Ricetta: bocconcini di coniglio in padella

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quella che vi proponiamo oggi è la ricetta dei bocconcini di coniglio in padella, una ricetta abbastanza semplice ma con un risultato davvero gustoso. La carne di coniglio come quella di tacchino e di pollo, è una carne bianca, ed è quindi molto digeribile, oltre che con un basso contenuto di grassi. Quella riportata di seguito è una ricetta per cucinare dei bocconcini di coniglio in padella, un metodo che può sembrare semplice e banale ma che, abbinato ad un contorno di patate arrosto o verdure saltate in padella, può trasformarsi in un un secondo piatto molto saporito.

26

Occorrente

  • Per la frollatura: acqua ed aceto di vino bianco
  • 600 g di bocconcini di coniglio
  • 1 scalogno
  • Farina 00
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 ramoscello di rosmarino
  • Prezzemolo fresco
  • Sale e pepe
36

La prima cosa da fare è immergere i bocconcini in una terrina o in una ciotola insieme ad acqua fredda e mezzo bicchiere di aceto. Lasciamoli in ammollo per circa trenta minuti, un procedimento davvero molto importante che serve a rendere il sapore della carne più delicato e meno selvatico.
Ora laviamoli sotto acqua corrente e scoliamoli.
Nel frattempo versiamo la farina su un piatto e aggiungiamo sale, pepe e alcune foglioline di timo. Per un gusto più intenso e pungente possiamo aggiungere anche un pizzico di peperoncino. Se invece vogliamo dare un tocco più esotico, possiamo orientarci su spezie come la cannella o lo zenzero.

46

Ora prendiamo lo scalogno, lo tagliamo a fettine e lo facciamo soffriggere in una padella antiaderente con dell'olio extravergine, mescolando con un cucchiaio di legno di tanto in tanto. Infariniamo la carne e la facciamo rosolare per un paio di minuti insieme allo scalogno.
Aggiungiamo del vino bianco, aggiustiamo di sale e insaporiamo con un ramoscello di rosmarino. Chiudiamo con il coperchio e lasciamo cuocere il tutto a fuoco basso per circa quindici minuti.
È molto importante fare attenzione ai tempi di cottura perché il coniglio, se troppo cotto, potrebbe indurirsi troppo.

Continua la lettura
56

Disponiamo i la nostra carne cotta a puntino su un piatto di portata e serviamola, ancora calda, accompagnata da verdure cotte alla griglia o in padella, o da patate arrosto o lesse. Se vogliamo abbinare un vino, è consigliabile un vino rosso come il Chianti o qualsiasi altro tipo di Sangiovese o, in alternativa, un vino bianco piuttosto corposo, come un Vermentino. È inoltre opportuno consumare il coniglio appena cotto in quanto questo tipo di carne tende a diventare troppo stoppacciosa una volta raffreddata. Come anticipato, questa è una ricetta molto semplice ma molto nutriente, adatta per una cena a due o anche per un pasto frugale in famiglia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I bocconcini possono essere conservati in frigorifero per un paio di giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare il coniglio al sidro di mele

Se vi siete stancati di preparare il coniglio sempre in umido o arrosto, ecco qua la ricetta che fa al caso vostro: il coniglio al sidro di mele. Si tratta di una preparazione abbastanza semplice ma è comunque indispensabile avere un po’ di tempo a...
Carne

Coniglio all'aceto balsamico

Ricercata dagli amanti della cacciagione, la carne bianca di coniglio risulta essere ancora più apprezzata se cotta alla perfezione. Uno dei problemi più frequenti nella preparazione del coniglio è il sapore intenso delle sue carni, spesso tendente...
Carne

Ricetta: bocconcini in fricassea

La fricassea è un particolare modo di cottura adatto per molti tipi di carne tra cui anche pollo, coniglio ed agnello. Si tratta di una ricetta molto gustosa, ideale per dei bocconcini, e tra i vari ingredienti troviamo uova e limone che conferiscono...
Carne

Come cucinare lo stufato di lepre

La lepre è un animale che per anatomia somiglia moltissimo al coniglio ma presenta una carne più morbida. Nella guida vedremo come preparare lo stufato di lepre: è un piatto che può presentarsi completo se viene accompagnato da alimenti come le patate...
Carne

Ricette Bimby: coniglio alla cacciatora

La carne del coniglio è delicata e tenera, e può essere utilizzata per vari tipi di preparazione. È ricca di proteine e di sali minerali e povera di grassi. Inoltre è facilmente digeribile. Quasi tutti i nutrizionisti consigliano di consumare, al...
Carne

Ricetta: coniglio agli aromi

La ricetta proposta in questa guida è un secondo piatto di carne di coniglio agli aromi con contorno di patate. È un piatto è leggero e molto semplice da preparare, perfetto da servire ad un pranzo tra amici o con i propri famigliari di domenica. Il...
Carne

Come cucinare il coniglio alle acciughe

Tra le carni bianche il coniglio è una delle più magre: è facilmente digeribile, contiene poco colesterolo e molte proteine. Con il coniglio è possibile creare numerose ricette, soprattutto dei secondi deliziosi, cuocendolo sia arrosto che in umido,...
Carne

Come cucinare il coniglio con le olive

Siete in cerca di un ricetta nuova da aggiungere al vostro menù? Se quello che cercate è un secondo a base di carne e, in particolare, di coniglio, questo articolo fa certamente per voi. Infatti, in questa sede, spiegheremo come cucinare un ottimo coniglio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.