Ricetta: campanelle con ragù di maiale alla friulana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Ricetta: campanelle con ragù di maiale alla friulana
18

Introduzione

Le campanelle sono un tipo di pasta che si distingue per la sua forma accattivante. È molto simile ai classici "garganelli", con i bordi leggermente aperti come un petalo (da qui il nome) e vuoto al centro. Questa loro caratteristica rende le campanelle ideali per contenere diversi sughetti e salse, soprattutto quelle a base di besciamella e formaggio, o solo del semplice sugo di pomodoro. Tuttavia, se vuoi provare una vera delizia, t'insegnerò come preparare la ricetta delle campanelle con ragù di maiale alla friulana, un piatto regionale genuino e molto nutriente (circa 500 kcal a porzione).

28

Occorrente

  • 4 uova
  • 350 g spalla di maiale tritata
  • 40 g burro
  • 50 g ricotta affumicata
  • pepe q.b.
  • chiodi di garofano in polvere q.b.
  • sale q.b.
  • cannella in polvere q.b.
  • 350 g campanelle all'uovo
38

Per iniziare, procurati un tegame abbastanza alto e largo dove andrai a inserire il burro che dovrà sciogliere completamente. Unisci la carne di maiale tritata e falla rosolare per alcuni minuti, facendo ben attenzione a mescolare sempre perché potrebbe attaccarsi sul fondo. Ora sarà il momento in cui dovrai cominciare a "profumare" la tua ricetta.

48

Aggiungi alla carne un pizzico di chiodi di garofano in polvere, un cucchiaino di cannella, sale e una leggera spolverata di pepe. Versa adesso nella pentola 200 ml di acqua calda e prosegui la cottura a fuoco medio per circa 40-45 minuti. Appena l'acqua inizia ad asciugarsi, versane un mestolo ogni volta che sarà necessario.

Continua la lettura
58

Mentre la carne prosegue la sua cottura, procurati una ciotola in cui andrai a versare due uova (tuorlo e albume), una spolverata di pepe, un pizzico di sale e sbatti con una frusta oppure con una forchetta. Il composto dovrà risultare abbastanza spumoso. Ora potrai dedicarti alla cottura delle campanelle. Dal momento che questo tipo di pasta non sempre è disponibile, potrai decidere anche per i garganelli all'uovo che, generalmente, si trovano in tutti i supermercati.

68

Prendi un tegame e cuoci la pasta in acqua bollente, non troppo salata. Quando sarà cotta (meglio se "al dente") scolala e aggiungila subito alla pentola con il ragù. Mescola bene e unisci le uova sbattute e la ricotta affumicata grattugiata in maniera grossolana. Continua ad amalgamare e salta un paio di volte, proseguendo a mescolare: le campanelle al ragù di maiale alla friulana sono pronte per essere servite!

78

Per rendere ancora più coreografico il tuo piatto, una volta preparate le porzioni, guarnisci le campanelle con qualche chiodo di garofano e, se preferisci, con un po' di ricotta affumicata. In questo modo, potrai dirti veramente soddisfatto e non solo tu: i tuoi ospiti non vedranno l'ora di tornare ad assaggiare i tuoi manicaretti!

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta friulana: come preparare i rambasicci

La cucina mediterranea ci offre una grande varietà di ricette, che si adattano a tutti i gusti. Ogni regione italiana conserva le sue peculiarità e le sue tradizioni; effettuando un tuffo nel Friuli Venezia Giulia, nei prossimi passi, ci occuperemo...
Primi Piatti

Ricetta: bucatini al ragù di verdure

Il ragù è il classico piatto domenicale, che viene preparato attraverso una antica ricetta della tradizione italiana. Il ragù viene preparato in genere con la carne di maiale, e viene fatto bollire per ore, in modo da rendere la carne morbida ed il...
Primi Piatti

Ricetta: pappardelle al ragù di cinghiale

Il cinghiale è un animale selvatico molto diffuso e usato in cucina. Il ragù di cinghiale è una ricetta appartenente alla tradizione culinaria Toscana. La carne di cinghiale offre al piatto un sapore unico e inconfondibile. Il sapore forte e deciso...
Primi Piatti

Ricetta: ragù di carne al microonde

Il ragù di carne è un classico della cucina italiana. Accompagnato alla pasta all'uovo o alla semplice pasta di grano duro fa subito festa. Per prepararlo in maniera tradizionale occorrono più di tre ore, ma in questa guida scoprirete i segreti per...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni al ragù bianco

La gastronomia italiana è un tripudio di sapori e profumi legati alle tradizioni culinarie di ogni regione. Un classico del pranzo domenicale sono sicuramente i cannelloni. A rendere davvero speciale questa ricetta è il ripieno. La variante classica...
Primi Piatti

Ricetta: Calamarata con ragù di pesce spada

La calamarata è un tipo di pasta di origine partenopea. Nelle regioni del sud Italia si usa condirla in modi diversi ma soprattutto con il pesce. In particolare la calamarata con ragù di pesce spada è una ricetta saporita e ottima per il pranzo domenicale....
Primi Piatti

Ricetta: pasta al ragù bianco e funghi

I primi piatti più tipici della tradizione italiana sono quasi sempre a base di passata di pomodoro. Ma si possono ottenere dei gustosissimi piatti, anche omettendo l'uso del pomodoro. Se siete alla ricerca di una pasta per così dire "bianca", non vi...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni al ragù

I cannelloni al ragù sono uno dei primi piatti rappresentativi per eccellenza della gastronomia italiana (insieme alla lasagna). In particolar modo si tratta di una tra le paste ripiene più ricche e gustose. Non troppo difficile da preparare, con un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.