Ricetta: Bigoli al cavolo nero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Volete cucinare un primo piatto semplice, gustoso e nutriente? Se la risposta è sì, allora potreste cimentarvi nella preparazione della pasta al cavolo nero. Il cavolo nero è un ortaggio caratterizzato dalle numerose proprietà nutrienti e da un sapore intenso e deciso; è tipico di alcune zone della Toscana, dove viene utilizzato soprattutto per la preparazione di zuppe, ma si presta benissimo anche alla realizzazione di primi piatti. Nei passaggi seguenti, in particolare, vederemo la ricetta dei bigoli al cavolo nero: sarà un primo piatto che conquisterà il palato di tutti!

27

Occorrente

  • 300 g di bigoli
  • 250 g di cavolo nero
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale q.b.
  • 1 peperoncino intero secco
  • Peperoncino in polvere q.b
  • Olio extravergine d'oliva
  • Pecorino toscano
37

Iniziato la preparazione mettendo sul fuoco una pentola d'acqua salata e portiamola a ebollizione. Nel frattempo laviamo accuratamente il cavolo sotto l'acqua corrente, andando poi a rimuovere la parte finale del gambo ed eventuali parti rovinate. A questo punto tagliamo le foglie a tocchetti, quindi mettiamole nell'acqua bollente, nella quale dovranno lessare per una decina di minuti. Trascorso questo tempo, versiamo i bigoli nella stessa acqua di cottura, assieme al cavolo e facciamoli cuocere per il tempo indicato nella confezione della pasta, facendo in modo che risulti perfettamente al dente.

47

Nel mentre che la pasta cuoce, possiamo occuparci della preparazione del condimento. Innanzitutto grattugiamo il pecorino utilizzando una grattugia a maglie larghe, quindi mettiamolo da parte e passiamo alla preparazione del soffritto. Quello che dobbiamo fare è far scaldare dell'olio extravergine d'oliva in una padella, quindi aggiungere l'aglio affettato finemente, oppure intero se desideriamo sfruttarlo solamente come aroma e toglierlo a fine cottura; se lo gradite, inoltre, potrete far insaporire ulteriormente il soffritto aggiungendo un peperoncino intero e un pizzico di sale.

Continua la lettura
57

Quando la pasta sarà al dente, scoliamola insieme al cavolo e versiamola nella padella col soffritto, quindi mescoliamo per bene il tutto e, se desideriamo aromatizzare e insaporire ancora di più il nostro piatto, regoliamo di sale e aggiungiamo del peperoncino in polvere. Ora facciamo saltare la pasta in padella e, infine, spegniamo in fuoco. A questo punto siamo finalmente pronti per servire la pasta, non prima, però, di averla insaporita per bene con pecorino toscano che abbiamo precedentemente grattugiato: ora non ci resta altro da fare che gustare ancora caldo il nostro squisito piatto a base di bigoli e cavolo nero. Per concludere, ricordiamo che potete conservare la pasta avanzata per un giorno, mettendola in frigorifero, all'interno di un contenitore ermetico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete un pecorino toscano poco stagionato.
  • Fate cuocere al dente la pasta prima di metterla in padella.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto saporito con foglie di cavolo nero

Il cavolo nero è una varietà del cavolo coltivata soprattutto in Toscana. Si tratta di una pianta invernale costituita da lunghe foglie carnose e grinzose di colore verde scuro. Questo ortaggio è apprezzato non solo per il suo gusto, più dolce e meno...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchetti al cavolo nero con fonduta di taleggio

Tra i tanti piatti che possono essere serviti in tavola come alternativa alla classica pasta, gli gnocchi detengono un posto d'onore poiché piacciono quasi sempre a tutti, grandi e piccini. Oltre ad essere molto gustosi e leggeri gli gnocchi sono anche...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di cavolo nero

La zuppa di cavolo nero è uno dei piatti più antichi e gustosi dell'antica tradizione culinaria toscana. La preparazione di questa prelibatezza dal sapore rustico richiede circa tre ore e la presenza molte verdure e molti legumi da tenere in ammollo...
Primi Piatti

Come fare la zuppa di cavolo nero

Il cavolo nero è una verdura che si caratterizza per le foglie di colore alquanto scuro e dotate di differenti bolle. Si distingue, inoltre, dagli altri tipi di cavolo perché non ha la consueta forma rotonda. È universalmente riconosciuto come fonte...
Primi Piatti

Ricetta: bigoli cacio e pepe

I piatti tipici della tradizione italiana sono incredibilmente saporiti, ma in particolar modo uno dei piatti che si ricorda di più della tradizione nello specifico romana, è sicuramente la ricetta degli spaghetti o bigoli cacio e pepe, diffusi in tutto...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di cavolo nero

Se volete realizzare una salsa davvero gustosa e dal sapore originale potete senza dubbio orientarvi sul pesto di cavolo nero. Si tratta di una ricetta piuttosto comune che conferisce ai piatti un gusto unico e può essere utilizzata per la preparazione...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti al cavolo nero

Il cavolo nero è una tipologia di verdura che contiene numerose sostanze nutrienti. Parecchio appropriato per le diete ipocaloriche, questo alimento ricco di sali minerali riesce ad insaporire in modo sapiente qualsiasi genere di piatto.Avete intenzione...
Primi Piatti

Come fare la vellutata di cavolo nero e patate

Vogliamo cucinare una ricetta deliziosa, calda e particolare da servire in una nostra cena di famiglia o amici? Non ci viene in mente alcun piatto o stiamo cercando una preparazione originale a base di verdure gradita anche dai bambini? Per fortuna, esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.