Purea di cavolfiore

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il calvofiore è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Brassicacee, molto delicato e che si deteriora facilmente: si presenta con una testa compatta formata da piccole cime innestate sullo stelo interno. Tipicamente invernale, questo alimento esercita una benefica azione sulla salute, grazie alle sue qualità, sia nutritive che officinali. La sua clorofilla, infatti, rinforza la produzione di emoglobina (utile in caso di anemia) e contiene principi attivi antiossidanti, antifiammatori ed antiscorbuto. I suoi principi nutritivi, come potassio, calcio, ferro, fosforo, acido folico, nonché vitamine A, B e C, e grazie al suo potere saziante ed al ridotto contenuto di calorie (circa 25 per 100 grammi), rendono il cavolfiore indicato anche nelle diete dimagranti. Una semplice ricetta, leggera ma ricca di nutrienti, è la purea di cavolfiore.

27

Occorrente

  • 1 cavolfiore
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 bicchiere di latte
  • sale q.b.
  • olio q.b.
  • spezie (noce moscata, pepe bianco, paprika) q.b.
  • parmigiano o pasta d'acciughe q.b.
37

Lavare il cavolfiore

Prima di tutto, il cavolfiore deve essere ben lavato e privato delle parti con macchie o altre imperfezioni. Tagliamolo in cimette e raccogliamo queste ultime all'interno di una casseruola, in cui verseremo anche un bicchiere di acqua ed un bicchiere di latte. Poniamo la casseruola sul fuoco, a fiamma moderata, per circa quaranta minuti, finché l'acqua ed il latte non saranno evaporati del tutto. Durante la cottura, il cavolfiore tende ad emanare un forte odore: per ovviare a questo piccolo inconveniente, posizioniamo una fetta di pane, o ancora meglio di mollica, imbevuta di aceto nell'acqua di cottura.

47

Frullare il cavolfiore

Successivamente, spegniamo il fuoco ed aggiungiamo l'olio ed il sale, dopodiché frulliamo il cavolfiore con un minipimer, o con un qualsiasi altro frullatore ad immersione o un banale schiacciapatate, fino a formare una purea delicata. Aggiungiamo ancora del latte se la consistenza del composto non risulta essere abbastanza cremosa. In seguito, poniamo nuovamente la casseruola sul fuoco per altri dieci minuti, quindi spegniamo e regoliamo con olio e spezie, a scelta tra pepe nero, paprika o noce moscata.

Continua la lettura
57

Servire la purea

Completiamo con due cucchiai colmi di parmigiano o salsa di acciughe ed amalgamiamo il tutto. A questo punto, la purea è pronta per essere servita. Se preferiamo, possiamo inserire il composto in una pirofila precedentemente imburrata, e posizionarla per qualche minuto nel forno con funzione grill, in maniera tale da avere come risultato finale una purea dorata, croccante in cima ma morbida all'interno. Inoltre, si può servire sia calda, che a temperatura ambiente. Buon appetito!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: Caserecce con purea di fave

In questo tutorial vi spiegheremo la ricetta delle caserecce con purea di fave. Esse sono un primo piatto buonissimo che potrete servire da caldo. Inoltre è veloce e facile da preparare, dove potrete aggiungere ingredienti che maggiormente vi piacciono....
Primi Piatti

Come fare purea di ceci

I ceci sono legumi antichissimi e pare che fossero già coltivati durante l’età del bronzo. Ricchi di proteine vegetali e pertanto molto utilizzati da chi adotta un tipo di alimentazione vegetariana in sostituzione della carne. Buono o è anche il...
Primi Piatti

Come fare la salsa di cavolfiore

Se state cercando una salsa innovativa, vellutata, che dia carattere ai piatti a base di pesce o carne, in questa guida troverete quello che cercate. La salsa di cavolfiore è l'ideale per insaporire i secondi, ed è indicata anche anche per la pasta:...
Primi Piatti

Ricetta: riso con verza e cavolfiore

L'utilizzo del cavolfiore ha guadagnato popolarità negli ultimi anni, come alternativa a basso contenuto di carboidrati. Se tritato e grattugiato in piccoli pezzi, infatti, è simile al riso come aspetto e come consistenza. Ma se non siete dei dietisti...
Primi Piatti

Come preparare il riso al pomodoro e cavolfiore

Quando si pensa di preparare qualcosa di sano in casa, vengono sicuramente in mente parecchie verdure. Una delle verdure più utilizzate per la preparazione di molti piatti genuini, è il cavolfiore. Il cavolfiore associato ad altri ingredienti, può...
Primi Piatti

Ricetta: crema di cavolfiore e mandorle

La ricetta della crema di cavolfiore e mandorle è una proposta facilissima da preparare. Con pochi e semplici ingredienti, è possibile realizzare un piatto equilibrato e leggero per chi è attento alla salute, ma non vuole rinunciare al gusto. Essa...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di cavolfiore

La vellutata di cavolfiore è un piatto nutriente e gustoso. Il cavolfiore fa del piatto una pietanza tipicamente invernale, data la sua stagionalità. Alimento facile da cucinare e molto versatile, il cavolfiore si presterà magnificamente ad essere...
Primi Piatti

Ravioli con crema di cavolfiore

I ravioli sono prodotti tipici della cucina italiana. Questi sfiziosi quadratini di pasta all'uovo, contengono un ripieno sorprendente, a base di carne, ricotta e spinaci, funghi, prosciutto e scamorza, verdure o pesce. In alternativa al classico condimento,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.