Ricetta albanese: la jufka

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La jufka è un tipo di pane molto piatto e sottile adatto a contenere qualsiasi tipo di farcitura. Se non viene utilizzata subito è necessario riporla ancora calda in un sacchetto di plastica a chiusura ermetica. Bisogna tenerla a temperatura ambiente, ma per una sola notte. È possibile congelarla e conservarla in freezer per un massimo di due settimane. Prima del consumo è opportuno riscaldarla in una padella a fuoco medio. Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice e chiara come preparare la jufka secondo la ricetta classica albanese.

26

Occorrente

  • 220 grammi di farina
  • un cucchiaino di sale grosso
  • una tazza di acqua tiepida
  • due cucchiai d'olio di oliva
36

Procurati tutti gli ingredienti necessari per la realizzazione della ricetta e disponili sul piano di lavoro.
In una ciotola di medie dimensioni mescola il sale con la farina, poi fai un buco al centro e versaci l'acqua e l'olio. Usando le dita disponi un po' di farina sul liquido, lavorando il composto fino ad ottenere una pasta appiccicosa. Trasferisci la pasta su una superficie infarinata ed impastala avendo cura di aggiungere dell'altra farina al fine di evitare che si attacchi. Lavora il composto fino a quando non avrai ottenuto una palla liscia ed elastica. Rimettilo nella ciotola e versaci sopra un po' d'olio avendo cura di rigirarlo per ungere bene l'intera superficie. Coprilo con della pellicola trasparente e lascialo riposare a temperatura ambiente per almeno 4 ore oppure per tutta la notte.

46

Su una superficie infarinata dividi l'impasto in 6 parti uguali e forma delle palline. Copri queste ultime con un canovaccio pulito e lasciale riposare a temperatura ambiente per circa 15 minuti. Taglia la carta forno in 7 quadrati da 25 cm di lato. Utilizzando un mattarello leggermente infarinato, stendi le palline fino a formare dei cerchi di pasta molto sottili dal diametro di circa 22 cm. Per evitare che si attacchino al piano di lavoro, aggiungi dell'altra farina. Se la pasta dovesse risultare troppo elastica, lasciala riposare per un ulteriore quarto d'ora. Accatasta le jufke ottenute una sopra l'altra alternando un disco di pasta con un quadrato di carta forno. In questo modo non si incolleranno tra di loro.

Continua la lettura
56

Ungi una padella in ghisa del diametro di 30 cm poi scaldala a fuoco medio. Stacca un disco di pasta dalla carta forno e posalo sulla superficie della piastra. Cuoci finché la superficie diventerà dorata e formerà delle bolle. Con una spatola capovolgi la jufka facendo attenzione a non ustionarti e cuocila fino a doratura. Trasferiscila in un piatto e ripeti l'operazione con i restanti cinque dischi di pasta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fai attenzione a non scottarti durante la cottura

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: sashimi di dentice

Il sashimi è una prelibatezza giapponese composta da carne cruda molto fresca o pesce tagliato a pezzi sottili. Questa prelibatezza giapponese deliziosamente semplice ma elegante è composta esclusivamente da pesce crudo molto fresco, nella nostra ricetta...
Cucina Etnica

Ricetta: Papas rellenas

Le Papas rellenas hanno origini peruviane dove rappresentano il piatto della cucina tradizionale. La ricetta delle Papas rellenas viene tramandata nelle varie generazioni subendo spesso anche delle modifiche. Ma cosa sono in realtà? Si tratta di polpette...
Cucina Etnica

Ricetta: cocido madrileño

La cucina non deve soltanto rappresentare piatti tradizionali. Ma, anche una sorta di conoscenza verso altri paesi. Esistono ricette che quasi mai, si può immaginare di poterle preparare. Poiché, la loro realizzazione può risultare difficile. Un altro...
Cucina Etnica

Ricetta vietnamita: come preparare il lahuh

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di cucina, dedicandoci ad una ricetta vietnamita. Andremo infatti a spiegare come preparare il lahuh.Ma come si fa a preparare il lahuh, tipica ricetta vietnamita?Proveremo ad illustrare...
Cucina Etnica

Ricetta: cuscus con pollo e cipollotti

Quando si parla di cucina sappiamo bene che, per impressionare i nostri commensali e realizzare pranzi e cene all'insegna del gusto e dell'originalità, è davvero fondamentale sperimentare manicaretti sempre nuovi e ricchi di sapore. Oggi vi proponiamo...
Cucina Etnica

Ricetta: frittelle con farina di ceci

Le frittelle con farina di ceci sono un piatto salato tipico del sud Italia ma apprezzato in tutta la penisola. La ricetta è semplice, economica, richiede pochi ingredienti e una veloce cottura. Tuttavia, questa semplicità è compensata sia dal gusto...
Cucina Etnica

Ricetta: pollo caramellato allo zenzero

Se volete cimentarvi nella preparazione del pollo cucinandolo in un modo diverso dal solito, in questa guida troverete la descrizione di una deliziosa ed originale ricetta, da preparare in pochi e semplici passi. La ricetta in questione è quella del...
Cucina Etnica

Chicken Caesar Salad: la ricetta

La ricetta della Chicken Caesar Salad vanta una tradizione centenaria. Creata da uno chef italiano, ha riscosso poi un enorme successo in tutto il mondo. La ricetta originale vuole l'immancabile salsa Worcestershire, ma se non gradite il suo sapore forte,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.