Pizza a portafoglio con salame ungherese

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa intendiamo preparare una pizza leggermente diversa dalla tradizionale margherita o marinara, possiamo cimentarci nell'elaborazione di una sfoglia tonda da farcire con ricotta e salame ungherese. Questa ricetta ci consente di ottenere la cosiddetta pizza a portafoglio, ovvero di una forma semicircolare. A tale proposito ecco una guida, in cui troviamo passo dopo passo, le istruzioni su come procedere.

25

Occorrente

  • Farina 500 gr.
  • Lievito di birra 1
  • Ricotta 200 gr.
  • Salame ungherese 150 gr.
  • Olio di oliva 50 ml.
  • Pepe nero q.b.
  • Aglio, peperoncino e origano q.b.
  • Matterello
35

Per iniziare abbiamo bisogno di preparare la sfoglia, per cui su di un ripiano di marmo o di legno, impastiamo la farina aggiungendo del lievito di birra e il sale. Allungando gradualmente il composto con dell'acqua calda, otteniamo una pasta omogenea che opportunamente infarinata di continuo, ci consente di creare una palla che facciamo poi riposare, affinché avvenga la naturale lievitazione.

45

Trascorse almeno un paio di ore, l'impasto lo modelliamo, facendolo diventare una pizza. Le opzioni per ottenere questa forma sono svariate; infatti, è possibile stenderla tra le mani come fanno i pizzaioli professionisti, riporla sul ripiano di un tavolo e allargarla con i polpastrelli delle dita, oppure utilizzare il pratico e veloce matterello. Una volta ottenuta la classica pizza tonda, possiamo procedere con la farcitura. Per prima cosa cospargiamo l'intera superficie con dell'olio di oliva, che successivamente stendiamo con un cucchiaio, in modo che nessuna parte ne rimanga priva. Fatto ciò, prendiamo della ricotta e la utilizziamo per spalmarla sull'intero diametro della pizza, dopodichè adagiamo una ad una le sottili fette di salame ungherese (di cinghiale), e la riponiamo nel forno preventivamente riscaldato a 200 gradi.

Continua la lettura
55

Terminata la cottura (dopo circa 20 minuti), la pizza la possiamo sfornare e piegarla a semicerchio, ottenendo il classico portafoglio. Da come si evince in base a quanto sin qui descritto, le vari fasi di preparazione di questa pizza sono piuttosto semplici e veloci, ma è importante aggiungere che volendo rendere ancora più gustosa la ricetta, possiamo una volta piegata in due, condire la parte esterna con della salsa di pomodoro ed origano, dopodichè servirla in un piatto e gustarla allo stesso modo di un tradizionale ripieno. A margine vale la pena aggiungere che il salame ungherese, essendo leggermente dolciastro rispetto a quelli tipici italiani, si può rendere più piccante aggiungendo del pepe nero oppure semplicemente un mix a base di aglio, olio e peperoncino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le piadine con salame e scamorza

Avete mai preparato le piadine in casa? Se fino ad adesso pensavate che fosse difficile realizzare in piena autonomia deliziose piadine romagnole da farcire, dovrete ricredervi. Seguendo passo dopo passo questa ricetta, anche i meno abili ai fornelli...
Pizze e Focacce

5 pizze facili e golose

La pizza è uno degli alimenti più amati dai grandi e dai piccini, ed è sempre piacevole da gustare sia a pranzo, che a cena in tutte le occasioni. Ovviamente la pizza preparata in casa, è sicuramente più genuina e può essere condita con moltissimi...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza fritta farcita

Senza dubbio la pizza è il piatto italiano più conosciuto al mondo! Generalmente la cottura può realizzarsi in forno a legna oppure nel forno elettrico ma, molti non sanno che la pizza può essere anche fritta e, generosamente farcita. La ricetta che...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla marinara

Realizzare la pizza in casa, è un qualcosa di molto bello e di appassionante, in particolar modo se realizziamo la nostra pizza con impegno, fantasia e creatività. Tuttavia, tra le numerose pizze che possiamo realizzare, ce ne sono alcune molto buone...
Pizze e Focacce

Comepreparare la pizza ripiena

Se abbiamo invitato degli amici a cena e vogliamo stupirli, possiamo decidere di sorprenderli preparando una gustosa pizza ripiena. La pizza ripiena è una preparazione molto semplice e divertente, inoltre il ripieno può essere preparato in diversi modi...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza con salsiccia e ricotta

La pizza di salsiccia e ricotta, è una prelibatezza tutta italiana. Può essere considerata come un piatto unico che sostituisce perfettamente un pranzo o una cena. Si può servire tiepida o fredda in occasione di un buffet tra amici ed è un ottimo...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza con la polenta

Preparare la pizza con la polenta è un modo originale per unire a livello culinario la tradizione del sud Italia con quella del nord. L'esecuzione della ricetta non presenta complicazioni di sorta ed è pertanto adatta anche a neofiti e wannabe-chef....
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza con la farina integrale

Una buona quantità di fibre è importante assumerle ma, come possiamo fare se non vogliamo rinunciare ad una buona pizza? Il problema non sorge visto che si può gustare il nettare della cucina italiana, restando fedeli ad una dieta sana ed equilibrata....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.