Preparare la sangria di vino bianco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Preparare la sangria di vino bianco
17

Introduzione

Le origini della sangria, bevanda caratteristica della penisola iberica, sono molto semplici: essa veniva preparata con del vino, spesso non di altissima qualità, nel quale veniva aggiunta della frutta per rafforzare la gradazione alcolica. Si tratta di una bevanda che ha diverse versioni di realizzazione, a seconda delle zone geografiche di appartenenza, ma la preparazione di base avviene tramite soltanto tre ingredienti: il vino, la frutta e le spezie. È una bevanda ideale per le stagioni più calde, perché rinfresca, ristora e disseta, se servita ghiacciata. La versione della sangria della ricetta presentata in questa guida è quella a base di vino bianco, preferibile al vino rosso specialmente in estate, perché risulta più leggero rispetto all'altro tipo, in caso di caldo afoso. La ricetta, pur essendo semplice e veloce da mettere in atto, prevede che la frutta venga messa a macerare almeno sei ore prima della consumazione, e pertanto bisogna aver cura di organizzarsi per tempo. Ma vediamo insieme come preparare la sangria di vino bianco.

27

Occorrente

  • Un bicchiere e mezzo di vino bianco; 120 g di zucchero; un bicchierino di vodka o di rum bianco; due limoni; due noce pesca; due arance; un melone da un chilo circa; tre pezzetti di cannella; acini di uva o altri tipi di frutta di stagione.
37

Questa ricetta, va bene per 6 o 8 persone. Dovrete iniziare ovviamente, dalla frutta, che si raccomanda di verificare che non sia stata trattata, ma che sia naturale, anche perché qualche tipo di frutta andrà messa nella bevanda senza privarla della sua buccia. Quindi prendete le pesche noci, lavatele e tagliatele a metà, dopo aver estratto il nocciolo, e procedete a tagliare la frutta a pezzetti. Dopo aver lavato anche gli agrumi, prendete un limone e un'arancia e spremeteli, poi filtrate il succo per eliminare eventuali filamenti all'interno. Con gli agrumi rimanenti, prendete il limone, tagliatelo a metà, una parte riducetela a cubetti e l'altra a fettine sottili con tutta la buccia, ed eseguite la stessa operazione anche con l'arancia.

47

Ora passate al melone: tagliatelo a metà ed eliminate tutti i semi ed i filamenti all'interno. Una volta finito, tramite un apposito scavino, fare tante palline che ricaverete dalla polpa. Appena terminato, prendete una ciotola molto capiente, e magari anche trasparente per avere il giusto effetto. Al suo interno, prima di tutto, versate il vino bianco, e poi aggiungete la cannella; ovviamente potrete anche diminuire le dosi indicate: la quantità è a vostra discrezione. Mettete anche lo zucchero, che dovrete mescolare fino a che non si sarà sciolto, ed infine unite il succo degli agrumi.

Continua la lettura
57

È il momento di aggiungere anche la frutta, il bicchierino di vodka o di rum bianco, e mescolare. Coprite quindi la ciotola con la pellicola trasparente, e lasciate il tutto a macerare in frigorifero, per almeno 6 ore, o magari per tutta la notte, in modo che il vino e la frutta si insaporiscano bene. Potrete aggiungere qualsiasi tipo di frutta a voi più gradita, per rendere più gustosa e colorata la vostra sangria, come uva, pere, cocomero, fragole, mele, albicocche, frutti di bosco e via dicendo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per avere un risultato ottimale, usare solo frutta fresca.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

5 piatti a base di vino bianco

Il vino bianco viene spesso impiegato in cucina per la preparazione di numerose ricette, soprattutto a base di carne o di pesce. Quando si cucina con il vino, molti tendono a preoccuparsi del grado alcolico, ma in realtà l'alcool inizia ad evaporare...
Vino e Alcolici

Come scegliere un buon vino bianco

Il vino è la bevanda preferita da noi italiani, ma anche dal resto del mondo. Non è solo il nostro paese ad essere un gran produttore di vino, ma anche paesi come la Francia ne producono di ottimi. Questo fa sì che il mercato ormai sia pieno di diverse...
Vino e Alcolici

Come realizzare un'ottima sangria in casa

La sangria è una bevanda alcoolica spagnola, conosciuta e bevuta in tutte le parti del mondo. È una bevanda fresca e dissetante poiché è a basa di vino, zucchero e frutta. Il suo nome Sangria deriva dal termine spagnolo "sangre" ovvero sangue in virtù...
Vino e Alcolici

Come vinificare il vino bianco

La vinificazione (cioè il metodo con cui si ottiene il vine dall'uva) è un'arte antica e preziosa, capace di produrre vini di altissima qualità. Ovviamente la vinificazione è un processo lungo e che necessita di cura e molta attenzione. Eppure, è...
Vino e Alcolici

Ricetta: sangria al cioccolato e amarena

Se è vero il detto che ogni frutto ha la sua stagione, è altrettanto vero che esistono bevande più apprezzate di altre in determinati periodi dell'anno. Come tutti ben sappiamo, in estate non c'è niente di meglio di un bicchiere di sangria fresco...
Vino e Alcolici

Ricetta: la Sangria

La sangria è una bevanda alcolica a base di vino, frutta e spezie, tipica della penisola Iberica. Si è diffusa intorno al 1800 e negli anni la ricetta si è sviluppata e modificata, diversificandosi di regione in regione, tanto che ne esistono numerose...
Vino e Alcolici

Come preparare il vino speziato medievale

Il vino è sin dai tempi antichi, una delle bevande più amate ed apprezzate per accompagnare i pasti e non solo. Anticamente e specialmente nel medioevo, il vino veniva preparato in maniera leggermente differente rispetto al vino odierno. Venivano infatti...
Vino e Alcolici

Come preparare il vino di mele

Il vino di mele, meglio conosciuto come sidro, è una bevanda lievemente alcolica che affonda le proprie origini in tempi lontani. Nettare dolce e frizzantino tanto amato dalle popolazioni del Nord Europa, come i Bretoni e i Normanni, il vino di mele...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.