare ogni palato. In questa guida vi mostrerò passo dopo passo come preparare pasta con pesto e pancetta.

27

Occorrente

  • 360 gr di pasta
  • 150 gr di pancetta
  • 200 gr di pesto
  • Parmigiano
  • Foglie di basilico
37

Mettiamo su l'acqua e pesiamo la pasta

Per iniziare la preparazione della nostra ricetta, innanzitutto prendiamo una pentola e riempiamola di acqua, poi mettiamola a riscaldarsi a fuoco medio su un fornello ed aggiungiamoci una quantità a nostro piacere di sale grosso. Nel frattempo prendiamo la pasta, corta o lunga a seconda delle nostre personali preferenze e pesiamone circa novanta grammi a persona.

47

Preparazione della pancetta

Nel frattempo che aspettiamo che l'acqua che abbiamo messo nella pentola bolla, iniziamo a preparare il condimento. Tagliamo centocinquanta grammi (questa ricetta è pensata per quattro persone, ma voi potete adattarla anche ad altre situazioni) di pancetta in cubetti non troppo sottili, mettiamola in un pentolino con un piccolo strato d'olio e lasciamola soffriggere sul fornello per poco tempo, controllando lo stato e spegnendo una volta che la pancetta abbia assunto un bel colore rosato.

Continua la lettura
57

Cottura della pasta

Mentre noi stavamo preparando parte del condimento, l'acqua probabilmente avrà iniziato a bollire, quindi è arrivato il momento di buttare giù la pasta. Una volta messa la pasta all'interno della pentola con l'acqua, lasciamola cuocere per circa dieci minuti a seconda della tipologia di pasta che stiamo utilizzando, mescolando di tanto in tanto e controllando e controllando lo stato della cottura, assaggiandola. Una volta che la pasta è pronta, scoliamola e rimettiamola nella pentola, pronta per essere condita.

67

Condimento

Ora che finalmente la nostra pasta è pronta, possiamo passare all'ultima fase, quella del condimento. Innanzitutto versiamo nella pasta il soffritto di pancetta che avevamo preparato in precedenza, poi prendiamo circa duecento grammi di pesto e aggiungiamoli al resto, ora mescoliamo per bene, per far distribuire al meglio tutto il condimento. Una volta condita la pasta, serviamola sui nostri quattro piatti e aggiungiamo su ognuno di essi una leggera spolverata di parmigiano e qualche foglia di basilico per insaporire. La nostra ricetta adesso è pronta per essere assaporata in tavola.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricetta indicata per 4 persone
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Pasta al pesto di broccoli

Uno dei piatti maggiormente richiesto con i broccoli e la pasta al pesto. Questo è una ricetta tipica siciliana che si tramanda da tanti anni. La pasta al pesto di broccoli è un piatto molto fresco, adatto per l'estate. Una ricetta ideale per chi segue...
Primi Piatti

Come fare la pasta fredda pesto di zucchine e gamberi

La pasta fredda al pesto di zucchine e gamberi è un primo fresco, completo ed estremamente saporito. La potete servire ad una cena a base di pesce. È perfetta da consumare fuori casa nella pausa pranzo o sulla spiaggia. Il pesto di zucchine cremoso...
Primi Piatti

Pasta al pesto di melanzane e pomodori secchi

Il pesto è un ingrediente tradizionale della cucina genovese, anzi ne è forse il più famoso. La ricetta classica impone che nel pesto ci siano basilico, pinoli, aglio, parmigiano ed olio extravergine di oliva. Ultimamente, tuttavia, si sono sviluppate...
Primi Piatti

Ricetta: pasta al pesto di barbabietole

Se amate il pesto e state cercando una ricetta diversa dal solito, questa è sicuramente la guida giusta per voi. Solitamente quando si pensa al pesto non si può non pensare a quello genovese, fatto con pinoli e basilico. Ma negli ultimi anni, gli chef...
Primi Piatti

Pasta al pesto di zucchine e granella di mandorle

Il pesto è un alimento tipico della tradizione genovese e la ricetta classica prevede che sia preparato a base di basilico con aggiunta di aglio, Parmigiano Reggiano ed olio extravergine di oliva. Negli ultimi anni, tuttavia, il pesto ha subito una miriade...
Primi Piatti

Ricetta: pasta al pesto rosso

Una gustosa variante del pesto genovese è quello rosso ai pomodori secchi. Esiste una variante trapanese di pesto rosso preparato a freddo con molto aglio, basilico e pomodoro; la variante che vi propongo, invece, è un pesto rosso preparato con poco...
Primi Piatti

Come preparare la pasta col pesto alla trapanese

Il pesto è uno dei condimenti più famosi fra i piatti tipici italiani. Il pesto più conosciuto è sicuramente quello genovese, realizzato con basilico, pinoli, parmigiano, pecorino e aglio, dal tipico colore verde acceso. Tuttavia esistono moltissimi...
Primi Piatti

Come preparare la pasta con pesto di zucchine e pinoli

Per stupire i commensali presenti a tavola, quello che ci vuole è una ricetta deliziosa e inconsueta. A tal proposito, una pasta davvero speciale e particolarmente prelibata sono le penne condite con pesto di zucchine e pinoli. Una ricetta facile da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.