Ricetta: arrosto alle mandorle

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Ricetta: arrosto alle mandorle
16

Introduzione

L'arrosto è un piatto tipico della nostra cucina; la semplicità con la quale possiamo prepararlo e la sua leggerezza lo rendono la scelta ideale per un pranzo domenicale. Come tempi, considerando cottura e preparazione, impiegheremo circa un'ora e mezza a cucinare e servire il nostro piatto. In questa ricetta vedremo come preparare l'arrosto alle mandorle per quattro persone, marinandolo con del vino bianco e accompagnandolo da una salsa alle mandorle.

26

Occorrente

  • Arrosto di vitello o maiale (800 gr)
  • Mandorle sbucciate (150 gr)
  • Zenzero
  • Cipolla
  • Sale
  • Olio
  • Vino bianco
  • Pepe
  • Altre spezie
36

Preparare le mandorle

In una padella molto grande mettete a riscaldare 3 cucchiai di olio. Dopo qualche minuto aggiungete 150 gr di mandorle sbucciate. Mentre le mandorle sono in cottura, lavate e tagliate finemente una cipolla. Più sono piccoli i pezzi e meglio riusciranno a sciogliersi. Aggiungete quindi i pezzetti di cipolla e un po' di zenzero nella padella. Potrete anche aggiungere altre spezie a seconda dei vostri gusti. Potrebbe essere una buona idea insaporire il tutto con qualche foglia di alloro e un pizzico di timo. In alternativa è anche possibile frullare le mandorle con un po' di pan grattato e un cucchiaio d'olio nel frullatore per ottenere una cremina molto densa da aggiungere a fine cottura.

46

Cuocere la carne

Mettete la carne (circa 800 Gr) nella padella aggiungendo eventualmente un filo d'olio e altre spezie da mettere direttamente sull'arrosto. Fate rosolare omogeneamente la carne su ogni lato per qualche momento e, successivamente aggiungete il vino bianco. Per il momento basterà mezzo bicchiere, ricordandovi che, durante la cottura, dovrete ripetere l'operazione (magari versando mezzo bicchiere d'acqua invece che di vino) alcune volte per non far seccare l'arrosto. Dopo di che coprite la padella con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per un'ora circa. Potrete anche decidere di cuocere la carne nel forno; in questo caso preriscaldatelo a 200° e seguite le stesse indicazioni per la cottura in padella, abbassando eventualmente la temperatura a 180° verso metà preparazione.

Continua la lettura
56

Servire il piatto

Verso fine cottura, potrete eventualmente aggiungere del latte o qualche mandorla tritata, continuando però ad amalgamare la salsa, ovviamente dopo aver tolto la carne dalla padella. Tagliate a fettine l'arrosto, mettetelo in un piatto abbastanza grande e versateci sopra il condimento ancora bollente. Per servire la carne più calda potrete anche mettere direttamente nella padella per qualche minuto le fette d'arrosto per fargli assorbire meglio la salsa alle mandorle. Tuttavia l'arrosto è un piatto molto versatile e può anche essere servito freddo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete un arrosto tenero

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare l'arrosto di maiale ai mirtilli

La carne di maiale è gustosa e si presta bene a molte ricette per la realizzazione di secondi piatti. Per una cena o un pranzo speciale, l'arrosto è sempre un piatto molto gradito, tanto dagli adulti quanto dai bambini. Esistono molti modi per poter...
Carne

Come preparare l'arrosto al latte

Se intendete preparare un arrosto del tutto particolare e quindi in un modo decisamente diverso dal solito, potete optare per quello al latte. Si tratta infatti di una ricetta semplice, che non richiede molto tempo e nemmeno tanta abilità nell'arte...
Carne

Ricetta: arrosto al rosmarino

Se volete preparare uno squisito arrosto al rosmarino, degno dei migliori chef stellati, allora leggete questa guida. Anche se in passato avete cucinato piatti succulenti, non guasterà leggere qualche consiglio supplementare. Soprattutto perché la carne...
Carne

Come preparare l'arrosto freddo di tacchino

L'arrosto freddo di tacchino è un piatto davvero facile da realizzare e, potendolo preparare in anticipo, si rivela uno di quei salva cena che fanno davvero comodo quando non si ha molto tempo da dedicare alla cucina; inoltre, è una ricetta versatile,...
Consigli di Cucina

Come cucinare un arrosto in modo salutare

L'arrosto è un piatto molto amato nelle nostre tavole. Per prepararlo in modo salutare, occorre sfruttare un metodo di cottura molto semplice, che si serve delle proprietà delle erbe aromatiche. Vediamo, quindi, come cucinare un arrosto in modo salutare,...
Carne

Come preparare l'arrosto di maiale con arance e mele

Oggi vedremo come cucinare un buonissimo e sfiziosissimo secondo, il quale verrà utilizzato per deliziare il palato dei propri figli oppure dei vari ospiti. Questo è un piatto ricco, il quale permetterà a voi e ai vostri invitati di avere la pancia...
Carne

Come preparare l'arrosto alle prugne

L'arrosto è una delle pietanze tipiche dei pranzi e delle cene importanti. Questo, per essere pieno di sapore, può essere preparato il giorno prima ed essere servito sia freddo che caldo. Oltre all'arrosto tradizionale esistono delle ricette alternative...
Carne

Come cucinare l'arrosto di maiale al vino speziato

Per un pranzo o una cena da grande occasione è buona abitudine cucinare qualcosa di unico. Pensiamo, per esempio, ai cenoni delle feste o alle domeniche in famiglia. Un buon piatto succulento e particolare rende la circostanza più speciale. Magari un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.