Ricetta abruzzese: il parrozzo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra i vari dolci che possiamo realizzare in cucina, ce ne sono alcuni molto buoni che spesso non vengono tenuti in adeguata considerazione, vuoi perché poco conosciuti o perché vengono classificati come dolci alternativi. Tra questi figura il parrozzo. Il parrozzo è un tipico dolce abruzzese molto buono, gustoso e soprattutto, molto semplice da preparare. Per chi non lo conoscesse e cerca delle utili informazioni su come poterlo preparare, la possibilità vi sarà data continuando la lettura di questa interessante guida che vi spiegherà la ricetta abruzzese del parrozzo.

27

Occorrente

  • 180 g zucchero semolato
  • 150 g cioccolato fondente
  • 20 g di burro
  • 150 g di semolino
  • 6 uova
  • una buccia di limone grattugiata
  • 200 g di mandorle dolci
37

Preparare l'impasto del parrozzo

Per cominciare, serviamoci di un coltello ed un tagliere e, passiamo a tritare finemente le nostre mandorle. Il suggerimento è quello di utilizzare mandorle senza buccia, in alternativa, possiamo lessare per un paio di minuti le nostre mandorle classiche e poi rimuovere la buccia manualmente. Versiamo le mandorle in una ciotola assieme al semolino, alla buccia di limone grattugiata, allo zucchero e ai tuorli d'uovo. A parte montiamo in una terrina, utilizzando una frusta, gli albumi con un pizzico di sale e, quando saranno montati a neve, aggiungiamoli nella ciotola, assieme alle mandorle e tutti gli altri ingredienti.

47

Cucinare il dolce nel forno

Mescoliamo tutti i nostri ingredienti con un cucchiaio di legno, compiendo movimenti tuffanti e circolari. Quando avremo ottenuto un composto lucido e vellutato che si stacca perfettamente dalle pareti, versiamolo all'interno di uno stampo in silicone a forma di cupola e, cuociamo il nostro dolce in forno per 45 minuti ad una temperatura di 180 gradi. Se vogliamo, possiamo anche utilizzare una teglia da forno a cerniera, rivestendola con un foglio di carta forno o con un poco di carta stagnola. Il nostro dolce sarà pronto quanto assumerà una consistenza morbida ed un colorito ambrato. Poniamo poi il nostro parrozzo a raffreddare su un foglio di carta forno per 24 ore.

Continua la lettura
57

Spalmare il cioccolato sul dolce

Trascorso il tempo stabilito, prendiamo il cioccolato fondente e, tagliamolo in piccolissime scaglie, utilizzando un coltello o la mezzaluna. Poniamolo in un recipiente in vetro e poi facciamolo sciogliere a bagnomaria con una punta di burro. Quando il cioccolato si sarà completamente liquefatto, versiamolo sul nostro dolce e spalmiamolo utilizzando una piccola spatola in acciaio oppure in plastica. L'importante è che il cioccolato sia spalmato in maniera omogenea su tutta la superficie. A questo punto, mettiamo il nostro parrozzo in frigorifero per almeno un'ora prima di servirlo, in questo modo il cioccolato si solidificherà alla perfezione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta natalizia col Bimby: casetta di pan di zenzero

La casetta di pan di zenzero è un dolce tradizionale natalizio. Tipico del Nord Europa e degli USA, viene molto apprezzato da grandi e piccini, ma la preparazione richiede tempi abbastanza lunghi. Tuttavia col Bimby il lavoro viene notevolmente alleggerito....
Dolci

Ricetta: le ferratelle allo zafferano

Le ferratelle allo zafferano sommano due elementi tipici dell'Abruzzo. Il primo è la dolce cialda croccante o morbida, chiamata ferratella a L'Aquila, cancellata o neola a Chieti, pizzella a Pescara. Il nome deriva dal ferro che anticamente veniva usato...
Dolci

Ricetta: torta di noci e caffè

Quando si hanno degli ospiti a cena una buona idea è quella di preparare una torta che stuzzichi il palato degli invitati. Di seguito approfondiremo la preparazione della ricetta della torta di noci e caffè. Il sapore di questa torta ricorda molto quello...
Dolci

Ricetta: muffin al cioccolato bianco

In questa guida vi spiegherò in tre semplici passi come eseguire una ricetta a dir poco fantastica e golosa: muffin al cioccolato bianco. Si tratta di una ricetta ottima per la merenda, un pasto delicato e genuino. Quindi basta perderci in frivole chiacchiere...
Dolci

Ricetta: baci di dama alla nutella

Se siete amanti dei dolci non potete rinunciare alla ricetta di oggi. I baci di dama sono un dolce di origine piemontese. Il nome deriva dalla forma assunta da questo dolce. Infatti le due cupolette di pasta ricordano da vicino due labbra che baciano....
Dolci

Ricetta: biscotti al vino

Per preparare i biscotti al vino potete procedere sia con la ricetta veloce che con la ricetta lunga. Volete improvvisare un dolcetto rapido per una cena all'ultimo secondo o dovete fare un figurone per stupire gli ospiti a fine cena? A voi la scelta!...
Dolci

Clafoutis di more: la ricetta

Con questa ricetta lascerete senza parole familiari e amici. La dolcezza della frutta si sposa alla perfezione con la panna, che darà carattere all'insieme. Il gusto del clafoutis di more è unico e in grado di accontentare tutti i palati. La preparazione...
Dolci

Ricetta: cookies al burro di arachidi senza glutine

In questa guida vi spiegherò passo dopo passo come preparare una ricetta sfiziosa. Parliamo dei cookies al burro di arachidi senza glutine. Sono dei biscotti perfetti per chi è allergico al glutine. Perfetto per i bambini che desiderano fare merenda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.