Ricetta bulgara: i baklava

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I baklava sono dei dolci dalla caratteristica forma a strati di origine bulgara, ma molto conosciuti anche nelle zone dei Balcani ed in tutti i Paesi arabi. Vengono realizzati in svariate versioni, tutte accomunate dall'utilizzo di ingredienti quali la frutta secca come noci, nocciole e pistacchi e dalla pasta fillo o dalla pasta sfoglia. Sono molto energetici e decisamente calorici, caratterizzati da un profumo inebriante e da un sapore dolcissimo, dovuto anche allo sciroppo usato per guarnire. In questa guida vi illustreremo come creare questa ricetta molto semplice ma, nel contempo, sorprendente e stuzzicante. Vediamo insieme, passo dopo passo, come procedere nel dettaglio.

28

Occorrente

  • 500 g di pasta fillo
  • 140 g di burro
  • 400 g di pistacchi sgusciati
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di acqua di fiori d'arancio
  • 1/2 bicchiere d'acqua tiepida
  • 430 g di zucchero
  • per la versione alternativa: 500 g di pasta fillo, 400 g di zucchero, 120 g di farina, 4 uova intere, 160 g di noci sgusciate, la buccia grattugiata di 1/2 limone
38

Per iniziare togliete la pasta fillo dal frigorifero e lasciatela ammorbidire a temperatura ambiente per circa mezz'ora. Nel frattempo disponete i pistacchi sgusciati su di un tagliere e tritateli molto finemente, avendo l'accortezza di lasciarne da parte una dozzina interi. Sciogliete in un pentolino il burro, quindi usatene una piccola parte per ungere una teglia da forno. Stendete sul fondo di quest'ultima metà della pasta fillo, aggiungendo una sfoglia per volta, versando, tra l'una e l'altra, uno strato di pistacchi tritati e spennellando con il burro fuso.

48

Con l'aiuto di un coltello, dividete in 4 rombi le sfoglie sovrapposte e infornatele per 45 minuti a 160°, poi alzare la temperatura a 210° e cuocete per ulteriori 10 minuti. A parte preparate lo sciroppo con cui sarà decorato il dolce. Mettete in un pentolino mezzo bicchiere d'acqua, 2 cucchiai di succo di limone e lo zucchero. Fate sobbollire a fiamma dolce per addensare il liquido, quindi unite l'acqua di fiori d'arancio, mescolate accuratamente e spegnete il fuoco.

Continua la lettura
58


Fate raffreddare lo sciroppo, inizialmente a temperatura ambiente, poi riponendolo in frigorifero fino al momento di servire il dolce. Sfornate il baklava quando risulterà ben dorato in superficie, trasferitelo su di un piatto da portata e guarnitelo con un po' dello sciroppo e con i pistacchi interi lasciati precedentemente da parte. Prima di servire il dolce fatelo riposare per qualche ora in frigorifero, quindi tiratelo fuori, aggiungete lo sciroppo rimasto e portate in tavola. Servite con una tazza di caffè o di cioccolata calda.

68

Potete creare una versione alternativa dei baklava apportando una modifica al ripieno. Dopo aver sciolto in un pentolino il burro, aggiungete la scorza di 1/2 limone. Fate cuocere gli ingredienti per un paio di minuti. Unite in una terrina la farina, lo zucchero, le uova intere e le noci precedentemente tritate. Incorporate il contenuto del pentolino e mescolate accuratamente, quindi procedete come indicato nella precedente preparazione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate prodotti di origine biologica per godere appieno del gusto del limone e della frutta secca

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: baklawa roule

Un dessert che non può passare inosservato è certamente la baklawa roule. Questo è un dolce che ha origini antiche ed è tradizionale della Turchia. La preparazione della baklawa roule è molto semplice e gli ingredienti utilizzati sono facilmente...
Cucina Etnica

La ricetta della pasta fillo

La pasta fillo (che in greco si dice "phyllo" e letteralmente significa "foglia") è una tipologia di pasta che si utilizza moltissimo in Grecia ed in tante realtà orientali, infatti si usa principalmente in Cina dove la pasta fillo è tipica degli involtini...
Cucina Etnica

Ricetta: sashimi di dentice

Il sashimi è una prelibatezza giapponese composta da carne cruda molto fresca o pesce tagliato a pezzi sottili. Questa prelibatezza giapponese deliziosamente semplice ma elegante è composta esclusivamente da pesce crudo molto fresco, nella nostra ricetta...
Cucina Etnica

Ricetta: Papas rellenas

Le Papas rellenas hanno origini peruviane dove rappresentano il piatto della cucina tradizionale. La ricetta delle Papas rellenas viene tramandata nelle varie generazioni subendo spesso anche delle modifiche. Ma cosa sono in realtà? Si tratta di polpette...
Cucina Etnica

Cucina greca: 5 ricette tipiche da fare a casa

Il mondo della cucina e delle ricette ad essa annesse, come ben sapete, è caratterizzata da molteplici piatti. Essi possono essere ovviamente sia di natura italiana che di natura internazionale, ma naturalmente i palati delle persone è ognuno diverso...
Cucina Etnica

Ricetta: cocido madrileño

La cucina non deve soltanto rappresentare piatti tradizionali. Ma, anche una sorta di conoscenza verso altri paesi. Esistono ricette che quasi mai, si può immaginare di poterle preparare. Poiché, la loro realizzazione può risultare difficile. Un altro...
Cucina Etnica

Ricetta vietnamita: come preparare il lahuh

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di cucina, dedicandoci ad una ricetta vietnamita. Andremo infatti a spiegare come preparare il lahuh.Ma come si fa a preparare il lahuh, tipica ricetta vietnamita?Proveremo ad illustrare...
Cucina Etnica

Ricetta: cuscus con pollo e cipollotti

Quando si parla di cucina sappiamo bene che, per impressionare i nostri commensali e realizzare pranzi e cene all'insegna del gusto e dell'originalità, è davvero fondamentale sperimentare manicaretti sempre nuovi e ricchi di sapore. Oggi vi proponiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.