Polpette allo stracchino e scarola

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se vogliamo organizzare un bellissimo pranzo o una cena presso la nostra abitazione invitando tutti i nostri amici e parenti, sicuramente uno dei primi problemi da affrontare è la scelta delle pietanze che andremo ad offrire. Infatti per riuscire a fare bella figura con tutti i nostri invitati, dovremo essere in grado di servire dei piatti diversi dai soliti ma che allo stesso possano piacere a tutti. Per fare ciò non dovremo fare altro che inserire tutti gli ingredienti che intendiamo utilizzare, su un qualsiasi motore di ricerca e in pochissimi secondi usciranno moltissime ricette che ci illustreranno tutti i passaggi da seguire per riuscire a ricreare le varie pietanze proposte. A questo punto non ci resta altro da fare che scegliere le portate che più ci colpiscono per provare subito a preparare la pietanza desiderata. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a preparare delle gustosissime polpette allo stracchino e scarola.

25

Occorrente

  • 350 g di scarola riccia
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 1 peperoncino fresco
  • 50 g di mollica di pane raffermo
  • 20 g di pangrattato
  • 10 g di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • 100 g di stracchino
  • qualche oliva nera
  • sale q.b.
  • olio di semi di arachidi q.b.
  • 1 spicchio d'aglio
35

Iniziare la preparazione delle polpette allo stracchino e scarola pulendo quest'ultima, eliminando le foglie esterne e la parte finale del cespo. Lavarla con abbondante acqua corrente fredda, quindi versarla in una casseruola contenente acqua bollente, dove dovrà rimanere per circa 8 minuti. Come alternativa alla cottura in acqua bollente si potrà utilizzare una vaporiera; anche in questo caso saranno sufficienti pochi minuti per farla appassire. Una volta cotta scolarla e trasferirla in una padella contenente l'olio extravergine di oliva, l'aglio e il peperoncino intero.

45

Unire alla scarola le olive nere denocciolate, poi regolare di sale e lasciar cuocere per una quindicina di minuti, mettendo il coperchio e aggiungendo un bicchiere d'acqua. Quando la scarola risulterà pronta eliminare l'aglio e il peperoncino, poi frullare la verdura fino ad ottenere un composto molto omogeneo di colore verde. Con un cucchiaio prelevarlo dalla padella e metterlo all'interno di una terrina; a questo punto aggiungere la mollica di pane, il parmigiano grattugiato, l'uovo e il pangrattato. Per ultimo unire lo stracchino, una cucchiaiata per volta, sempre mescolando.

Continua la lettura
55

Aiutandosi con un cucchiaio amalgamare con estrema cura gli ingredienti; successivamente formare le polpette direttamente con le mani, schiacciandole leggermente per favorire la cottura. Impanarle nel pangrattato e, ultimato il lavoro, iniziare a friggerle in abbonante olio caldo, girandole a metà cottura. Dovranno risultare dorate su entrambi i lati. Predisporre un piatto contenente della carta assorbente, quindi prelevare le polpette di stracchino e scarola dalla padella nella quale saranno state fritte e disporle sul piatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare la scarola con acciughe e pinoli

La scarola è una verdura a foglia larga molto usata in Campania. La ricetta seguente si prepara a Napoli durante le feste natalizie e il suo sapore è particolare poiché c'è il contrasto tra il dolce e il salato. La preparazione è molto facile, basta...
Antipasti

Come preparare le frittelle di scarola

Cucinare è una delle passioni che noi italiani abbiamo e gustare piatti sempre nuovi e sfiziosi ci riesce particolarmente bene. La nostra cucina è così rinomata e apprezzata che molti turisti vengono nel nostro paese per assaporarla. Le frittelle di...
Antipasti

Frittelle di scarola

Capita a tutti di avere un blocco di ispirazione e di non avere la più pallida idea di cosa preparare per cena o come antipasto durante un pranzo in famiglia. Questa guida vi aiuterà ad uscire da questo dilemma, proponendovi un semplice e sfizioso piatto....
Antipasti

Come preparare il gratin di scarola con acciughe

Il gratin di scarola con acciughe è un goloso secondo piatto a base di pesce e verdure. Può essere gustato caldo oppure freddo a seconda dei gusti personali. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e iniziate subito a realizzare...
Antipasti

Ricetta: involtini di verza ripieni di riso e scarola

La verza è una verdura molto gustosa e allo stesso tempo molto salutare. Mangiarla bollita però, non è il massimo della bontà, per cui si cercano delle ricette in grado di renderla più appetitosa. Tra le tante ricette, qui di seguito ne presentiamo...
Antipasti

Ricetta: involtini di verza con riso e scarola

Un modo originale per far mangiare le verdure ai più piccoli è quello di abbinarle con deliziose ricette che ne rafforzano i sapori. In questa guida vedremo un piatto che può essere considerato un ottimo primo, ma anche un delizioso antipasto, a seconda...
Antipasti

Ricetta: involtini di scarola ripieni

Durante le festività natalizie, trovare la ricetta giusta che soddisfi i palati di ogni commensale non è sempre un'operazione semplice. La tradizione culinaria italiana è ricca di proposte ottime per ogni occasione: una serie di pietanze facilmente...
Antipasti

Come preparare i crostoni con stracchino e salsiccia

Per iniziare un ottimo pranzo o cena, serve un antipasto diverso dal solito. I crostoni con stracchino e salsiccia, sono un abbinamento incredibilmente gustoso. Questa buonissima ricetta è presente di solito nel menù delle trattorie toscane. La sua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.