Ricetta: agnello alla cacciatora

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'agnello alla cacciatora è una delle ricette base per la preparazione culinaria di questo tipo di carne che viene molto usata nel periodo pasquale. Proprio a motivo della sua ottima riuscita per deliziare ogni palato, nonché, per ricordare il significato religioso del sacrificio pasquale. Si tratta di un piatto che prevede vari tipi di accompagnamenti gastronomici, come la polenta, il riso bollito, la purea di patate o del pane tostato. È una ricetta che è stata interpretata in varie versioni, tutte gustosissime, specialmente accostate a un buon vino rosso e corposo. Quindi, oggi per tutti, agnello alla cacciatora.

27

Occorrente

  • Kg 1 di agnello
  • 700 g di pomodorini
  • 500 g di patate
  • 2-3 coste di sedano
  • 1 carota media
  • 1 cipolla bianca
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • origano in abbondanza
  • sale fino e pepe q.b
37

Il taglio di carne da acquistare

Il primo suggerimento da dare è quello della scelta del tipo di taglio di carne di agnello da acquistare. Infatti, per essere sicuri dell'ottima riuscita della pietanza, è preferibile utilizzare il taglio posteriore dell'agnello, poiché rappresenta la parte più saporita con un gusto più intenso.

47

La preparazione

Iniziamo prendendo l'agnello e, dopo averlo lavato sotto l'acqua fredda corrente, asciughiamolo e priviamolo del grasso, con l'ausilio di un coltellino ben affilato. Prendiamo una casseruola capiente ed inseriamo dentro l'agnello tagliato a pezzi di media grandezza. Prendiamo ora i pomodori, laviamoli, asciughiamoli e, senza spezzettarli, versiamo anch'essi nella pentola. Peliamo quindi le patate e mondiamo le coste di sedano, la carota e la cipolla. Sciacquiamo tutte le verdure e facciamole sgocciolare per alcuni minuti. Quindi tritiamo a tocchetti il sedano, la carota e le patate ed affettiamo finemente la cipolla. Aggiungiamo questi ingredienti nella marmitta ed irroriamo con sei cucchiai di olio extra vergine di oliva, spargendolo uniformemente su tutto il cibo. Regoliamo di sale e cospargiamo abbondante origano. Maciniamo del pepe al momento e spandiamo anch'esso sugli alimenti. L'aggiunta dell'origano, meglio se fresco, conferirà al nostro piatto un inconfondibile profumo, un aroma unico che esalterà il gusto della carne.

Continua la lettura
57

La cottura

Chiudiamo adesso con un coperchio il tegame e poniamolo sotto un peso allo scopo di compattare e miscelare tra loro tutti i sapori dei vari ingredienti. Accendiamo il forno e portiamolo ad una temperatura di 160 gradi circa. Inforniamo fino a cottura ultimata ricordandoci, dopo mezz'ora, di mescolare la nostra preparazione. A cottura raggiunta, controlliamo che il sugo non sia troppo liquido perché se così fosse, dovremo sistemare la teglia su una fiamma diretta, allo scopo di farlo restringere.

67

La portata in tavola

Ora siamo pronti a presentare ai nostri commensali l'agnello alla cacciatora con un contorno di purea di patate, oppure se preferiamo, con del riso bollito allo zafferano, avendo cura di lasciare al dente il cereale. Possiamo anche servire questo piatto, nella stagione autunnale e/o invernale, con della polenta, bianca o gialla, secondo i nostri gusti, preferibilmente arricchita con funghi porcini e parmigiano grattugiato.

77

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: coniglio alla cacciatora

Il coniglio alla cacciatora è un secondo piatto tipico del nostro Paese. È diffuso nella maggioranza delle regioni d' Italia e per questo sono differenti le modalità di preparazione, anche se gli ingredienti di base restano pressocchè invariati....
Carne

Come preparare l'abbacchio alla cacciatora

Con il tutorial seguente vi proponiamo una ricetta molto facile e gustosa che vede come ingrediente principale l'agnello: vedremo quindi la preparazione dell'abbacchio alla cacciatora. Questa ricetta è tipica della regione Lazio e solitamente viene preparato...
Carne

Ricetta: braciole di maiale alla cacciatora

La carne di maiale rientra tra le carne bianche e non erroneamente tra le rosse, come tutti pensano. Questo perché dopo la macellazione assume un colore chiaro, molto diverso da quello che assume una carne di vitello o di pecora. È anche vero però...
Carne

Ricetta: nodini di pollo alla cacciatora

Se decidete di elaborare un secondo piatto veloce e al tempo stesso gustoso, potete preparare dei buonissimi nodini di pollo alla cacciatora. Questo tipo di carne bianca è infatti, uno degli alimenti che si presta a tante preparazioni, ed è ideale anche...
Carne

Ricetta: cosciotto d'agnello ripieno di prosciutto

L'Agnello è presente nella cucina regionale di molte zone d'Italia. Tante sono le ricette che si possono preparare con questo tipo di carne. È un conveniente secondo piatto, che si può farcire e accompagnare in svariati modi. Una delle ricette più...
Carne

Ricetta: agnello alle mandorle e barbabietola

Se volete preparare una cena diversa dal solito, allora inserite nel vostro menù un secondo insolito. Utilizzando un tipo di carne come l'agnello e condendola con delle salse vegetali. La ricetta che vi suggerisco è l'agnello alle mandorle e barbabietola....
Carne

Agnello al miele e papavero: ricetta

La ricetta dell'agnello al miele e papavero ha un gusto davvero particolare. Il sapore deciso e forte dell'agnello si sposa alla perfezione con la dolcezza del miele. I semi di papavero saranno il tocco finale che conferirà alla pietanza un tocco esotico....
Carne

Ricetta: agnello scottadito

Le costolette d'agnello alla scottadito sono un piatto tipico della tradizione culinaria laziale. Il nome è tutto un programma. Infatti, indica che la carne d'abbacchio va mangiata rigorosamente caldissima, appena dopo la cottura. La ricetta originale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.