Pavlova al pepe rosa: la ricetta tradizionale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Se cercate un piatto originale, la ricetta tradizionale della Pavlova al pepe rosa è quello che fa per voi. Il dolce si unisce al salato, creando un mix perfetto da gustare fino all'ultimo morso. La preparazione è abbastanza complicata e richiede tempo, ma il risultato vi ripagherà dell'impegno. Serviranno circa due ore di tempo e molta pazienza.

25

Occorrente

  • 200 grammi zucchero semolato
  • 4 Uova
  • 400 grammi lampone
  • q.b. sale
  • 1 cucchiaino pepe rosa
  • 0.5 litri panna da cucina
35

La base

Il primo passo per realizzare la ricetta tradizionale della Pavlova al pepe rosa è la creazione della base alla meringa. Mettete gli albumi in una terrina. Aggiungete un pizzico di sale, indispensabile per una montatura perfetta. Setacciate quindi lo zucchero e unitelo agli albumi. Servendovi di pratiche fruste elettriche, montate il tutto a neve fermissima il composto. Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza simile alle classiche meringhe. Mentre la base si rapprende, versate il sale rosa dell'Himalaya su un tagliere di legno. Trituratelo finemente con un pesta bistecche. In alternativa potete anche utilizzare il mortaio. Unitelo poi agli albumi e miscelate con un cucchiaio di legno, muovendolo dal basso verso l'alto.

45

La cottura della base meringata

A questo punto, prendete un foglio di carta da forno e sopra esso adagiate una teglia circolare. Disegnate con la matita il contorno, poi tagliate con le forbici. Procedendo con delicatezza, adagiate il composto di albumi al centro del foglio di carta da forno. Con i con i polpastrelli create un buco al centro del composto di meringa. Preriscaldate il forno a 120° per una decina di minuti. Inserite la base per la Pavlova al pepe rosa e cuocete per un paio di ore. Controllate che si asciughi perfettamente, quindi estraetela e copritela con un canovaccio. Nel frattempo, preparate la farcitura. ​.

Continua la lettura
55

La farcitura e la decorazione

Lavate ed eliminate le parti molli dei lamponi. Eliminate i semi e frullateli, così da ricavare una sorta di purea. Trasferite la crema di lamponi in pentola antiaderente e cuocetela per qualche minuto, tenendo la fiamma bassissima. Dopo qualche secondo aggiungete u po' di zucchero a velo e il succo di un limone intero. Mescolando con un cucchiaio di legno, proseguite la cottura per altri 5 minuti. Spegnete poi la fiamma e fate raffreddare. Montate e poi la panna da cucina e inseritela nella cavità della base della Pavlova al pepe rosa. Infine, decorate il dolce con i lamponi e della melagrana. Per insaporire ulteriormente, aggiungete anche qualche altro frutto di bosco. La ricetta tradizionale della Pavlova al pepe rosa consiglia di abbinare al dolce un vino bianco frizzante, servito ben fresco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare il crème caramel al pepe rosa

Dopo il cioccolato al peperoncino sembra andar di moda utilizzare le spezie per la preparazione di tanti dolci. Un esempio è l'uso del pepe nel pan pepato o nel pan de morti, dolci dal sapore unico e inconfondibile. La ricetta che vi propongo oggi è...
Dolci

Come preparare la pavlova alle fragole

La pavlova è un dolce tipico della primavera e dell'estate poiché abbina il colore candido della meringa ai colori della frutta. Fragole o frutti di bosco, che siano, sovrastano un'elegante meringa soffice come una nuvola. È un dolce creato negli anni...
Dolci

Savarin allo yogurt: la ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale del Savarin allo yogurt è perfetta per la stagione estiva. Avrete un dolce fresco e delizioso da gustare in ogni momento senza troppi sensi di colpa. Il Savarin allo yogurt infatti non ha molte calorie ed è quindi adatto anche...
Dolci

Bavarese di cachi: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale della Bavarese di cachi consente di realizzare un dolce davvero squisito. Perfetta per Natale, la Bavarese accontenta qualsiasi tipologia di gusto. La preparazione è abbastanza complicata e laboriosa. Seguite dunque tutti i passaggi...
Dolci

Biscotti ai datteri: ricetta tradizionale

I biscotti ai datteri sono dei dolci di antichissima tradizione. Perfetti per le festività di Natale, regalano un gusto deciso e pieno di carattere. Sono ottimi da soli o accompagnati ad una calda e fumante tazza di thè. La preparazione è di media...
Dolci

Sospiri: la ricetta tradizionale

I sospiri, meglio conosciuti come 'dolci delle spose', sono tipici della tradizione pugliese. Si presentano dolcissimi al palato, grazie al pan di spagna e alla farcitura con crema pasticcera. La loro origine è antichissima, se si pensa che risalgono...
Dolci

Sbrisolona con crema e ananas: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale della sbrisolona con crema e ananas è perfetta per le feste e le occasioni speciali. La preparazione è piuttosto difficile e laboriosa. Seguendo però tutti i passaggi, il risultato sarà perfetto. Per questa ricetta utilizzeremo...
Dolci

Castagne sciroppate: la ricetta tradizionale

Quando arriva l'autunno, la prima immagine che ci viene in mente è quella degli alberi che cambiano colore. Con la nuova stagione cambiano anche i colori delle nostre tavole, grazie al ritorno di alcuni cibi. Un alimento tipicamente autunnale è senza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.