Piadine con farina di kamut

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La farina di kamut deriva dal frumento orientale noto anche come grano rosso o khorasan. Appartiene alla famiglia delle graminacee e alla specie del grano duro, dunque non è adatto a celiaci ed intolleranti al glutine. Il grano Kamut è utilizzato sin dai tempi antichi, come ad esempio nella civiltà egizia. È adatto alle colture biologiche perché cresce molto bene senza l'impiego di fertilizzanti e/o pesticidi. Il Kamut è il nome del grano Khorasan, cioè un marchio creato da Bob Quinn e fondato nel Montana. È un cereale costituito da una maggiore quantità di proteine e grassi rispetto ad altre varietà di grano più diffuse ed utilizzate in Italia.
Contiene selenio, utilissimo antiossidante, e vitamina E contro l'invecchiamento.
Con questa farina si possono preparare tante ricette gustose come pizze, biscotti, frittelle dolci. In particolare, le piadine con la farina di Kamut sono facili da preparare e si possono farcire in moltissimi modi.

25

Occorrente

  • Farina di kamut
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Acqua
35

Impasto

Le piadine con la farina di Kamut si preparano in poche mosse. Si versano in una ciotola capiente la farina di Kamut ed il sale. Si mescola e si aggiungono l'olio e l'acqua pian piano, quasi a filo, per evitare la formazione di grumi. Quando l'impasto è omogeneo, si comincia ad amalgamare con le mani fino ad ottenere un composto liscio e morbido. Lasciate riposare l'impasto avvolto nella pellicola trasparente in frigorifero per 30 minuti circa.

45

Preparazione e cottura

Togliete dal frigorifero l'impasto preparato e create delle palline di 50 grammi circa. Con un po' di farina sulle mani e sul piano da lavoro, stendete ogni pallina con l'aiuto di un mattarello. Ricavate una forma circolare spessa qualche millimetro.
Fate attenzione che la base della piadina sia liscia e senza buchi.
Per cuocere le piadine, mettete a riscaldare una padella abbastanza larga di quelle per le crepes e quindi dal bordo basso.
Cuocete la piadina prima da un lato e poi dall'altro per qualche minuto.

Continua la lettura
55

Farcitura

La piadina nella padella dovrà cuocere a fuoco basso e formare delle piccole bolle d'aria. Appena acquisterà un colorito dorato sarà cotta.
Le piadine possono essere consumate sul momento ben calde, ma si possono anche far raffreddare o congelare. Infatti basta toglierle dal freezer e lasciarle riposare per circa 10 minuti. Le squisite piadine con la farina di Kamut sono finalmente pronte per essere farcite: verdure sott'olio e formaggi spalmabili, provola e speck da servire ben calde, zucchine grigliate e menta fresca, oppure pomodoro, basilico e mozzarella.
Divertitevi a scegliere la vostra farcitura preferita e portate in tavola allegria e varietà con le piadine con farina di Kamut.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare delle piadine messicane

Ogni paese vanta diversi tipi di tradizioni e usanze tipiche del posto. L'alimentazione, senza dubbio, rappresenta la diversità tra i paesi. Tuttavia, ogni Paese generalmente viene ricordato con un piatto tipico molto apprezzato. Per esempio il piatto...
Pizze e Focacce

Focaccia al kamut: ricetta

La cucina è un meraviglioso mondo fatto di sapori, profumi e di ricette antiche o tutte da inventare! Sperimentare in cucina è un modo divertente per esprimere noi stesse, creando mix di sapori e dando vita a golose reinterpretazioni delle ricette più...
Pizze e Focacce

Ricette: pizza di kamut con noci e speck

Anche una giornata dal freddo cuore invernale può trasformarsi in una tiepida e profumata scoperta! Accendere il forno, impastare e preparare una ricetta golosa può essere un ottimo modo per rompere la monotonia degli uggiosi pomeriggi tipici della...
Pizze e Focacce

Come preparare le piadine senza strutto

La piadina è senza ombra di dubbio il piatto principe che identifica l'Emilia Romagna. Si hanno documenti con la descrizione delle piadine (definite come una sorta di galletta schiacciata) che risalgono al 170 avanti Cristo. Essa è un buon sostituto...
Pizze e Focacce

Pizza di kamut con spinaci e mozzarella

La pizza, un grande classico della cucina italiana, può essere interpretata in tanti modi. Secondo il metodo classico, a base di farina 00 e ingredienti genuini della tradizione, o secondo le esigenze personali e la fantasia. Rimanendo in tema di varianti...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza di kamut

La pizza è forse il piatto preferito dagli italiani! Buona in qualsiasi stagione ed occasione, si adatta a tantissime differenti preparazioni. A qualcuno piace sottile, ad altri più alta, molti sono i fautori della classica margherita ed altrettanti...
Pizze e Focacce

Impasto piadine con il Bimby

La piadina ha origini romane molto antiche: essa infatti veniva preparata con farina di grano, acqua e sale. Questa ricetta è stata tramandata poi nel tempo fino ad arrivare a noi, ovviamente con alcuni cambiamenti che però non ne hanno alterato l'inconfondibile...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza di kamut

Se avete l'intenzione di cucinare una ricetta estremamente speciale per i propri amici o familiari, la pizza al kamut è quello che fa al caso vostro. La pizza al kamut rappresenta un piatto con un nuovo e leggero gusto, particolarmente adatto anche per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.